Tra i vari artisti che stanno provando ormai da tempo ad affermarsi nel music biz senza successo c’è da citare anche la diciottenne scozzese Nina Nesbitt. L’interprete, infatti, pur avendo una voce molto interessante, in un anno e qualche mese di attività non è ancora riuscita a farsi notare. Certamente molta importanza in ciò l’ha avuta anche la direzione musicale intrapresa da Nina, la quale non ha mai composto né interpretato canzoni pop mainstream, ma ha bensì scelto di mantenersi principalmente sul folk. Ora, per promuovere il suo EP “Stay Out” (che sarà pubblicato il prossimo 13 aprile) l’interpreta ha appena rilasciato il suo nuovo singolo “Statues”

Ballad molto intensa in cui l’artista fa un buon uso delle sue doti vocali, il brano inizia come una semplice canzone costituita da un pianoforte ed una lead voce, per poi arricchirsi di altri strumenti e di cori man mano che si va avanti. Anche il video ha una trama molto semplice, costituita dalla ragazza che canta il brano e suona il pianoforte  imprigionata in una sorta di prigione di ghiaccio e circondata da luci decorative. Certamente è estremamente difficile che questa ragazza possa arrivare ai piani alti delle classifiche in questo periodo tuttavia, dopo il successo di canzoni folk come “Ho Hey” e “Little Talks”, direi che possiamo aspettarci anche questo. Ecco il video ufficiale del brano, che ne dite?

  • Davvero bella la canzone e lei è davvero Bravissima! è un po che l’ascolto piu o meno e mi piace molto! Per adesso le canzoni di questo tipo sono l’ideale…al momento sto amando Birdy e la sua Skinny Love *-*

  • chianti

    punto su questa brava bella musica e bella voce! orecchiabili le canzoni daje