Tra i vari album pubblicati questo venerdì non possiamo non considerare “Simili”, dodicesimo disco in studio della superstar nostrana Laura Pausini. Elevata ormai a vera diva del latin pop internazionale, la star è riuscita ad occupare  la no.20 di iTunes mondo con questo disco, e tutto solo con la versione italiana dell’album, un risultato davvero notevole!

Nonostante la scelta pessima di pubblicare una grower come “Lato Destro del Cuore” come primo estratto, Laura mai come questa volta ha un’ampia scelta di possibili singoli con cui continuare la promozione del suo album. Frutto questo delle collaborazioni con moltissimi colleghi nel processo di scrittura del disco: tra Antonacci, Sangiorgi, jovanotti, Agliardi e L’Aura, sono moltissimi gli artisti noti che hanno fornito a Laura testi e basi, il che rende l’album uno dei più variegati della sua carriera.

In particolare, quì vorrei parlarvi di “Io c’ero (+ Amore X Favore)”, brano che vede tra i suoi autori proprio L’Aura, accreditata per aver creato la prodizione del brano.12193669_1238762992806098_7405881033829537338_n

La canzone è un qualcosa di davvero atipico per la cantante. Famosa soprattutto per le sue ballad strappalacrime, Lau qui si presenta nelle vesti di una scatenatissima interprete di uptempo grazie ad un brano dance-pop che convince fin dal primo ascolto e presenta un ritornello ultra infettivo che potrebbe trasformarla in una grande hit nella prossima stagione musicale.

Con strofe piú pacate ma comunque molto d’effetto che fanno da contrasto con il ritornello, questo brano è una hit bell’è fatta che difficilmente il team di Laura snobberá. Siamo stanchi di sentire persone blaterare che “le sue canzoni sono tutte uguali”! La Pau nazionale sa tranquillamente essere versatile, e questa canzone lo dimostra. Del resto non si vendono 60 milioni di album senza avere doti artistiche rilevanti…

12 Commenti

  1. Sono venuto ad ascoltare con tutte le migliori intenzioni dato che sono anni che auspico un cambiamento di genere musicale per la Pausini che viri alla dance. Ma questa traccia è proprio brutta. Quell’eco tremenda nel ritornello di “io c’eeeerooo” strillata a caso fa paura. Se questo è il suo cambiamento allora mi tengo le solite lagne. grazie.

  2. Mah la canzone è proprio bruttina, tra testo e base siamo proprio messi male.. poi sará ma a me sembra che voglia scopiazzare Giorgia sopratutto “la mia stanza”

  3. Nonono ma che è sta schifezza? Davvero deludente. Quei beat esagerati da deejay di tre anni fa sono tremendi.

    Citofonare a Nek, Mengoni e la sotto citata Giorgia per sapere come si fa una canzone dance-pop.

  4. Se leggete i commenti più sotto noterete che mi piace sia laura che la canzone, e non voglio creare polemiche. Ma non ho potuto fare a meno di sentire la base di Dark Horse! Ragazzi, è un mio problema o ci sono veramente delle somiglianze nella base?

  5. wow, rimasto colpito positivamente dal pezzo e dall’album. Simili è un gran bel disco! E c’era da aspettarselo da una come Lau

    • Non capisco perché ogni dannata volta che il caro Umberto fa un articolo su Laura,esce fuori Giorgia. Cavolo ma commentate con un commento positivo o negativo. Che servono i paragoni?
      Non ti piace,passa avanti.
      A me la canzone fa impazzire. l’album “Simili” è stupendo. Un capolavoro. E’ in 17 classifiche mondiali. La settimana prossima uscirà la versione spagnola,e ci saranno ulteriori risultati positivi.
      E’ la regina del pop italiano,il caso è chiuso. Complimenti Umberto per l’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here