No Place in Heaven è il quarto album studio del cantante libano-britannico Mika, pubblicato lo scorso 15 Giugno via Republic Records. Di questo album sono state rilasciate diverse versioni: una standard contenente 11 brani inediti, una deluxe con 4 bonus track, una per l’Italia, dove sono presenti Beautiful Disaster, dove il cantante duetta con Fedez, noto rapper italiano e un featuring con Franco Battiato, “Centre of Gravity”, e un’ultima versione rivisitata per la Francia, nella quale sono presenti diversi brani in francese, tra i quali l’ultimo estratto da Mika, “Je Chante“.

MIKA
La promozione per l’album iniziò nell’estate 2014 con la pubblicazione del primo buzz-single estratto da No Place in Heave, Boom Boom Boom, traccia molto particolare ed energica, citando lo stesso Mika,  “un inno di gioia e di incoraggiamento alla tolleranza”.
L’album fu successivamente posticipato all’anno seguente, e venne finalmente estratto il primo singolo, Talk About You, brano che riuscì ad entrare nella top 40 in Francia e in Belgio.

Il 2 Aprile, in concomitanza con il pre-order di No Place In Heaven, Mika rilasciò un ulteriore brano, intitolato Last Party. La canzone è descritta come un’ode a Freddy Mercury e venne accompagnata da un video in bianco e nero in cui il cantante viene ripreso a mezzo busto, mentre canta la traccia in maniera molto espressiva.

1429544736_MIKA_Last_Party_music

Il 20 Aprile venne rilasciata un’altra traccia su Itunes, Good Guys, sempre accordata al pre-order dell’album su iTunes, anch’essa con il relativo videoclip, molto low budget, in cui Mika e altri ragazzi si esibiscono su una coreografia molto teatrale, coordinata dal regista KT Auleta.

La traccia Staring At The Sun fu rilasciata per il countdown finale su iTunes il 9 Giugno e come secondo singolo ufficiale. Il brano ottenne un discreto successo nel nostro paese e a fine luglio ne venne rilasciato il relativo videoclip.

A seguito di una re-release dell’album vennero aggiunti alcuni brani, tra i quali “Je Chante”: un pezzo pop cantato da Mika in francese, nel quale il cantante parla della sua passione più grande: il canto. Lo scorso Giovedì 17 Dicembre è stato rilasciato nel canale Vevo dell’artista il video ufficiale, atto ad accompagnare il brano.

Nella clip il cantante libanese è a bordo di un pianoforte che corre su rotaie attraversando paesaggi incantevoli mentre canta il pezzo.

Vi piace la nuova clip di Mika? Diteci la vostra!

 

Testo

Je chante, je chante soir et matin
Oh je chante sur mon chemin
Je chante, je vais de ferme en château
Je chante pour du pain, je chante pour de l’eau

Je couche, la nuit sur l’herbe tendre des bois
Les mouches ne me piquent pas
Je suis heureux, j’ai tout et j’ai rien
Et je chante sur mon chemin

Les elfes, divinités de la nuit
Les elfes couchent dans mon lit
La lune se faufile à pas de loup
Dans le bois, pour danser, pour danser avec nous

Je sonne, chez la comtesse aujourd’hui:
Personne elle est partie
Elle n’a laissé qu’un peu d’riz pour moi
Me dit un laquais chinois

Je chante, mais la faim qui me poursuit
Tourmente mon appétit
Je tombe soudain au creux d’un sentier
Je défaille en tombant et je meurs à moitié
“Gendarmes, qui passez sur le chemin
Gendarmes je tends les mains
Pitié, j’ai faim, je voudrais manger
Je suis tout léger… léger…”

Au poste, d’autres moustaches m’ont dit
Au poste “Ah! mon ami
C’est vous le chanteur vagabond?
On va vous enfermer… oui, votre compte est bon.”

Ficelle, je m’as sauvé de la vie
Ficelle sois donc bénie
Car, grâce à toi j’ai rendu l’esprit
Je me suis pendu cette nuit… et depuis…

Je chante, je chante soir et matin
Oh je chante sur les chemins
Je chante les fermes et les châteaux
Un fantôme qui chante, on trouve ça rigolo

Et je couche, la nuit sur l’herbe tendre des bois
Les mouches ne me piquent pas
Je suis heureux, ça va, j’ai plus faim
Et je chante sur mon chemin

Traduzione

Io canto, canto notte e mattina
Oh, io canto per la mia strada
Io canto, dalla fattoria al castello
Canto per il pane, io canto per l’acqua

Dormo la notte sull’erba dei boschi
Gli insetti non mi infastidiscono
Sono felice, ho tutto e non ho nulla
E io canto per la mia strada

Gli elfi, gli dei della notte
Gli elfi dormono nel mio letto
La luna si insinua di soppiatto
Nel bosco, a ballare, a ballare con noi

Suono dalla contessa oggi:
Nessuno ha lasciato
Ha lasciato un po ‘di riso per me
Ho detto un lacchè cinese

Io canto, ma la fame che mi perseguita
Tormenta il mio appetito
Cado sovente nel mezzo di un sentiero
Svengo, cadendo e muoio per metà
“Gendarmi, che passate sul mio cammino
Gendarmi, vi tendo la mano
Pietà, ho fame, vorrei mangiare
Sono molto magro, … magro …

Alla stazione, altre persone con i baffi mi hanno detto
Fermo «Ah, mio amico
Tu sei il cantante vagabondo?
Ti rinchiudiamo su … sì, il tuo conto è buono”

Oh, spago, mi son salvato dall’esistenza
Tu sia dunque benedetto
perché grazie a te ho reso lo spirito
mi sono impiccato stanotte e da allora

Io canto, canto notte e la mattina
Oh, io canto sulle strade
Io canto dalle fattorie ai castelli
Un fantasma che canta, lo si trova divertente

Dormo la notte sull’erba dei boschi
Gli insetti non mi infastidiscono
Sono felice, ho tutto e non ho nulla
E io canto per la mia strada

3 Commenti

  1. No pleace in heaven in realtà non è un brutto l’album, anzi.. Ma l’ha reso davvero confusionario.. E inoltre la promozione mi sembra abbia portato a poco di buono.. Peccato good Guy per esempio è davvero una piccola perla, meritava di essere singolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here