Per molti questo 2014 è stato un’anno deludente, un’anno che prometteva grandi ritorni mai avvenuti, e successi mai esplosi! Ma se c’è qualcosa che questo 2014 ha lasciato impresso sono le grandi scoperte musicali che promettono di esplodere da un momento all’altro, e con questa classifica vi presenteremo quelle che sembrano le più promettenti.

top-new-2014

17. JHENE’ AIKO
Buttatasi nel mondo della musica nel lontano 2003, Jhene riesce finalmente a pubblicare il suo album di debutto, “Souled Out”, che è riuscito a salire fino alla 3a posizione della Bill200. E’ una delle maggiori esponenti del rnb alternativo, strada aperta da Drake, e propone nient’altro che qualità.
Per presentarvela, ecco l’ultimo singolo dal suo primo progetto discografico:

16. ERIC BELLINGER
Lui pubblicherà il suo primo album nel 2015, ma già è riuscito a distinguersi come uno dei migliori scrittori all’interno del collettivo The Writing Camp, ed ha messo mano a brani di grandi artisti come Chris Brown, Trey Songz, Usher, Brandy e non solo. Fin’ora ha pubblicato tre singoli, il primo dei quali “I Don’t Want Her”, riuscito a distinguersi per il sound tipico della old west-coast.
Noi ve lo presentiamo con l’ultimo singolo “Focused On You”:

15. MILA J
Sorella di Jhene Aiko, Mila ha già un’album alle spalle. Pubblicato nel lontano 2006, “Split Personality” non è mai riuscito a scalfire le charts, nemmeno con i singoli. Dopo una serie di mixtape e duro lavoro riesce però, quest’anno a guadagnarsi la visibilità che merita, e a preparare il territorio per un debutto come si deve. Al contrario della sorella Mila va su un rnb molto più classico, e riesce benissimo ad unirlo con l’hip-hop.
Ecco a voi “Smoke, Drink and Break-Up”:

14. KWABS
Lasciamo gli US per andare in Inghilterra, paese ricco di giovani promesse musicali. Tra i tanti vediamo spiccare Kwabs, che dopo il rilascio di centinaia di brani quest’anno è riuscito a pubblicare ben 3 EP, a far parte della soundtrack di FIFA 15 e ad acquisire non poco successo nei paesi tedeschi.
Il merito? Di “Walk”, brano dalla incredibile carica e dal tocco alternativo. Eccola:

13. ELLA EYRE
Restiamo negli UK per la tredicesima posizione. Lei è Ella Eyre ed è riuscita in passato a distinguersi grazie alle collaborazioni con Tinie Tempah, Naughty Boy, Rudimental e ora la bomba drum-n-bass “Gravity”, che promette grande successo nel paese d’origine di Ella. Ma non solo, annunciata come la nuova scoperta del 2014 in Inghilterra, la cantante propone un pop alternativo, perfettamente connesso ad rnb e soul, che vedremo il prossimo anno in “Feline”, album di debutto. Godetevi questa enorme potenza canora:

12. KIESZA
Direttamente dal Canada arriva quella che risulta essere la più grande scoperta di quest’anno. Dopo aver composto la grande hit “Hideaway” si è buttata in studio scrivendo canzoni per svariati artisti, come Rihanna, e ispirando anche la veterana Madonna. Ispirazione anni ’90, dance pura, e una voce piacevole.
La ricordiamo con la “The Way I Are” inspired “No Enemiesz”:

11.TINASHE
Dopo aver tentato per anni di entrare nel music system, Tinashe finalmente ci riesce con il debut album “Aquarius”. “2 On” la porta al successo, lei, ed il producer californiano DJ Mustard. Ancora una volta l’influenza nell’rnb dettata da Drake si sente, e l’alternativo domina l’album. Tinashe ci avverte, questo è soltanto l’inizio, e anche la critica sembra pensarlo.
A voi la decisione finale:

10. JOEY BADASS
Arriva da Brooklyn Joey Badass, rapper che sembra volerci riportare un po’ del vecchio hip-hop in pieno 2014, quando uscirà il suo primo progetto discografico “B4.DA.$$” (before the money). Il rapper ha collaborato con Selektah, Premiere e Hit-Boy: le premesse ci sono tutte, e quello che ha presentato quest’anno lo mette in lista come futuro acquisto.
A voi l’ascolto:

09. LUKE JAMES
Una delle migliori voci dell’rnb moderno. Lasciata alle spalle l’esperienza in vari gruppi rnb, Luke James si tuffa in studio con Danja e lavora al suo album di debutto. L’omonimo album non ottiene riconoscimenti in classifica sia singolarmente sia che con i singoli, ma la carriera del cantante sembra essere solo all’inizio, e le sue doti canore, così come l’originalità, lo confermano.
Verificate voi stessi:

08. MNEK
Ennesimo artista inglese. Il suo nome è MNEK, e ha già scritto varie canzoni per Kylie Minogue, Rudimental, Duke Dumont, e dato la voce per Madonna (il primo singolo “Living for Love”). Un vero portento vocale, e dalla spiccata originalità. Ispirato dagli anni ’90, dal garage, dall’rnb così come dalla dance, MNEK sembra essere destinato a sfondare.
Ecco il suo ultimo singolo “The Rhythm”:

07. KAT DAHLIA
A gennaio avremmo il suo primo progetto discografico, creato in collaborazione con grandi nomi come Timbaland, Missy Elliot, Naughty Boy e Rico Love. Kat Dahlia è un’alternativa, punta all’rnb tanto quanto al hip-hop e il suo accento cubano la rende unica. “My Garden”, primo progetto, ha avuto vita difficile, nonostante fosse anticipato da ottimi brani come “Gangsta”, e non è ancora riuscito, in alcun modo, a scalfire le charts.
Verificate voi stessi l’ingiustizia:

06. ELIJAH BLAKE
Un’altra grande promessa del mondo rnb. Voce incredibile, tanto quanto il talento nella scrittura. Ha scritto infatti per moltissimi, tra cui Rihanna e Usher. Ma non è bastato per ottenere il successo sperato come solista. “Song About Melodies”, album di debutto, è stato promesso per il prossimo anno, e noi non vediamo l’ora di averlo tra le mani:

05. NICO & VINZ
“Am I Wrong” è passata in ogni radio, diventando un successo enorme, tanto da far pensare a Nico & Vinz come ai nuovi Macklemore & Ryan Lewis, ma non è stato così. Il duo norvegese ha però portato un po’ d’Africa nelle case di tutti, nonostante le pessime scelte dei singoli. Messaggi semplici, ma potenti, in grado di toccare chiunque, sopratutto chi ha sofferto.
A voi una delle canzoni più incredibili dal loro album. “Another Day”:

04. VICTORIA MONET
L’incredibile cantante di Sacramento scoperta da T.I., Victoria Monét, è una delle migliori cantanti rnb nella scena mondiale attuale. Ricca di contenuti, di ottime produzioni, quasi eccellenti, e dotata di un’incredibile voce, la cantante propone ottima musica dal sapore alternativo. La cantante ha collaborato con vari artisti, da T.I. a B.o.B a Nas, e merita un posto fisso nel music biz.
Ecco l’incredibile talento in un inno al mondo afro-americano, ecco “Backyard”:

03. RAURY
Scoperto da Kanye West, Raury non ha fatto fatica ad accaparrarsi gli elogi della critica. Seguendo la voce di Kid Kudi, l’artista si presenza come una magnifica potenza hip-hop, che come ogni artista scoperto da Kanye, non sembra voler seguire le regole, proponendo quindi magnifiche creazioni alternative. Quest’anno si è presentato al mondo con un progetto gratuito, ma il prossimo anno promette d’essere suo:

02. LOGIC
Prova ad accaparrarsi un posto nel mondo dell’hip-hop da anni, Logic, rapper di Maryland. Nato da genitori dipendenti da crack, sa cos’è la sofferenza, e non sembra avere peli sulla lingua. “Under Pressure” è il suo album di debutto, e sembra preannunciare una lunga carriera in cima alle chart. Stile unico, puro hip-hop è quello che propone: avrà il tempo di maturare, ma già quello che propone è oro:

01. BEBE REXHA
“Il 2015 sarà il tuo anno, non contare di farcela in fretta”: questo è quanto la Warner le aveva detto, e così sembra essere andata. Dopo aver scritto brani per Eminem, Usher, Tinashe, Guetta e Pitbull, la cantante di origini macedo-albanesi, non è riuscita a sfondare la Hot100, nonostante ci sia andata molto vicino. Ora non resta che puntare su brani più potenti e promuovere, ecco a voi la futura star internazionale del 2015, Bebe Rexha.

Ascoltate, esplorate e comprate!
Sosteniamo la buona musica, e i nuovi artisti che cercano di trovare spazio nel difficile mondo della musica.

Che ne dite?

19 Commenti

  1. Quando sono arrivato a Kiesza dentro di me ho detto “finalmente qualcuno che conosco!” LOL
    Comunque articolo molto bello e interessante, come tutti quelli che state pubblicando ultimamente! Oltre a Kiesza conoscevo già anche Tinashe e da ieri anche Nico & Vinz…
    Per quanto riguarda gli altri, appena ne avrò l’ opportunità mi ascolterò qualcosa per ognuno di loro e chissà che non ne trovi qualcuno che mi convinca pienamente!

      • ”Un anno” è, ho sbagliato.. ma tanto un altro, un anno è uguale!
        Continuo a leggere questo obobrio ovunque daaai

      • Non c’è bisogno di fare il sarcastico, e gli errori di distrazioni non si fanno 2 volte, ma non voglio fare la pignola, semplicemente sono una a cui tiene a queste cose e dopo aver letto ”quest’errore” ovunque..sono scoppiata.

      • Volevo troppo dirlo io hahahaha Ma mi sono trattenuto perché passo sempre per criticone, però è la prima cosa che mi è balzata all’occhio aprendo l’articolo. LOL

  2. Di questi artisti sfortunatamente ne conosco pochi, e coloro dei quali ho ascoltato qualcosa sono ancora meno.
    Comunque i post di fine anno sono i miei preferiti!
    Kiesza comunque non so quanto possa realmente ancora fare qualcosa, penso proprio che sia stata la tipica one hit wonder ed è un peccato perché ha portato una ventata di aria fresca con le sue sonorità.

  3. Sinceramente album intero ho ascoltato solo quello di Kiesza e per quanto abbia portato qualcosa che magari non si sentiva, secondo me non è stata in grado di affermarsi nel panorama commerciale come avrebbe potuto sperare, il suo anno a mio parere è stato il 2014, non credo che replicherà il successo nel 2015, ma è brava, chi lo sa, dubito comunque. Ho ascoltato anche le altre tracce riportate nell’articolo, più di qualcosa già l’avevo sentito abbastanza, poche secondo me sono incisive a sufficienza se l’intento è debuttare in maniera internazionale con buoni risultati commerciali, ma arriverà sicuramente altro materiale. Comunque è bello che vengano proposti così artisti meno conosciuti, spinge a conoscerli se vengono scelte le tracce giuste. Bebe Rexha star internazionale non ce la vedo proprio a meno che non si commercializzi, idem Tinashe, anche se forse ha più possibilità. Non conoscevo Raury e mi è piaciuto il pezzo. Di Nico e Vinz invece il brano già l’avevo sentito ma non mi aveva preso più di tanto, pure per l’ora l’onda del successo internazionale temo sia passata. “Dancing in the Dark” di Luke James è molto bella. Kwabs è bravissimo e “Walk” è stupenda. “Focused on you” di Bellinger non è niente di nuovo e nemmeno niente di che, avrei messo altro piuttosto. “Gangsta” di Kat Dahlia mi piace un botto, io credo che lei possa trovare il suo pubblico. MNEK non ricordo quando l’ho ascoltato la prima volta ma anche con questo ascolto non mi ha detto molto, non mi piace. Con Ella Eyre se si impegnano dal punto di vista discografico si potrebbe fare qualcosa bene, è molto brava. Victoria Monét non l’avevo mai sentita a dire la verità, non mi ha detto niente, boh. Mila J dovrei sentire altro, non saprei, non la conosco. Ne ho saltato qualcuno che ho sentito e non conoscevo o su cui non sapevo che dire. Peccato non si sia spaziato anche in altri generi magari giusto con quegli artisti che meritano di più (magari anche se commerciali), così il post diventa un po’ limitativo.

  4. FKA Twigs?? BANKS??? non hanno avuto grandissimo successo commerciale ma fanno ottima musica. poi ci sarebbero anche altri nuovi artisti che meritano molto.

    • Concordo, FKA Twigs, BANKS, Tove Lo, Jungle, Mapei… e molti altri.
      Ma ho cercato di stare il più possibile sull’urban, sul mondo rnb/hip-hop.

      Sarebbe comunque carino se per una volta invece di criticare a prescindere si esprimesse un’opinione su ciò che viene proposto.

      In ogni caso grazie dei suggerimenti..

      • ma io non ho assolutamente criticato e ti chiedo scusa se ho dato l’impressione di farlo! non ho detto “dovevi mettere banks perchè tinashe fa schifo”. Molti degli artisti che tu hai citato li conosco e mi piace la loro musica. semplicemente mi è sembrato strano non vedere i 2 nomi che ho citato io perchè si è parlato molto di loro e fanno anche musica che strizza l’occhio all’alternative rnb ;)

  5. Io di questi conosco “bene” solo Kiesza, potenza vocale e l’album che ho ascoltato ed è bello e non me lo aspettavo pensavo canzoni simili a Hideway invece spuntano perle come Sound Of Woman che ho sentito perfino in radio in Italia (seriamente sono rimasto sorpreso) e No Enemiesz non mi piaceva ma dopo con molti ascolti la ho praticamente adorata.
    Di Tinashe non ho mai ascoltato nulla ma dopo aver sentito la soundtrack di Hunger Games e ho visto il suo nome la ho ascoltata immediamente e mi piace ha una bella voce ma non mi sono mai documentato cosa che farò
    Nico & Viz conosco solo Am I Wrong mi è piaciuta ma basta non mi sono mai informato su loro
    Mi aspettavo di leggere anche Lorde che se non sbaglio è uscita quest’anno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here