Miley Cyrus protagonista del nuovo numero di Harper’s Baazar si racconta a tutto tondo tra passato, presente e futuro.

Un’altra popstar che ha subito un cambiamento caratteriale e comportamentale drastico negli ultimi anni è senza dubbio Miley Cyrus. Da stellina di Disney Channel a personaggio ribelle e senza freni, oggi Miley è una giovane donna più matura, serena, con la testa sulle spalle e socialmente impegnata. 

Per comprendere al meglio chi è Miley Cyrus oggi e cosa l’ha portata a ritrovare questo equilibrio, che si riflette palesemente sulla sua nuova musica, basta leggere la lunga intervista che l’artista ha rilasciato al celebre magazine Harper’s Baazar. Noi, come di consueto, vi riportiamo di seguito le parti più importanti del lungo discorso, che QUI trovate in versione integrale.

Quello che noi prima abbiamo definito cambiamento, lei l’ha invece chiamata “transizione”: 

Mi sento molto lontana dalla persona che ero. Voglio solo che la gente  veda chi sono io ora. Con questo non sto dicendo che non sono mai stata me stessa prima d’ora, com’ero negli ultimi album ero davvero io, semplicemente sono stata molte persone differenti perché io tendo a cambiare spesso…alle persone viene detto che cambiare è una brutta cosa. Si dice – Sei cambiato -, come fosse una cosa dispregiativa. Ma in realtà si è fatti per cambiare, continuamente…la gente mi vede da quando sono piccola, quindi pensa di conoscermi. Ho sentito così tanti commenti del tipo – Vogliamo la vecchia Miley -, ma non mi potete dire chi è quella Miley, io sono proprio qui.

Una riflessione poi sul periodo di Hannah Montana che, ancora una volta, non ricorda con parole poi così dolci:

Le persone sono così scioccate da alcune cose che ho fatto, non dovrebbero essere più scioccati dal fatto che quando avevo 11 o 12 anni venivo truccata, acconciata, indossavo una parrucca e mi sentivo dire cosa dovevo indossare da un gruppo fatto per la maggior parte di uomini adulti? Con questo non voglio diventare una sorta di odia-uomini, perché amo tutti gli esseri umani. Beyoncé canta ‘Le ragazze comandano il mondo” e questa è una cosa importante da dire perché penso che inconsciamente crediamo che questo non sia vero. Non c’è da meravigliarsi se molta gente perde la retta via e ciò che realmente è finché c’è continuamente gente pronta a dire che deve essere

Chiare anche la sua posizione politica (e umana) contro Trump, che emerge da un ricordo di come si sia sentita lo scorso novembre quando il tycoon ha vinto le elezioni contro Hillary, da lei supportata a gran voce dopo l’uscita di Sanders, sua “prima scelta”:

Quando ho saputo l’esito delle presidenziali ero distrutta. Mi ci sono voluti circa tre giorni per smettere di piangere

Parla poi della sua immagine più minimal e acqua e sapone, a tal punto che ha scelto di arrangiarsi con il make-up, anche nei servizi fotografici:

La mia vecchia immagine ad un certo punto è diventata qualcosa che ci si aspettava da me. Non volevo presentarmi ai photoshoot come la ragazza che avrebbe tirato fuori le tette e la lingua. All’inizio lo facevo come per dire “Fanc*lo, le ragazze dovrebbero poter avere la loro libertà e tutto il resto. Ma poi sono arrivata ad un punto in cui mi sono sentita davvero sessualizzata

Come faccio ad essere il fottuto modello da seguire che dovrei essere? Sì, ho detto fottuto modello. Chi se ne importa? Solo perché ho tirato fuori le tette in passato non vuol dire che sia meno un modello da seguire. Penso che sto dimostrando alle persone che possono essere sé stessi. Penso poi che una cosa che si sta rivelando molto importante per me in questa piccola fase di transizione della mia carriera sia il fatto che non me ne frega niente di essere cool. Voglio solo essere me stessa.

Che dire, ben detto Miley!