A quanto pare le ottime previsioni di vendita effettuate per le Little Mix si sono rivelate veritiere. La girlband, che è arrivata al successo dopo aver vinto X Factor con una cover di “Cannonball” ed aver dominato le classifiche inglesi con hits come “Wings” e “DNA”, è riuscita finalmente a pubblicare il proprio album di debutto anche negli Stati Uniti. Nonostante il loro unico singolo che è riuscito ad entrare nella Billboard Hot 100 sia “Wings” con peak position alla numero 79, la casa discografica ha deciso di puntare comunque sulla band.

Dunque, alla luce dei risultati del disco che è riuscito ad arrivare abbastanza in alto anche in paesi dove i singoli non si sono sentiti molto (basti pensare alla numero 5 ottenuta in Italia), l’album è stato pubblicato anche negli USA._dsc4046

A quanto pare questa scelta si è mostrata davvero efficace: il disco ha ottenuto una first week di oltre 50 mila unità, risultato che sarebbe scarso se ottenuto da una nota popstar ma che appare molto soddisfacente se ottenuto da una girlband alle prime armi e per giunta nemmeno statunitense.

Dato ancora più confortante è che questo risultato commerciale ha consentito al disco di posizionarsi direttamente alla posizione numer 4 della Billboard 200, rendendo dunque quella americana una delle classifiche dove l’album si è spinto più in alto dopo UK, Irlanda e Repubblica Ceca.

Sarà interessante verificare quanta costanza dimostrerà il disco e soprattutto se un’eventuale piazzamento del nuovo singolo “How Ya Doin?” in classifica sia in grado di dare un’ulteriore spinta al progetto. Voi cosa ne pensate di questo risultato?

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here