Come abbiamo cominciato a fare da inizio luglio, torniamo a proporvi alcune delle uscite musicali “secondarie” più interessanti della settimana appena trascorsa. Tra artisti più o meno conosciuti, ecco le novità che secondo noi meritano maggiore attenzione:


Cominciamo con un nome che molto probabilmente a gran parte di voi non dirà nulla. Si tratta delle newyorkese Sara Hartman, un’artista di nicchia già autrice di EP davvero interessanti. Dance With A Ghost è il nuovissimo singolo rilasciato ieri. Midtempo pop/folk dai toni sostenuti, ritornello coinvolgente e cori che rendono l’ascolto ancora più piacevole. Secondo il nostro parere è un pezzo che merita una possibilità, a voi l’ascolto:

 


Cambiamo decisamente genere con Lyrica Anderson, cantautrice R&B conosciuta specialmente per il suo ruolo di autrice per colleghi del calibro di Demi Lovato e Jason Derulo. Dopo un album, alcuni EP e mixtape è arrivato ieri il nuovo singolo Don’t Take It Personal, una perfetta midtempo R&B dai toni sensuali e coinvolgenti.


Cambiamo continente e dall’America torniamo in Europa, terra del DJ e produttore olandese Roy Dest, autore di questo nuovo brano, Difficult, collaborazione di Kazkid. Si tratta di un uptempo tropical pop che, se ben promossa, potrebbe riuscire a farsi notare quanto meno nel Nord Europa:


Arriviamo ora a due nomi decisamente più conosciuti, Rudimental e James Arthur. Il gruppo britannico ha scelto la delicata voce del talento di X-Factor per dar vita al nuovo singolo, Sun Comes Up. Un pezzo dal sound moderno con un ritornello coinvolgente, carico e perfetto per l’estate. Già pubblicati sia audio che video della canzone (che su Spotify trovate anche in versione acustica):



Dopo l’inatteso boom del 2015 con il singolo Renegades, hit conosciuta in Italia grazie alla pubblicità di un noto marchio di auto nazionale, gli X Ambassadors sono pronti a tornare con un nuovo progetto discografico, anticipato da questo lead single. Dimenticatevi il ritmo e il ritornello contagioso di Renegades, questa Ahead Of Myself è certamente meno immediata, ma non per questo da sottovalutare:


Dopo tanta attesa, ieri negli States è andato in onda Descendants 2, secondo capitolo dell’ultimo Disney Channel Original Movie. Per gli amanti del genere, ecco la colonna sonora della pellicola, interpretata, tra gli altri, dalle talentuose Dove Cameron e Sofia Carson:


Nella carrellata di oggi non poteva assolutamente il lead single che anticipa il primo LP di Grace VanderWaal, incredibile talento classe 2004 scoperto da America’s Got Talent, dove incantò tutti con il suo ukulele, vincendo la competizione. Un talento cristallino da fare invidia a molti colleghi ben più esperti, tanto più se considerato che Grace scrive da anni le sue canzoni, nonostante abbia spento a gennaio solo 13 candeline. Il nuovo singolo si intitola Moonlight ed è il perfetto prodotto che ci si aspetta da lei, con l’immancabile suono dell’inseparabile ukulele. Se non la conoscete e questa canzone vi piace, vi invitiamo vivamente a dare un’occhiata al suo canale YouTube.



Il fratello minore di Nick dei Backstreet Boys, Aaron Carter, pochi giorni fa arrestato per guida sotto l’effetto di stupefacenti, ha rilasciato qualche ora fa il video del suo ultimo singolo, Sooner Or Later, uptempo tropical/dance pop che forse potrà piacere agli amanti del genere:


La nuova boyband di Simon Cowell è ufficialmente sulle scene. Loro sono i PRETTYMUCH, 5 giovani ragazzi che dallo scorso gennaio sono ufficialmente sotto l’ala protettrice del magnate della Syco, che probabilmente è in cerca dei nuovi One Direction dopo la separazione degli originali. Il loro debut single, Would You Mind, sembra però più ispirato agli *nsync che agli 1D, con un sound teen pop ballabile e armonie perfettamente uscite. Presentazione più che interessante, vedremo come procederanno le cose…


Il gruppo britannico dei Nothing But Thieves ha da poco rilasciato il video del nuovo singolo Sorry, che anticipa il loro secondo album, Broken Machine (8/9/17). Tanto bella la canzone quanto significativo il video:


Del nuovo singolo di Sabrina Carpenter vi abbiamo parlato un paio di settimane fa; senza aggiungere altro, qui trovate il video ufficiale da poco pubblicato:


A distanza di mesi dal rilascio dell’audio, Betty Who ha condiviso sul suo canale VEVO il video del singolo Human Touch. Betty è una talentuosa cantautrice australiana, specializzata in ambito synth/elettro pop, celebre in Oceania anche per aver aperto alcune date dei tour di Katy Perry e Kylie Minogue.


Altro grande talento scoperto da un talent, questa volta The Voice (USA), dove Jacquie Lee (classe ’97) gareggiava nel team Christina Aguilera. Sotto contratto con la Atlantic Records e con un EP alle spalle, la ragazza torna con quello che dovrebbe rappresentare l’apripista del primo disco. Il pezzo, Am I the Only One, è una bella midtempo che, specie nella parte finale, riesce a mettere in risalto il suo timbro e la sua notevole estensione vocale, che chi seguiva The Voice già conoscerà.


Concludiamo con l’ultima fatica di una delle rapper più talentuose (e sottovalutate) del panorama. Impossibile non rimanere incantati dal flow di Angel Haze in questa No Limits:

  • Travis

    Per me i degni di nota sono:
    – Rudimental e James Arthur: la canzone è molto bella ma rende meglio nella versione classiche più che in quella acustica. I rudimental lasciano più spazio ad Arthur e questo è un bene.
    – Aron Carter: non mi piace, si è dato a questo sound modaiolo che non sta bene addosso. Inoltre nel video non sembra nemmeno del tutto presente a se stesso
    -PrettyMuch: la canzone è bella eloro promettono bene anche se propongono uno stile e delle canzoni poco adatte almercato odierno, forse solo per gli UK. Comunque Cowell aveva già i 5 After midnight di questo genere , quindi non mi spiegol’avere due band fotocopia.
    – Betty Who: promette bene ma l’assenza di ritornello in Human touch mi fa storcere il naso.
    – jackie Lee: bella voce e bella canzone, niente da dire.