MØ-2016-01-Fryd-Frydendahl

Mentre la sua bellissima “Final Song” fatica a farsi notare nelle classifiche, ad un anno esatto dal successo ottenuto con “Lean On” MØ ha deciso di presentare una canzone inedita nel bel mezzo della sua performance al Glastonbury Festival. La canzone si intitola “Goodbye” ed è una downtempo synthpop dalla produzione cullante e delicata, che non esplode mai in una club banger come avremmo potuto aspettarci dall’incipit. Una traccia dimessa dunque, che con un fondersi dei synth elettronici con i violini crea un’atmosfera davvero intima.

Buona l’esecuzione vocale dell’artista, il cui timbro su basi  del genere calza davvero a pennello. L’aver presentato questo brano in un evento così importante potrebbe stare a significare che ben presto sarà rilasciato come singolo: vedremo se puntare su ritmi più soffici aiuterà l’artista a non restare una delle tante one hit wonder.

Nuova collaborazione fra titani dell’hip hop! Jay Z e Future uniscono i loro strumenti su una produzione di DJ Khaled in “I Got The Key”, traccia caricata con tanto di video su Tidal subito dopo la messa in onda dei Bet Awards. Il brano è una up tempo urban dal ritmo magnetico e martellante, che si imprime facilmente nella memoria dell’ascoltatore senza uscirne più. Una produzione lineare ma che sa far trasparire sensazioni di caoticità e frenesia grazie ai suoni scelti, un’impostazione che sicuramente piacerà molto agli amanti del genere.

I due rapper seguono egregiamente l’andamento della base, piazzando rime con un flow rapido e riuscendo ad incrementare ancora di più la potenza della produzione. Per quanto riguarda il video, esso è stato girato interamente in bianco e nero ed è ambientato in un carcere, fra poliziotti e criminali, soggetto non originalissimo per un video hip hop ma sempre meglio di club, tette e culi.

Altra release musicale immediatamente successiva alla messa in onda dei BET Awards è quella di “All the Ways Love Can Feel”, nuovo singolo promozionale del cantante R&B e soul Maxwell atto a promuovere il suo nuovo album “blackSUMMERS’night”, in arrivo questo venerdì nel mercato fisico e digitale. Il brano è una dinamica up tempo dal gusto fortemente retrò, ispirata alla disco music in voga negli anni ’80 e capace di fondere gli elementi tipici di questo genere con venature molto souful.

Il risultato è una traccia raffinata e di qualità oltre che ballabile, ed a fare da cornice al tutto troviamo un’interpretazione vocale deliziosa da parte del cantante, che con un falsetto praticamente fisso carica di sensualità questa traccia, che avrebbe potuto tranquillamente far parte della discografia dei Simple Red date le sue caratteristiche. Il ritmo si vivacizza fortemente alla fine, ma senza stravolgere le caratteristiche della traccia, che rimane dunque un piccolo gioiellino nel suo genere.

Nuova canzone anche per Akon. L’artista non ci sta facendo sapere assolutamente nulla su quello che dovrebbe essere il suo prossimo album, il pluri-rimandato “Stadium”, ma ciononostante continua a rilasciare un alto numero di tracce, tutte ricche di potenziale e che avrebbero potuto essere usate come singoli di lancio per un nuovo disco. La nuova traccia trapelata online oggi si intitola “Bound It”, e si tratta di una potente up tempo urban dal ritmo assolutamente infettivo e coinvolgente, un tipo di brano che sarebbe assolutamente perfetto anche per imporsi nelle classifiche black odierne.

Come sempre, anche la performance vocale è ottima e mostra chiaramente un timbro particolare e riconoscibile, assolutamente magnifico e perfetto per basi di questo tipo. Noi speriamo davvero che l’artista riesca presto a trovare il singolo giusto per lanciare una nuova Era discografica, ma se spreca in questo modo bombe del genere la vediamo davvero dura.

Nuova canzone per Dreezy, nuovo talento dell’R&B che si sta provando a lanciare ultimamente. Dopo aver lanciato un duetto con Jeremih, adesso la cantante cerca di imporsi con una collaborazione con un altro pezzo grosso dell’urban americano, T-Pain. Il brano in duetto fra i due artisti si intitola “Close to You” e si tratta di una slow jam dimessa e delicata, in cui la voce della ragazza viene fatta risaltare molto dalla base e può dunque mostrarsi in tutta la bellezza del suo timbro, che sicuramente ci colpisce anche se di meno rispetto alle vocalità di altri talenti R&B emersi negli ultimi anni.

Buona per una volta anche l’esecuzione di T-Pain, che finalmente fa a meno dell’autotune che ha contraddistinto la quasi totalità della sua discografia e si dà al canto piuttosto che al rap. Quest’oggi viene rilasciato anche il videoclip del bano, il quale riflette l’atteggiamento tranquillo e pacato della canzone grazie alla sua ambientazione sotto la pioggia.