Luke Christopher è il nuovo nome che l’R&B e l’hip-hop potrebbero presto imparare a ricordare. L’anno scorso, a settembre, pubblicò un mixtape niente male dal titolo “TMRW TMRW Pt.2”. Si fece notare per il brano “The boy is here“, che per sonorità e per stile ricordava molto “Late Registration” di Kanye West e di cui rilasciò anche il video.  Questo ragazzo californiano ha un contratto con la RCA e non si limita solo a scrivere e cantare, ma anche a produrre la sua stessa musica.

luke christopher

La speranza è che il 2015 sia l’anno della sua esplosione. Nell’attesa che si sappia qualcosa del suo album di debutto, Luke ci offre due nuovi brani. Il primo è intitolato “Lot to Learn”. Non è rap e non è R&B, ma la canzone esalta le sue capacità di produttore e cantante e, nel frattempo, possiamo ascoltare l’ammissione di un artista che è consapevole di avere molto ancora da imparare.

Il secondo brano è “Draw Me a World…”. Anche questo segue lo schema del precedente. Ancora una base immediata (forse leggermente meno della precedente), ma stavolta le sue qualità di cantante R&B vengono messe più in risalto. Come contorno, Luke canta il suo mondo ideale, dove le persone si abbracciano e scoppia la pace. Sul finale di canzone si sente anche un coro dire “Non ci fermeremo finché non saremo liberi“.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here