Oggi 15 maggio Mariah Carey sarà ospite del Cannes Film Festival dove sarà presentato in anteprima il suo nuovo film “Precious”. Nella pellicola la cantante veste i panni di un assistente sociale che aiuterà la protagonista a riscoprire la bellezza della vita.

In queste ore inoltre è stato premierato il trailer del film. Un 2009 intenso anche in ambito cinematografico quello di Mariah Carey con ben due film in uscita, “Precious” uscirà nelle sale a partire dal 6 novembre. Presumibilmente prima di quella data potremo ascoltare anche il nuovo materiale della cantante… Ecco il trailer del film, che ne dite ?

  • adriano83

    nessuno ha mai detto ke il tuo idolo Houston sappia ben poko recitare.. o abbia fatto dei film ridicoli…ho detto ke oggi come oggi è più scontato è banale un film come Bodyguard ke un film come questo ke tratta di tematike alquanto reali…e prima di giudicare un film preferirei vederlo…anke perkè nn ho letto nessuna recensione negativa sulla Carey e ripeto PREFERISCO NELLA VITA GIUDICARE DOPO AVER VISTO O CONOSCIUTO PIUTTOSTO KE GIUDICARE PER SENTITO DIRE… MA RIPETO IL TUO MODO DI ESPRIMERE OPINIONI SONO SOLO PER L’ANTIPATIA KE HAI PER LA CAREY.
    dal punto di visto cinematografico hai ragione Mariah nn ha scaturito grossi successi…ma dovresti insegnarmi tu ke nn sono i milioni di copie vendute ke giudicano un film o un album qualitativamente perfetto…se no dovresti ammettere ke la Carey è migliore rispetto alla Houston solo perkè lei detiene lo scettro dei record di copie di album e di singoli venduti….. Sappiamo entrambi ke non è cosi…. qui si parla di emozione… e personalmente la Carey mi trasmette emozioni..sia nell’uniko film ke ha fatto…. Glitter, sia nei suoi concerti a cui ho partecipato e ne sono uscito estasiato…e nn solo io, mentre la Houston in concerto mi annoia…un tempo, negli anni 90, mi emozionava ora nn più, ricordo a Torino fu anke fischiata; ma stiamo sempre li…questione di preferenze!

  • Annie Hall

    comunque ci tengo a ribadire,che in sè la mia non è una critca alla carey,che di certo a mio parere non può portare nessun lustro la cinema,e che tra l’altro,non fà che ripiegare su scelte e forzature evidenti,dettate dal desiderio di immagine imperante,che da ormai diverso tempo ha deciso di propinare prima di ogni altra cosa,ma al trand di bassa leva,che spesso in questo periodo, sino a settembre innoltrato,pulula nelle sale,a eccezione di rarissimi casi,come nello scorso anno “il cavaliere oscuro”.

  • Annie Hall

    putroppo esistono persone che hanno iee proprie,persone che amano profondamente questa arte sin dalgi albori dgeli anni 20 e 30,tanto da conoscere e sapere cosa il cimena sà dare,e riuscire a capire quando ci si ritrova di fronte a prodotti lacrimevoli e compianti su sè stessi,facendo pressione sul senso di compassione che non aiuta mai nessuno.
    Io amo questo filone cinematografico,come molti altri,ma se affontato con coraggio e non riperoccorrendo assiduamente strade gia tracciate,dopo oltre 10 anni di film che trattano di episodi rurali nel quotidiano americani,credo ci si debba spingere ancora più il là,i film fanno riflettere,ma il pubblico medio che và al cinema,non ama in genere riflettere 2 volte sulla stessa cosa,bisogna dare loro sempra più indizzi e variazioni.
    Il genere si inflaziona nei termini in qui alla lunga,la stesse cose perdono di intensità e subentra una lieve assuefazione comune.
    Io rimasi sconcertata nel 1998 vedendo “requiem for a dream”,e capii uno spaccato di vita,che già conoscevo,ma mai visualizzato con tele forza,stesso discordo per “in the bedroom” nel 2002,persino vedendo film come:”come back little sheba,del 1954″ o “the lost weekend,del 1945” si può intuire il grande impatto che ebbero sul pubblico dell’epoca,e il grande successo che ne consegui,tanto da decretarli classici cinematografici,ci sono moltissimi film che amo che partono proprieo da questo punto cardine.
    Proprio ieri sera in tv ho vito “the brave one” con jodie foster,un film che tratta di implicazioni sociali,e violenza cittadina,e reazioni di coseguenza scaturite dalla psiche,che a volte ci rende irriconoscibili a noi stessi,erigendoci vendicatori privati di noi stessi,questi aspetti espressi da un punto di vista femminile non erano mai stati affrontati sul grande schermo,qui sta la grande originalià di questo film,ed e stato fantastico,un gran film con una grandiosa interprete.
    Non ti emozioni facilmente durante la visione di un film?
    Beh io mi emoziono sempre durante le visione dei film che scelgo,ed e forse per questo motivo che dal cinema,il VERO cinema quello che non ha nulla a che fare con il boxoffice di natale,o estivo,io pretendo un qualcosa che sia olte lo scontato,io voglio storie raccontate come fosse la pima volta,e non prodotti che nascono gia nel segno delle catene Blockbuster.
    Ovviamente non sto generalizzando,alcuni colossal sono l’esatto connubio tra i due fattori,ma per i restani generi e molto più presente come demarcazione.

  • Annie Hall

    adriano adriano,ho letto diverse cose su questo film,e sulla carta si intravede quando un film benche girato in maniera discreta è un prodotto che punta sulla retorica,e con questo film siamo alle solite storie sul drammone cociale,espresso nei soliti termini,ci terrei a farti notare che a cannes non per forza come in tutti i festival vige la qualità assoluta,ci sono vari fattori e varie fascie di intrattenimanto da dover saziare,si tratta come sempre di esporre alcuni dei vari concetti di cinema estratti dalle varie nazioni che li presentano.
    E risaputo pre esempio che il festival di berlono,già da diversi anni è calato vertigginosamente in termini di qualità ,come pure nell’edizione passata quello di venezia.
    Sempre a fare i soliti riferimenti alla houston ,ma se proprio ci tieni ad auto infliggerti sofferenza senza remore,sappi che benche whitney non sia una delle più grnadi attrici,i suoi 3 film sono stati tutti e 3 dei successi,il primo addirittuta uno dei 100 camponi di incassi della storia,il campione di incassi assoluti nel 1992,il secndo uno dei film “total black” più riusciti degli anni 90,e il terzo uno dei film natalizzi più belli e aprezzati degli ultimi due decenni,e come se non bastatre,oggi è una delle rare produttrici cinematografiche e televisive di colore aprezzate e riconosciute in tutti gli stati uniti,pure in tv ha saputo dare grandi risultati,nel 1996 cinderella,ha raggiunto la cifra di 66 milioni di telespettatori,un recor tutt’ora in vigore sulla cbs.
    Quindi,senza fare confronti impari e tenendo presente che qui non si discute di musica,è evidente che la carey inequivocabilmente non ha nessun attidudine con la recitazione e nessun feeling con lo schermo.
    Vedi non si tratta di essere in un buon buon film o meno,la carey non ha espressione,è statica,lo è durante i live dove deve cantare,e figuriamoci in un film,non mi pare per altro che questo sia il suo primo film,insomma quanti filmetti vorrà fare,prima di rendersi conto che è tutto tempo sprecato.

  • adriano83

    Prima di tutto non è un film della Carey…come lo è stato Glitter ke è stato un clamoroso flop…non meritato secondo me, per cui anke se il film dovesse andar male, non sarebbe un flop per la Carey ma per il regista soprattutto…. poi se la Carey si sperimenti in attrice nn vedo niente di male…del resto ci hanno provato anke altre quali Beyonce Madonna,e la Houston. Il film tratta una tematica particolare ke è ancora attuale e ke lo sarà in eterno… perkè la violenza è un argomento ke è insediata in questa società, penso più un film come bodyguards sia un film scontato ke se ne rifacessero una seconda edizione sarebbe un clamoroso flop..per il semplice fatto ke è un film ke tratta la solita tematica d’amore ke finisce con il trionfo dello stesso…poteva essere una novità allora, ma adesso sarebbe alquanto ridicolo!!!
    E dato ke è stato portato a Cannes non credo sia un filmaccio…sembra tu Annie Hall lo abbia gia visto, dato ke lo hai gia giudicato come film scontato, e come ennesima interpretazione fallita della Carey, almeno ke sia solo un giudizio affrettato sempre per lo stesso motivo….”antipatia per l’artista in questione ;-) ”
    Dai se è stata data un opportunità alla cantante Houston diamola anke all’attrice Carey…
    una cosa sono daccordo cn te, hai detto ke ti dispiace ke la Carey spreki le prorpie energie per il cinema…su questo sono daccordo, sarebbe meglio ke si concentrasse su quello ke è veramente…una cantante…le forzature e andare contronatura nn fa mai bene!!!

  • Wi Max

    come è bella Mariah anche senza trucco…

  • Andres91

    Già il trailer mi ha fatto quasi piangere… eppure nn mi emoziono facilmente x un film, figuriamoci x un trailer.
    Questo genere di film mi piace molto, parla di una realtà che molte volte nn tutti viviamo.
    Purtroppo esistono persone che trovsno “inflazionato” un genere che porta alta la bandiera di tutte le persone sfortunate. Pace.

  • peppe

    ma dove è Mariah?

  • 001

    destiny dall’album no more drama

  • Matteojustin

    Domanda al volo….la canzone di Mary J. Blige in sottofondo al trailer quale è?????

  • BabygirlIla

    Brava Mariah!Il film sembrerebbe molto carino!Cmq nn vedo l’ora di ascoltare nuove canzoni!

  • Felice

    ciao r & b junkie ,puoi mettere per piacere un post sugli Aqua.Vedi puoi trovare le informazione mettento aqua su google e cliccando su news.La notizia è arroivata in italia e ti assicuro che non è un fake,poi puoi visitare il loro sito aqua aquarama che aggiorna giorno per giorno tutte le news,è uscita la cover del greatest hits,spettacolare vestiti da nobili francesi con tre singoli nuovi ,i loto vecchi brani e un book fotografico con tutti i testi cmq il greatest hits uscirà il 15 giugno in danimarca e in svezia ,partiranno per un tour che li porterà dal 21 maggio al 9 agosto in danimarca per promuovere il loro greatest hits e cmq ti chiedo sto piccolo ma grandissimo piacere visto che cmq sono in 20 hanno saputo la notizia dull’altro sito,potresti aitarmi amettend un post su di loro anke in questo sito,visto che è molto seguito ,perchè magari se in molti lo sanno potrà pure uscir ein itaia,creiamo una compagna o lo acxquistiamo onlinr,ti chiedo solo questo immenso piacere,pe ril più grande fan deglòi aqua al mondo,senza di loro le miei giornate sono spente,quindi cmq un fandi questo blog ti chiedo di mettere un post su di loro ho aspettato 9 anni per questa notizia e adesso voglio che tutti gli italiano la sappiano,in modo da farli fare di nuovo successo e di poter far arrivare anke qui l’album,please felice ciaoooooo junk

  • Annie Hall

    o santo cielo!!!!,ecco un’ennesimo drammone rurale,tutto sofferenze e incomprensioni,dove i figli non dialogano con i genitori,e serve giusto una psicologa per prendere in mano le redini di una di disagiata e alquanto traumatica situazione famigliare,dove però non và dimenticata l’unicità e la valenza del singolo individuo qualunque siano le sorti sociali..

    beh da grandissima appassionata di cinema,posso dire che questo filone cinematrografico,si stà sempre più inflazionando,dopo i grandiosi film del passato: vedi “monster’s ball su tutti”con la magnifica halley berry, si cade sempre più nel retorico,prevedo un’ennesimo flop per la carey,che purtroppo per lei come si può ben notare anche questa volta, non può prendere nessuna emotivita e tramutarla in espressione.
    Nella storia del cinema,vi sono semplici fotogrammi della durata di 2,massimo 3 secondi,con sguardi e intensità, che raggelano nel profondo,e in quell’istante,una folgorazione ci trapassa facendoci sussultate dall’emozione,film e attori degni di essere presi in considerazione,qui si è su tutt altro registro.
    Che sia chiaro,non è una critica,ma un dato di fatto,mi spiace che questa donna butti via tante e troppe energie per il cinema,sembra quasi una corsa contronatura,un forzarsi in ciò su qui non si ha nessuna attitudine.

  • MrK

    Credo sia un film spettacolare!!!!…Granda Mariah…sei e sarai sempre la meyo!!!!