ariana-jessie

Nonostante la popolarità della popstar Ariana Grande fosse già ampia grazie ai ruoli in diverse serie Nickelodeon e alla semi-hit “The Way”, è indubbio che la giovane interprete di “Into You” sia esplosa come superstar mondiale nell’estate 2014, quando dominò le classifiche in smash hit del calibro di “Problem” e “Bang Bang“.

Quest’ultima, in particolare, sarebbe dovuta essere il lead-single dal terzo album di Jessie J (intitolato “Sweet Talker”), ma, la casa discografica, sperando di rilanciare la carriera di Jessie con questo brano aveva deciso di aggiungere due prestigiosissime featured artist: Ariana Grande, appunto, e Nicki Minaj. Una simile collabo non poteva che diventare una delle maggiori hit dell’anno, ma la fama di Ariana era talmente ampia in quel periodo da oscurare addirittura quella che sarebbe dovuta essere la lead-artist!

Ma, proprio oggi, sono stati rivelati a Billboard da Wendy Goldstein (il capo dell’Urban A&R della label Republic Records) curiosi dettagli proprio riguardo alla genesi del pezzo:

“E’ molto raro non lavorare su un brano per molto tempo – due, tre, quattro anni –  per poi riprenderlo in mano di nuovo. Se penso che una canzone sia potente, provo ad assegnarla molto velocemente. L’esempio migliore di ciò è “Bang Bang”. Era stata scritta per Ariana [Grande]. Lei la aveva scartata e la odiava. Così l’ho mandato a Rob Stevenson [Republic executive vp], che lo ha assegnato a Jessie J e, poi, lo ha mandato a Nicki Minaj. Ad ogni modo ho lasciato che loro ultimassero il singolo. Ma poi io ero spaventata di proporla nuovamente ad Ariana. Così l’ho mandata a Monte Lipman [CEO della Republic Records] il quale disse, ‘Falla ascoltare ad Ariana.’ Quando lei la ha sentita, lei era come “La rivoglio indietro!”.

Insomma: dietro ad una delle maggiori hit degli ultimi anni c’è una travagliata storia! Non è certo il primo caso di grandi hit inizialmente non apprezzate dai loro stessi artisti: pensiamo a esempi quali “Like A Virgin” di Madonna o a “Un-Break My Heart” di Toni Braxton.

Da un lato, dunque, è buffo come Ariana Grande inizialmente odiasse quella che sarebbe diventata una delle sue maggiori hit. Dall’altro lato, però, bisogna ammettere che se il brano fosse stato pubblicato ai tempi di “The Way” difficilmente avrebbe riscosso il medesimo successo: la scelta di scartare inizialmente il brano, dunque, è stata decisamente vincente.

  • MUSIC is the way.

    Una delle migliori collaborazione ma purtroppo a Jessie non è servita. Peccato!

  • Odisseo

    La canzone è servita a tutte e 3: Ariana ha piazzato la sua terza hit in 5-6 mesi, Nicki ha aumentato l’hype intorno al suo album, Jessie J è tornata negli Stati Uniti sfruttando la popolarità della Grande (all’apice in quel momento). La canzone è carina, ma la vera causa del suo successo furono i nomi delle prime due che ho citato.

  • Carlo13

    Una grande canzone…collabo e song

  • Thomas Barachini

    Hanno beneficiato tutte e 3 di Bang Bang perche é stato un singolo di grande successo.
    Ognuna per un motivo distinto.
    Per me é una delle collaborazioni migliori degli ultimi anni.