13327617_889066957886960_1628995902213836585_n

Uno dei ragazzi che senza dubbio sono riusciti a brillare nello studio di Amici di Maria De Filippi in questa quindicesima edizione, si chiama Lele Esposito, viene dalla provincia di Napoli ed ha 19 anni. Il ragazzo ha da pochi giorni pubblicato il suo EP “Costruire“, sotto Sony Music, prodotto da Andrea Rigonat e che include degli inediti scritti dallo stesso Lele, sia in italiano che in inglese.

Questo giovane artista è infatti un cantautore, e vi abbiamo già parlato di quanto lo reputiamo un bravo interprete dotato di ottime qualità, come versatilità, timbrica interessante e maestria nell’interpretare sia pezzi suoi che altrui, riuscendo a rendere attuali e personali anche tantissimi classici della canzone italiana.

Uno dei pezzi più belli contenuti nel suo disco è senz’altro il brano “L’ho voluto io“, canzone che sta riscuotendo anche più successo su Spotify, subito secondo negli streaming dopo il lead single “La strada verso casa”.

A mio avviso questa canzone colpisce soprattutto per il testo e per come esso viene interpretato da Lele, ma anche il sound è decisamente accattivante, rispolverando le sonorità pop inizio anni Duemila (periodo che io amo particolarmente)

Noi ci auguriamo davvero che questa canzone sia estratta come singolo quanto prima. Molti di voi sapranno che Lele aveva partecipato come concorrente a The Voice of Italy subito prima di entrare a far parte del cast di Amici. Lele anche in quel contesto si era fatto notare grazie alle sue performance piene di energia, e per la sua raffinatezza nei gusti musicale venne soprannominato Lele Gante nel corso della trasmissione.

L’allora diciottenne Lele faceva parte del team di J Ax (in quel periodo giudice di The Voice, poi passato anche lui ad Amici), i “Losers”, ma Lele non riuscì ad arrivare in finale, abbandonando il programma prima di essa. La sua dipartita fu dovuta ad una scelta di Ax, che volle preservare un altro membro del suo team finito al ballottaggio con Lele. Nella quindicesima edizione di Amici, Esposito torna ma non nella squadra di J Ax, bensì in quella capitanata da Emma Marrone ed Elisa Toffoli.

Il ragazzo tuttavia non ha mai fatto polemiche o dato modo di pensare di avercela con l’ex coach, in interviste rilasciate non ha condannato la scelta di J Ax e ha detto di non essersi pentito assolutamente di aver fatto parte della sua squadra,  e si è anche esibito assieme a lui mesi dopo lo show.  Lele ha anche ringraziato Ax per tutto ciò che ha gli insegnato artisticamente parlando.

Tornando alla canzone “L’ho voluto io”, il testo ci fa ipotizzare che l’artista possa essersi lasciato ispirare proprio dalla delusione “a caldo” per l’esclusione da “The Voice” nel comporre le liriche del pezzo, sfogando tutte le sue emozioni e dando forma ai suoi pensieri. In particolare c’è la parte in cui Lele dice:

che solo con la rabbia che c’ho dentro mi difendo che nonostante i pugni presi, ancora non mi arrendo! Un altro inverno, il tempo scorre sempre più veloce chissà se mai riascolteranno ancora la mia voce

e ancora:

C’è chi si vende il nome mio per restare in piedi, io resto forte perché vinci solo se ci credi. Mio padre m’ha insegnato: “credi solo in ciò che vedi”, mia madre che sei forte solo se c’hai a terra i piedi. La gente mangia sogni senza chiedere mai il conto, non se ne importa quante volte ti ha segnato il volto, ma non mi tocca più. Ho le valigie pronte e i sogni già a destinazione, non conta più la tua opinione.

Che questo brano sia davvero dedicato all’esclusione da The Voice? Una cosa è certa, fra tutte le canzoni sembra essere una delle più intime e dirette, e questo fa senz’altro la differenza, è un brano che colpisce e convince immediatamente.

Che ne pensate della canzone?

  • SoundPost

    A me il suo EP non piace… Ha quel qualcosa di Bruno Mars, di Mengoni che onestamente non mi fanno troppo impazzire.