“Penso che nei primi stadi della carriera di ciascun artista sia importante farsi conoscere per la propria musica e per chi sei veramente. Sono molto testarda e voglio essere indipendente. Dunque voglio essere l’artista principale dei miei show piuttosto che supportare qualcun altro. Cosa che comunque trovo giusta”.

Con queste parole la cantante neozelandese Lorde ha parlato della sua scelta di declinare l’offerta di Katy Perry, la quale le aveva proposto di aprire i suoi concerti in Oceania. Con il successo ottenuto da “Royals”, Lorde si è potuta permettere un tour tutto suo, il quale attualmente si trova in Europa e da giugno sbarcherà negli Stati Uniti.

Anche il secondo singolo ufficiale “Team” sta ottenendo risultati positivi anche se inferiori rispetto alla hit che l’ha fatta conoscere al grande pubblico.

18 Commenti

  1. E una scelta azzardata quella di rifiutare una proposta del genere,Lorde non deve criticare il mondo di cui fa parte perchè se oggi si conosce e grazie a quello,l’antipatia che prova riguardo a questo non la porterá molto lontano,non durerá molto la sua crescenza di fama se non cambierá atteggiamento. Partendo che non mi piace solo Royals carina.

  2. Ma sapete riconoscere un talento quando vi si presenta davanti? Siete solo pronti a definire Lorde presuntuosa e antipatica perchè rifiuta di conformarsi agli stilemi che fanno si che oggi artisti di scarsa qualitá vengano alla ribalta grazie ad artifici che nulla hanno a che vedere con la vera arte.

  3. Ma chi si crede di essere questa?? Secondo lei le basta avere una canzone di grande successo per mantenere la popolarità?! Bisogna lavorare sodo e questa sarebbe stata un’ottima opportunità per lei. Peggio per lei!

    • Secondo me ha fatto benissimo a no accettare.
      Insomma,vorresti essere riconosciuto come la seconda voce dietro ad una star,invece di diventarlo tu? ;)

  4. @Hunter, perchè secondo Chris e ilmito, Katy Perry se “la intende” con Madonna, e quindi ciò che “tocca” Madonna è oro colato. Quindi figuriamoci questo rifiuto, è come aver sputato addosso a Madonna. .-.
    Ha fatto bene a rifiutare se ritiene di poter fare da sola, non può essere che ci sia qualcuno che si accontenti di iniziare pian piano da sola? Il discorso della major non c’entra nulla, ovvio che non poteva fare tutto da sola. Avrebbe fatto bene anche se il motivo fosse stato di non voler legare il suo nome a quello di Katy, ognuno ha i suoi gusti e le sue idee, “vivi e lascia vivere dicono”.

  5. @ilmito il discorso ai Grammy era una bufala, Lorde non ha mai detto quelle parole…
    Poi io non ci vedo per niente ipocrisia, ha detto solo che vuole fare un tour da sola, non capisco perché questa scelta dovrebbe essere criticata… Tanto più che Lorde ha chiaramente detto che non ci trova niente di male a fare da opener ai concerti…

  6. Ultimamente la trovo alquanto irritante,gia il discorso che ha fatto ai grammy non aveva ne capo ne coda….grondava di ipocrisia….infatti il sistema che lei ha tanto criticato….cioe quello americano x intenderci,le ha dato visibilta e la portata alla ribalta mondiale…..altrimenti spetta e spera che qualcuno si sarebbe accorto di lei,e lo stesso sitema ha fagocitato anche lei in un sol boccone…usandola a dovere….tante’ che x il mercato americano esiste una versione del video diffrente di ROYALS……….QUINDI LEI E STATA AL GIOCO, ED E COMPLICE DELLO STESSO SISTEMA CHE LEI HA CRITICATO AI GRAMMY……ED X QUESTO CHE FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI. E aggiungo che se fosse vero che lei vuole restare indipendente….come mai il suo disco viene distribuito da una grande major discografica……e lei si presta pure x farsi dare un aggiustatina nel video x la versione americana????????????? Della serie ipocrisia portami via!!!!!!!!!!

  7. come sputare nel piatto dove si è mangiato, vediamo se dopo 2 anni potrà permettersi di dire cose del genere!!!! dopo il grammy secondo me si è un pochino montata la testa, voglio vedere se con il secondo album fa i numeri del successo esordiente, si sta mostrando una meteora, team è passata in 2° piano, non mi sembra molto gettonata in radio, cmq tanti auguri per i tuoi tour “indipendenti”

  8. Arriva Katy Perry, una delle più famose cantanti del mondo, stadi sold out, milioni di dischi venduti….e te rifiuti perchè vuoi essere indipendente? Ma lo sai che tutti da qualche parte devono pure iniziare?
    Ma lo sai che Beyoncè e le altre 2 Destiny’s Child aprirono i concerti di Briney nel 1999? Ti pare che Beyoncè ne abbia risentito? A me pare di no.
    Fai quello che ti pare, la carriera è tua. Ma non troverai molte porte aperte!
    Potevi ritrovarti in stadi da 20 mila posti e invece chissà dove farai i tuoi concerti “indipendenti”. Non sei la Madonna degli inizi, sei una poraccia neozelandese. Tiratela meno!

  9. il fatto che voglia essere autonoma è positivo, però (parlo per me) rifutare qualcosa che ti viene offerto non è bello, cioè, almeno una data potrebbe aprirla…

  10. bimbamink** guarda che sono diventate molto amiche e la Perry ha anche stimato la scelta della collega! se nn ti sei resa conto fanno milioni di foto insieme e vanno ai party insieme nelle ultime settimane!

  11. Anche se all’inizio la trovavo antipatica e presuntuosa mi sono ricreduto.. Non è per niente male l’immagine che ci ha proposto in questi mesi Lorde , una ragazza semplice indipendente determinata e che non si svende, tra l’altro ha anche detto che non è che non ritenga giusto in generale che un’artista debba supportarne un altro a dei suoi concerti ma che LEI non ritiene farlo per potersi affermare meglio nello showbiz. Sono molto contento di questa cantante, ha le idee chiare ed è diversa dalle altre è da tenere moolto d’occhio ;)) spero in un concerto in Italia e che lavori presto a nuovo materiale, pure Heroine è il miglior album di debutto degli ultimi anni ed è spaventosamente costante, in itunes usa è in top ten ed è stato rilasciato a settembre!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here