Una cosa è certa, “Butterflies” contenuta nel disco di Michael Jackson “Invincible” del 2001, è stata certamente l’ultima a più intensa ballata del Re del Pop prima di morire. Il pezzo fu scelto come terzo singolo da quel disco che venne accolto con tante critiche, ma dimostrava nella maniera più assoluta la maestosità e la grandezza vocale di Re Michael. Non solo, il pezzo era veramente di una intensità disarmante…

In pochi però sanno che a creare quel pezzo c’era Marsha Ambrosius. Questa ragazza britannica ex Floetry catturò l’attenzione del Re, e la reclutò per questa stupenda e poetica canzone. La Marsha sta per tornare con un nuovo disco, si intitola “Late Nights and Early Mornings”, un disco raffinatissimo che mescola neo-soul ed R&B. A 10 anni esatti di distanza, la nostra Marsha ha deciso di riproporre il delicatissimo brano, in versione femminile, sul suo album…

13 Butterflies by ripyourass

Certo, Michael è Michael, e nessuno lo eguaglierà mai, tuttavia è fantastico risentire il pezzo, anche cantato da questa cantante e songwriter di una finezza disarmante.

4 Commenti

  1. Album poco apprezzato dal mondo della musica perchè poco conosciuto a causa del boicottaggio della SONY…ma fantastico proprio perchè contiene sonorità così diverse e particolari da stupire. “Butterflies”ne è un esempio, certo MJ è MJ…ma anche questa versione non è niente male, anzi :)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here