Michelle Williams prende spunto dal coraggio di una giovane collega e decide di raccontare la sua esperienza con la depressione

Assieme a Beyoncé e Kelly Rowland ha portato avanti una delle formazioni femminili più importanti del terzo millennio, eppure Michelle Williams, proprio nell’apice della carriera, ha affrontato un periodo davvero difficile, che per fortuna oggi è acqua passata.

Intervistata nel programma The Talk, la donna ha aperto il suo cuore confidando di aver lottato contro una forte depressione quand’era poco più che 20enne. Ciò che ha ispirato Michelle a parlare di questa delicata questione è stato il documentario di Demi Lovato,  Simply Complicated (QUI per vederlo), con la quale si è voluta complimentare per il coraggio e, specialmente, per aver dato risalto a tematiche delicate quali quelle riguardanti i problemi mentali.

“Finché non ho compiuto 30 anni non ho capito cosa fosse successo…ne ho sofferto fin dall’età di 13/15 anni, ma all’epoca non sapevo come chiamarla. Pensavo – Sono in uno dei gruppi di maggiore successo di sempre e soffro di depressione – quando lo svelai al manager di all’ora, che Dio lo benedica, mi disse – Avete appena firmato un contratto multi-milionario e state per andare in tour. Cos’hai da esser depressa? – al che mi sono detta – Sarò solo stanca –

Ero arrivata a quel punto dove tutto era buio e insostenibile ma ad un certo punto ho pensato – Io mi prendo cura delle persone, non dovrei sentirmi così. Cosa faccio? Ho voluto uscirne. – “

Come dimostra il caso di Michelle, la depressione è un disturbo che non bada a status sociale o ricchezza, può colpire chiunque in qualunque momento, anche all’apice di una carriera quando dovresti sentirti il re del mondo. Speriamo che il documentario di Demi possa ispirare e dare forza a tante altre persone che come lei, come Michelle e come altri milioni di individui hanno o stanno passando questi brutti momenti.