Le collaborazioni fra DJ e cantanti/rapper, lo sapete bene, sono una tipologia di brano che da qualche anno a questa parte è diventata gettonatissima. La maggior parte dei DJ hanno fatto la loro fortuna proprio grazie a brani di questo tipo e anche alcuni cantanti hanno ottenuto le loro hit più famose in questo modo. Proprio per questo, nonostante la moria delle mode dance, alcuni fra i più noti artisti provano ancora a proporre musica del genere.

Avicii-Sia

In queste ore proprio la cantante che maggiormente è esplosa con brani di queto genere, Sia, ha rilasciato una collaborazione con un noto DJ, Avicii. In realtà, non si tratta di una pubblicazione ufficiale, ma di un leak dalle origini dubbie a cui è stato assegnato il titolo di “ID”.

Il brano è una potente jam da discoteca in perfetto stile Avicii, o meglio dell’Avicii di qualche anno fa, quello ancora non travolto dal successo di “Wake Me Up”. Potrebbe tranquillamente trattarsi di una demo risalente a parecchio tempo fa e mai pubblicata ond’evitare che venisse oscurata dal grande successo delle collabo fra Sia e Davi Guetta. Una traccia decisamente fiacca.

E’ durante un concerto di Skrillex che è stata invece presentata una traccia che vede il noto DJ producer collaborare col rapper Rick Ross. Anche questa non ha un titolo ufficiale ed è stata denominata ID. Si tratta di una canzone dubstep dal ritmo abbastanza confusionario sul quale l’artista lascia esplodere il suo flow con una voce pesantemente alterata da autotune ed affini. Non ci conquista più di tanto ma è sicuramente migliore della traccia precedente.

Infine, restando in ambito dance e continuando a parlare di DJ di grande successo, vorremmo segnalarvi l’ultimo singolo del DJ Bob Sinclar. La traccia si intitola “Someone Who Needs Me” ed è una potente up tempo interpretata da una vocalist non accreditata e dalla voce molto alterata.  Le modifiche sono tali che proprio per impatto uditivo la traccia può risultare fastidiosa per chi si ritrova ad ascoltarla normalmente, ma al contempo proprio il connubio fra questa voce computerizzata ed il ritmo potente ed infettivo la rendono perfetta per ballare.

La produzione non è eccessiva, non martella troppo. In altre parole, a differenza delle precedenti, questa traccia è assolutamente promossa.