Oggi vi voglio far scoprire 5 canzoni di un artista che in Italia non è molto conosciuta ma di sicuro varrà la pena di parlare: Marina Lambrini Diamandis, in arte Marina and The Diamonds.

Di origine greche e gallesi, ha pubblicato in tutto 3 album, The Family Jewels (2010), Electra Heart (2012) e FROOT (2015) e prima di raggiungere il successo ha pubblicato anche vari EP.
La sua personalità è abbastanza complicata da capire, dietro il suo viso dolce e da brava ragazza nasconde tutt’altro e lo possiamo capire semplicemente dai suoi testi.
E’ addirittura riuscita a costruire ed impersonare un suo alter ego per 2 anni interi, esplorandolo in ogni sua caratteristica.
Dietro ogni suo album c’è un intero progetto dietro; un esempio sono i 6 “Frutti Del Mese” per l’album FROOT.  Dallo scorso Novembre (fino ad Aprile), per ogni mese pubblica una canzone proveniente dall’album con un relativo frutto.
E’ molto differente dagli altri artisti perchè non punta sul successo e la popolarità (ha dichiarato ironicamente infatti che lei non è per tutti) ma promuove la sua musica senza strategie, indipendentemente dalle mosse commerciali che sicuramente convengono oggi agli altri artisti nel panorama musicale.
Ultimamente ha detto che non le importa neanche il sostegno delle radio, vuole fare tutto e solo per i fans.
Ecco perchè Marina si può definire una vera artista.marina-and-the-diamonds

“Are You Satisfied?” – The Family Jewels

La prima canzone di cui vi voglio parlare è il brano di”benvenuto” che Marina ha voluto dedicare ai suoi fan (i “diamonds”) nel suo album di debutto.
“Are You Satisfied?” ha un sound che ricorrerà molto nelle canzoni del suo primo album, un genere pop rock che la contraddistingue da qualsiasi altro artista.
Il testo di questa canzone non è assolutamente banale e merita di essere compreso.
“Sei soddisfatto di una vita comune? Devo mentire per far strada nella vita?”
Il testo dà una sensazione di volersi ribellare,di rabbia e anche un pò di malinconia e infelicità, Marina ripete spesso vari problemi: “…E’ un mio problema se sento il bisogno di nascondermi, E’ un mio problema se non ho amici e voglio morire”.

“Bubblegum Bitch” – Electra Heart

Passiamo ora al suo secondo album, Electra Heart, una svolta molto importante sia per la sua popolarità che per il suo genere musicale. Electra Heart è molto differente dal suo album precedente, con sonorità decisamente più electro, vantandosi di produttori famosi: da Dr. Luke a Greg Kurstin, Benny Blanco, Diplo e Stargate.
Ogni canzone di questo album è differente da tutte le altre,in ognuna Marina racconta a suo modo un tema diverso.
Dal mio punto di vista, questa canzone critica le storie d’amore di ragazzi giovani senza provare però nulla di profondo. Marina ha anche affermato: “Bubblegum Bitch è fondamentalmente Britney Spears”, facendo capire che critica quest’immagine di popstar americana.
Bubblegum Bitch apre l’album e ci fa entrare subito nel mondo di Electra Heart (“Welcome to the life of Electra Heart”).
In questa canzone si riconosce da subito il pop di Marina, molto orecchiabile.

“I’m miss sugar pink liquor, liquor lips
Hit me with your sweet love, steal me with a kiss.
I’m miss sugar pink liquor, liquor lips
I’m gonna be your bubblegum bitch
I’m gonna be your bubblegum bitch”

“Buy The Stars” – Electra Heart

La canzone si trova nell’edizione deluxe di Electra Heart ma di certo non ci si può dare meno importanza.
Marina racconta che si possono anche comprare delle stelle ma questo di certo non cambierà chi si è veramente. Ognuno interpreta questa canzone in modo diverso anche se molti affermano che sia sul padre.
Le sonorità di “Buy The Stars” sono molto differenti dal resto dell’album, qui prevale solamente il piano con un coro che da metà canzone accompagna dolcemente la voce di Marina.

“And you could buy up all of the stars,
But it wouldn’t change who you are.
You’re still living life in the dark
It’s just who you are”

“Sex Yeah” – Electra Heart

Anche questa canzone (co-scritta con il produttore Greg Kurstin) si trova nell’edizione deluxe di Electra Heart.
Il brano racconta in modo molto diretto come è vista la sessualità nella società occidentale d’oggi.
Marina vuole mettere in discussione tutto quello che accade in televisione, nei giornali ecc…
e sicuramente trasmette un messaggio femminista, come da lei affermato.
I testi di Marina non sono molto semplici da capire ma quando riesci a comprendere veramente i suoi messaggi ed il suo modo di pensare ti accorgi che è veramente una ragazza molto intelligente e che qualsiasi frase che scrive non è mai banale o superficiale.

“Nothing is provocative, anymore even for kids
No room for imagining
‘Cause everyone’s seen everything
Question what the T.V tells you
Question what a Pop Star sells you
Question Mum and Question Dad
Question Good and Question Bad”

“Sex Yeah” è molto piacevole da ascoltare, il “Sex sex sex sex (La da da da da da)” ti entra subito in testa.

“Savages” – FROOT

“Ucciso” il suo alter ego Electra Heart, Marina è tornata nel 2015 con l’album FROOT.
Savages è la traccia che mi ha colpito di più grazie ad un connubio magnifico tra testo e sound.
Le sonorità ricordano molto quelle di “The Family Jewels” ma si sono “evolute”, anche grazie al tocco che ha dato Jason Cooper (The Cure).
Il testo è molto profondo, Marina racconta la vita dell’essere umano e tutto cuò che succedono nel mondo toccando molti argomenti: dallo sviluppo della razza umana alla religione (“Non ho paura di Dio, ma dell’uomo”), dalle varie tentazioni che ha l’uomo all’odio che nasce da una generazione.
Il ritornello è quello che colpisce di più e c’entra proprio il tema generale della canzone:

“Underneath it all we’re just savages
hidden behind shirts, ties and marriages
How could we expect anything at all?
we’re just animals still learning how to crawl”

Il bridge si chiude con una semplice domanda che può rispecchiare varie situazioni che sono accadute nel mondo (e che accadono tutt’ora): “Are you killing for yourself or killing for your saviour?”.

Che nei dite dei brani proposti? E soprattutto, cosa ne pensate dell’evoluzione avuta da Marina come artista e personaggio nel corso degli anni?

– Articolo pubblicato da Peter –

26 Commenti

  1. Marina l’ho scoperta solo con FROOT, ho ascoltato anche i suoi album precedenti e posso dire che Electra Heart è il peggiore di quelli pubblicati. Io non zare mai riuscito a fare una vera classifica, secondo me ci andrebbero Numb, Blue, Fear and Loathing e molte altre. Per quanto riguarda la popolarità e il successo, per quanto lei non ne cerchi, non penso che la sua casa discografica la paghi per vendere 3 copie nella sua famiglia. Ma passando oltre a questo fatto, Marina è una delle poche artiste che realmente merita di avere tutto ciò rispetto a molte cantanti che non sanno fare il loro dovere.

  2. Io non conosco quasi niente di lei però ogni volta che leggo qualcosa che la riguarda c’è sempre questa storia “E’ una vera artista perché non punta alle radio, non fa utilizzo di strategie commerciali o non le interessa vendere”. Vorrei capire se invece chi utilizza strategie o è interessato alle radio è meno artista rispetto a lei o quelli che si comportano come lei.
    Ok, saranno buone qualità, ma per me ciò che ti rende artista è altro. Senza togliere niente a lei, che non conosco benissimo.

    • TI POSSO FARE UNA STATUA?
      Infatti da come viene descritta, credevo fosse una cantante retro con canzoni alla Lana Del Rey e invece.. queste canzoni fanno molto Ellie Goulding.. lol
      E’ ora di smetterla di pensare che chi è più famoso ha meno qualità di chi non lo è, non è sempre così.. Se vuole fare le cose per i fan, buon per lei.. ma se la stessa cosa viene detta da chi vende 4 mln di copie non viene percepita nella stessa maniera..
      Basta fare 2 pesi e 2 misure eh..

      • Certo, solo se la fai gigantesca ahaha :P

        Hai pienamente ragione.. Se qualcuno che vende milioni dicesse che non le interessa vendere e che lo fa per i fan, viene crocifisso. Se invece lo fa chi ha meno visibilità, beh..è artista! Boh.
        Ci sono casi e casi.. Anche chi è passato in radio, vende milioni e studia passo per passo una strategia può essere artista.

      • Mi dispiace che da quella frase avete pensato questo :/
        Non ho detto che chi vende 4 milioni di copie ed è più famoso ha meno qualità, anzi…
        Questa era solo una caratteristica di Marina che volevo spiegare, non ho detto mica che gli artisti che non vendono sono superiori a quelli famosissimi e non la volevo assolutamente paragonare a nessuno.

      • No figurati, magari tu l’hai detto in buona fede, ma tanti altri no :) Era un discorso generale, il mio, non su di te :)

    • Ciao :) Io volevo solo far capire che solamente per questo suo pensiero di non mirare alla popolarità fa di lei una vera artista. Poi ci sono migliaia di altri fattori per poterla definire tale!
      Forse ho troppo puntualizzato su questo argomento all’inizio ma volevo dire che un vero artista non canta/suona ecc.. principalmente per i soldi e la fama, ma per se stesso e per i fans.
      Poi di certo non è che chi vuole vendere e fare successo non è un vero artista LOL
      Marina ha questo pensiero e mi sembrava giusto scriverlo, anche perchè al giorno d’oggi non tutti la pensano così :)

      • L’hai scritto tu? Ero convintissimo fosse un altro utente perché mi sembrava di aver già letto qualcosa di simile.

        Ho scritto questo commento perché ho interpretato così quella frase. Avrei preferito leggere delle sue qualità artistiche che la rendono una vera artista e poi, giustamente, anche la sua visione delle cose. Ma da come è stato impostato mi è sembrato di capire questo!

      • Si infatti molti fan di Marina se ne escono con questi discorsi solo per criticare altre popstar commerciali, tipo gaga.
        Forse si, quell’argomento proprio non lo dovevo toccare…
        Comunque su questo articolo mi sono soffermato molto sui suoi punti di vista ma se un giorno farò la seconda parte sicuramente parlerò delle sue doti e delle sue qualità ;)

      • No, di quest’articolo ho criticato solo quella parte perché ho già sentito lo stesso pensiero in un’altra occasione e pensavo che fosse un’idea che accomunava diversi fan di Marina. Tutto qui! L’articolo è tuo, non volevo dire “questo lo devi scrivere, l’altro no”. Ripeto, è qualcosa che ho già sentito per questo ho criticato quelle frasi

        Per il resto niente da dire, anzi. Ho imparato qualcosa in più su di lei. Sopratutto per quanto riguarda i testi! Aspetterò la seconda parte! :D

  3. Ma chi è Peter? Lol.
    A parte questo͵ le canzoni sono meravigliose͵ la metto in coda dopo Paloma tra gli artisti da approfondire!
    Complimenti per la stesura dell’articolo͵ è venuta bene!
    Io sono alla seconda canzone dell’articolo di Christina͵ ne sta uscendo un articolo più lungo di quello scritto da Veronica su Taylor͵ lol.

  4. Non la conoscevo, ho ascoltato queste canzoni e nonostante facessi altro sono riuscito a rimanere attento anche sulla musica.
    Quelle che ho preferito sono: Are You Satisfied?, Bubblegum Bitch e Buy The Stars, ora ho voglia di ascoltare i singoli provenienti da Froot.
    Secondo me potrebbe anche fare symphonic metal.

  5. Non la conosco quasi per nulla. Leggendo questo articolo, più che le canzoni proposte, mi hanno impressionato le parole usate da chi ha scritto l’articolo e quindi i testi ed il modo di pensare dell’artista che trovo molto affascinate.
    La canzone che ho preferito è “Buy The Stars”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here