45a3532e-a454-4590-be0a-002de1a0c652

Nuova canzone dalla cantante britannica Birdy. L’artista rilascerà il prossimo 26 marzo il suo prossimo album “Beautiful Lies”, terzo sforzo discografico della sua carriera, ed ora ha voluto farci ascoltare in anteprima la title track del progetto. Il brano si presenta con una downtempo dal sound intimo ed abbastanza scarno, il quale si basa principalmente sul connubio fra pianoforte e violino. In questo contesto, l’interprete riesce ad interpretare con tutta la particolarità del suo timbro e del suo stile, dando vita ad un risultato che sicuramente conquisterà i suoi ammiratori.

 

Passiamo ora al cantante urban Akon. L’artista sta rilasciando davvero moltissima musica ultimamente, per cui non ci stupisce l’arrivo di quest’ennesima traccia intitolata “Good Girls Lie”.

Il brano è un’incalzante e sensuale mid tempo in cui l’artista si scatena con il suo bellissimo timbro portando avanti liriche sessualmente esplicite, nessuna novità nella sua discografia, ma a quanto pare la formula funziona ancora. La produzione, che fonde magicamente tamburi e chitarre, ci convince al 100%, così come l’interpretazione dell’artista, sempre a suo agio in queste sonorità. La traccia a nostro avviso e molto forte, per cui speriamo venga presto supportata anche da un video.

Nuova canzone con video per la cantante R&B FKA twings. L’artista ha appena schierato un video per la traccia “Good to Love”, una splendida slow jam R&B interpretata con passione e sentimento dall’artista, che riesce ad interpretare le liriche con un’emotività davvero prorompente, il tutto su una produzione avvolgente e poco invasiva, perfetta per creare un’atmosfera sexy e suadente.

Davvero notevole il lavoro dell’artista, la quale riesce a risultare conturbante e psichedelica anche nel video. Nella clip, infatti, l’artista si rigira e dimena avvolta da lenzuola. Non si tratta certo di un visual magnifico, eppure si accosta benissimo a queste sonorità.

Ritorna in scena anche la cantante polacca Margaret. L’interprete ha appena schierato il suo comeback single “Cool Me Down”, ed è una traccia dance-pop dalla produzione ben curata che da un ritmo relativamente lento si fa sempre più incalzante per poi esplodere con forza in un ritornello davvero infettivo, che si imprime con grande facilità nella memoria dell’ascoltatore.

Molto buona anche l’esecuzione vocale, la quale gioca punti importanti sul timbro dell’artista, dote che permette di differenziare la traccia dalla marea di canzoni simili che si sono ascoltate in questi anni nell’Europa nordica. Stramba invece la tattica promozionale adottata per la traccia: nel mondo sarà disponibile ovunque, ma per la Polonia sarà rilasciata solo su Tidal… che dire, Jay non solo non impara dai suoi errori, ma coinvolge anche artisti dalla fama nazionale.

Passiamo ora a Kanye West. Il rapper è nell’occhio del ciclone per vari motivi ultimamente: la seconda faida con Taylor Swift, la release dell’album “The Life of Pablo” solo su Tidal, il modo di twittare smodato e le dichiarazioni ad esso annesse, e tanto altro, tuttavia anche quando lui non fa niente per scatenare i vari tabloid c’è chi agisce al posto del povero Kanye!

Ieri sera sono infatti trapelate in rete numerosissime demo, probabilmente create durante la recording session dell’ultimo progetto, che per la gioia dei fan di Kanye possono essere ascoltate in maniera gratuita ovunque, senza dover ricorrere al famigerato Tidal. Incredibile ma vero! Quale fra queste tracce del signor Kanye West vi piace di più?











 

Nuova canzone anche per la cantante nordeuropea Tove Lo. L’artista, che nella sua precedente Era discografica ha conquistato con una facilità inaspettata il pubblico statunitense, sta ora lavorando su un album inedito, ed è probabilmente durante la recording session relativa a questo progetto che è stata rilasciata la traccia che vi presentiamo ora. Il brano si intitola “Scars” ed è apparso online senza alcun motivo preciso, motivo per il quale può essere catalogato come semplice leak.

Il brano è una mid tempo synthpop che alterna strofe davvero minimal, in cui la voce dell’artista è aiutata in maniera davvero leggera da synth quasi impercettibile, a pre-ritornelli e ritornelli davvero incalzanti, in cui la produzione si fa corposa e d’impatto. molto buona l’esecuzione vocale dell’artista, la quale si conferma perfetta per queste sonorità.

Infine, abbiamo da segnalarvi una nuova mossa da parte di Charlie Puth, il quale ha rilasciato una versione remix di una delle tracce incluse nel suo debut album, Suffer.

  • MUSIC is the way.

    io voglio sentire famous!

  • TheGOAT

    Delle canzoni che fanno parte dell’album di Kanye mi piaciono tutte di più le versioni finali di quelle originali. La base di I Love Kanye è bellissima, ma per me rovina l’impatto delle parole di Kanye in questo che può essere considerato uno skit.