lorde---main_2708160a

David Bowie rappresenta per la musica britannica un’icona senza tempo; la sua recente ed inaspettata morte non ha fatto altro che rafforzare il mito di un’artista unico in tutti i sensi, che con la sua arte ha segnato e ispirato generazioni.

Durante la cerimonia dei Brit Awards alla 02 Arena di Londra, Bowie è stato celebrato e ricordato con un’emozionante performance-tributo, che ha visto protagonista la giovanissima artista neozelandese Lorde.
Lorde, accompagnata dalla band del Duca Bianco, ha interpretato a modo suo uno dei capolavori di Bowie, ‘Life On Mars?’.

Una responsabilità senza dubbio molto grande per una cantante così giovane, tanto che il giorno seguente la critica si è divisa tra chi ha apprezzato ed elogiato l’emotività e la semplicità dell’interpretazione e chi invece ha ritenuto eccessivo dare ad una ragazza così ‘acerba’ un brano complesso ed importante come ‘Life On Mars?’. Ad ogni modo, Lorde ha fatto un ottimo lavoro, era sinceramente commossa prima e durante l’esibizione e l’ha fatto sapere a tutti tramite il suo profilo twitter:

“Ero così nervosa dietro le quinte quindi ho sussurrato a me stessa ‘Canta semplicemente per David’, non contava nient’altro”

“C’è vita su Marte?”

“Inoltre, esibirmi con la magnifica band di Bowie – incluso l’inimitabile Mike Garson che ha suonato il piano per DB dagli anni ’70 – è stato incredibile”

lorde-brit-awards-bowie-tribute-2016-billboard-650

L’esibizione è piaciuta moltissimo anche al figlio di David Bowie, proprio lui che aveva affossato Gaga per il tributo dei Grammy. Ecco cos’ha twittato l’uomo su di lei:

Senza dubbio la star di ‘Team’ è una delle giovani artiste più interessati e particolari del panorama musicale odierno. Aver avuto la possibilità e la responsabilità di tributare uno dei suoi miti, che tra l’altro ricambiava la stima verso la ragazza, è stato sicuramente un momento indelebile della sua carriera, che è appena agli inizi. Dopo il boom avuto con ‘Royals’ nel 2014 ci auguriamo che Lorde possa tornare con un progetto che le permetta di rimanere ‘nel suo’, senza lasciarsi influenzare dalle mode come fanno molti suoi colleghi.

Qui il video completo del tributo per chi ancora non l’avesse visto:

Secondo voi com’è stata la performance di Lorde ai Brits? Un azzardo scegliere lei o una responsabilità meritata?

19 Commenti

  1. Lorde ha fatto qualcosa di molto bello ma pur sempre tradizionale. Un tributo che tutti, in un certo senso, avrebbero potuto fare.
    Lady Gaga ha fatto qualcosa che solo lei poteva fare. Non ha solo tributato la musica bellissima di David Bowie, ma tutto ciò che lui era. Lei ha fato rivivere in sé Bowie. Il suo tributo certo non è stato perfetto, ma è stato qualcosa di unico.
    Questa è la differenza fra il tributo di Lorde (a cui comunque vanno tutti i miei complimenti) e il tributo di Lady Gaga.

    • Guarda…io sono stato il primo a fare i complimenti a gaga x il suo tributo sotto l’aspetto vocale,ma sono stato il primo a dire anche che come al solito lei,,,anzi il suo staff,e molto bravo a creare hipe che poi alla fine si sgonfia…xke non mantiente mai cio’ che promette, doveva essere qualcosa di unico….visivamente parlando, mentre e stata una semplice commistione tra musica…colori…e tecnologia che alla fine si rivelata nulla di che’ e niente iconico come voi monster volete farla passare, se torno indietro nel tempo…appena adolescente, mi viene da pensare ai video capolavori di BJORK degli anni 90, pieni di tecologia…sentimento e poesia pura, quelli si che sono ICONICI e sono stati davvero unici da ricordare nel tempo!!! Io penso che alla fine la batosta data a GAGA dal figlio di BOWIE dovrebbe farla riflettere, lei aveva virato la sua carriera su ben altre sponde…e sembrava quasi credibile, ma io lo sapevo che era solo un bluff…xke lei non vede l’ora di fare la pagliaccia….e troppo immatura artisticamente parlando x fare tale tributo con autorita come andrebbe fatto!!!

    • una marea di stupidaggini, scusami ma Bowie non era quello che ha fatto vedere gaga! Ziggy Sturdast: l’alieno (si fa per dire) dai capelli rossi col braccialetto alla schiava è stato l’alter ego di Bowie per un piccolo periodo della sua carriera!! per favore non bestemmiamo. Potevano farlo tutti un tributo come quello di Lady Gaga,

      • Mi dispiace ma è nel tuo commento che ci sono diversi errori, non nel mio. Alcuni fan di David Bowie, che hanno visto positivamente il tributo, e non negativamente (come altri, spesso pieni di pregiudizi) hanno proprio riconosciuto in Gaga i vestiti e i movimenti di Bowie, alcuni più tipici, alcuni utilizzati solo in determinate occasioni. Ciò dimostra come Gaga sia stata attenta a voler mostrare la propria passione per Bowie, facendo capire che lo segue e che lo ama da tempo. Alcuni fan di Bowie lo hanno notato e per questo hanno applaudito Gaga. Inoltre non sono assolutamente d’accordo sul fatto che il tributo di Gaga avrebbe potuto farlo chiunque: prova, molto semplice, è che nessuno l’abbia fatto come lei. Tutti, anche se in modo differente e personale, hanno eseguito tributi alla maniera di Lorde, ovvero tradizionalmente. Lady Gaga è stata l’unica a voler far capire come Bowie realmente fosse, senza proiezioni banali di video o immagini (tutta roba che uno può trovare tranquillamente da solo su internet). Infine, per quanto Lorde sia stata brava, Gaga ha dato vita in 6 minuti, poco più poco meno, a un live con dei buoni riarrangiamenti (nonostante la difficoltà dell’elevato numero di canzoni), e pieno di energia, dimostrando un ottimo controllo del palcoscenico e della voce (Lorde, per quanto brava, messa nella situazione di Gaga sarebbe crollata in 2 nanosecondi). Ultima cosa è la Intel, un progetto forse un po’ azzardato, forse poco ben sfruttato, ma che comunque ha dato vita a piccole cose abbastanza interessanti.

  2. Lorde è una delle mie cantanti preferite onestamente.
    Ha un’immagine molto carismatica, è talentuosissima e ha una cultura musicale che le permette di essere cosciente della musica che fa, di non essere facilmente manipolabile da parte dell’etichetta discografica e fare album multi genere, pieni di influssi dalle più svariate forme musicali.
    ADORO.
    Non vedo l’ora arrivi il nuovo album.

    • Speriamo si mantenga sempre cosi nel tempo, ma si che se vuoi durare…ogni tanto devi variare, ma non troppo pero’, xke un’artista vera conserva sempre il suo stile!!!!

  3. Lorde all’inizio non la sopportavo ma adesso la reputo una delle artiste più interessanti degli ultimi anni, bramo il suo nuovo album come acqua nel deserto :)

    • E vero…anche a me stava un po antipatica, ma ho sempre ammesso che e sempre stata carismatica ed e un’artista vera di enorme talento!!

  4. Beh musicalmente Lorde>>>>>>>> lady gaga
    anche il The Guardian facendo la classifica dei tributi a Bowie ha preferito questa performance. A me è piaciuta tantissimo

    ecco la classifica

    1) BRIT AWARDS :

    La band di Bowie insieme a Lorde cantano “Life on Mars”.

    2) BRUCE SPRINGSTEEN :

    La E Street Band con Bruce Springsteen suonano “Rebel Rebel”.

    3) MADONNA :

    Canta “Rebel Rebel” nel suo RHT

    4) IGGY POP :

    Ha cantato “The Jean Genie” durante il Tibet House benefit

    5) THE GRAMMY AWARDS :

    Un medley sponsorizzato dalla Intel, con Nile Rodgers e Lady Gaga.

    6) RICK WAKEMAN :

    Ha cantato “Life on Mars” a BBC Radio 1

    7) BECK e NIRVANA :

    Hanno cantato la sua “The Man Who Sold the World” durante la fiesta annuale Pre-Grammy

    8) SHOOTER JENNINGS & MARILYN MANSON :

    Hanno cantato “Cat People”

    9) WILCO :

    Hanno cantato “Space Oddity”

    10) RED HOT CHILI PEPPERS :

    Hanno cantato “Cracked Actor” e “Starman”

    • Scherzi?
      Gaga e Lorde sono entrambi grandi artiste ma non oserei mai dire Lorde >>>>>>>Gaga, non c’è paragone fra le 2, 2 tipi di arte e musica completamente diversi

      • certo…. due artiste molto molto diverse. io preferisco Lorde fra le due (anche se ascolto più Lady Gaga essendo la più commerciale). il discorso qui sarebbe troppo lungo diciamo

      • Diciamo che si possono mettere a confronto solo sul piano dei gusti personali, ma entrambe sono oggettivamente due grandi artiste dei giorni nostri

    • Caspita…non sapevo di questa classifica del the guardian,tra l altro se non erro un giornale molto autorevole,e mi sorprende vedere madonna al terzo posto…pur essendo suo grndissimo fan…al di sopra di altri grandissimi artisti come springsteen e iggy pop

      • beh quello di Madonna è stato un tributo molto molto bello… la canzone era sentita!! si percepiva quanto significasse per lei quella musica. inoltre la canzone ha un certo testo e lei lo ha saputo interpretare in modo eccellente con i suoi modi da BITCH ahahah

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here