5512f5ac9c97df1b1297a335d0f40d4557653972k

Manca poco meno di una settimana all’uscita di “Oh My My”, quarto studio album dei OneRepublic, disponibile nei negozi e su tutte le principali piattaforme digitali dal prossimo 7 Ottobre nelle versioni standard e deluxe.

La band pop rock, capitanata dal cantante, autore e produttore Ryan Tedder, per rendere l’attesa più sopportabile o più probabilmente per gonfiare le aspettative dei migliaia di fans, ha deciso di presentare il disco attraverso dei singoli (ufficiali e non) rilasciati a mo’ di “pillole” nel corso dei mesi passati. A fare da apripista all’album è stata la hit “Wherever I Go” pubblicata il 13 Maggio 2016. A distanza di circa tre mesi è stato rilasciato il secondo brano ufficiale intitolato “Kids”, mentre “Future Looks Good” è stato reso disponibile dall’8 Settembre, come primo singolo promozionale, con il pre-order del disco.

Come se tre brani non fossero sufficienti per presentare un progetto imminente, i OneRepublic ci hanno regalato una nuova traccia impreziosita dalla storica e leggendaria voce dell’ex cantante dei Genesis: Peter Gabriel.

Il featuring, dal titolo “A.I.”, è un esperimento ben riuscito ai confini tra il pop e l’elettronica. La canzone, della durata di oltre cinque minuti, si apre con la voce del frontman della band per la prima strofa ed il ritornello, per poi lasciare spazio al musicista britannico nella seconda strofa. L’assolo di chitarra presente al minuto 3:10 sembra porre fine alla traccia che invece riparte, dopo un attimo di standby, con un sound palesemente trance in grado di trasmettere all’ascoltatore una sensazione di estasi. La collaborazione, seppur lontana dagli standard musicali propostici dai OneRepublic nel corso degli anni, risulta audace, non convenzionale e ben prodotta.

Come rivelato a “FAULT Magazine” dallo stesso Tedder, il duetto ha seriamente rischiato di non prendere vita a causa di una serie di eventi accidentali che hanno messo a dura prova la pazienza del polistrumentista Peter Gabriel:

La mia storia più imbarazzante è quella riguardante Peter Gabriel. E’ uno dei miei artisti preferiti e tutto ciò è accaduto la scorsa estate. Ho conosciuto Peter tramite un amico in comune durante lo spettacolo di Ed Sheeran presso il Wembley Stadium. Un giorno ho ricevuto una email dal mio manager nella quale scriveva che Peter voleva conoscermi […]. Sono andato a casa di Peter Gabriel a Notting Hill, abbiamo cenato, ascoltato musica e chiacchierato tutta la notte. E’ stato incredibile! Avrei voluto rivederlo presto per lavorarci insieme ma, a causa di un problema di comunicazione tra il suo manager e il mio, Peter si presentò, a mia insaputa, il Sabato successivo in studio registrazione alle 10, mi aspettò per ore ed io non mi presentai. Il giorno seguente ricevo una telefonata da Gabriel in persona che dichiarava di avermi aspettato per il secondo giorno di seguito per altre 2 ore. Avevo bidonato il mio artista preferito per ben due volte. Passai 20 minuti al telefono a cercare di scusarmi e lo sommersi di e-mail nei giorni seguenti. Dopo due mesi finalmente Peter accettò di lavorare insieme e ora questa collaborazione è presente nel nostro album, ed è una delle migliori canzoni del disco. Tutto ha funzionato per il meglio ma è stato orribile. Il mio idolo è Peter Gabriel e io gli ho dato buca due giorni di fila!

Per fortuna tutto è bene quel che finisce bene e l’imbarazzo provato da Ryan Tedder ora ha lasciato spazio solamente ad un grande orgoglio ed un ottimo brano che ci auguriamo possa avere il successo che merita.

QUI l’audio di “A.I.”:

 

 

Cosa ne pensate?

onerepublic-a-i-2016-1280x1280

Testo

[Verse 1: Ryan Tedder]
‘Member when we met?
We fell in love on a Sunday
Yeah I’ll never forget
The way that you spelled my name
It took me a year
To find a new attraction
My hope and my fear
Is human interaction

[Chorus: Ryan Tedder]
Yeah I just want my love automatic
If artificial love makes sense
I just want your love, I’m an addict
Artificial intelligence

[Breakdown: Ryan Tedder]
Artificial
Artificial

[Verse 2: Peter Gabriel]
Remember when we met?
I got obsessed on a Monday
And I’ll never forget
I felt such a cliche
I’m wanting to be there
Dreaming of your soft skin
With no emotion
You can really make my head spin

[Chorus: Ryan Tedder + Peter Gabriel]
Yeah I just want my love automatic
If artificial love makes sense
I just want your love, I’m an addict
Artificial intelligence
Yeah I just want my love automatic
If artificial love makes sense
I just want your love, I’m an addict
Artificial intelligence

[Breakdown: Ryan Tedder]
Artificial
Artificial

[Chorus: Ryan Tedder]
I just want my love automatic
If artificial love makes sense
I just want your love, I’m an addict
Artificial intelligence

[Breakdown]

[Outro: Peter Gabriel]
You’re so too real
Love the way you love me
Artificial intelligence
Way you love me
Love the way you love me
It’s so clear
You make everything inside me feel
Just automatic hurt
Bring me back tonight
Cause you’re intelligent, so real
So real

Traduzione

[Verse 1: Ryan Tedder]
Ricordi quando ci siamo incontrati?
Ci siamo innamorati di Domenica
Sì Non dimenticherò mai
Il modo in cui hai pronunciato il mio nome
Mi ci è voluto un anno
Per trovare una nuova attrazione
La mia speranza e la mia paura
È l’interazione umana

[Chorus: Ryan Tedder]
Sì, voglio solo il mio amore automatico
Se l’amore artificiale ha un senso
Voglio solo il tuo amore, io sono un drogato
Intelligenza artificiale
[Breakdown: Ryan Tedder]
Artificiale
Artificiale

[Verse 2: Peter Gabriel]
Ti ricordi quando ci siamo incontrati?
Mi sono ossessionato di Lunedi
E non dimenticherò mai
Ho sentito un tale cliché
Ho voglia di essere lì
Sognando la tua pelle morbida
Con nessuna emozione
Puoi davvero farmi girare la testa

[Chorus: Ryan Tedder + Peter Gabriel]
Sì, voglio solo il mio amore automatico
Se l’amore artificiale ha un senso
Voglio solo il tuo amore, io sono un drogato
Intelligenza artificiale
Sì, voglio solo il mio amore automatico
Se l’amore artificiale ha un senso
Voglio solo il tuo amore, io sono un drogato
Intelligenza artificiale

[Breakdown: Ryan Tedder]
Artificiale
Artificiale

[Chorus: Ryan Tedder]
Voglio solo il mio amore automatico
Se l’amore artificiale ha un senso
Voglio solo il tuo amore, io sono un drogato
Intelligenza artificiale

[Abbattersi]

[Outro: Peter Gabriel]
Sei così dannatamente reale
Amo il modo in cui mi ami
Intelligenza artificiale
Il modo in cui mi ami
Amo il modo in cui mi ami
E ‘così chiaro
Fai sì che io percepisca tutto quello che ho dentro
Come un male automatico
Riportami indietro stanotte
Perché tu sei intelligente, così reale
Così reale

(Traduzione a cura di Umberto Olivo)

  • andreacampana

    E fantastica

  • José

    Questa canzone è davvero fenomenale, di classe e di un livello a dir poco altissimo!!!
    Dovrebbe diventare un singolo ufficiale, anche per il featuring con Peter Gabriel, ma probabilmente è un pó particolare per essere estratto come singolo e spaccare nelle classifiche… Fatto stà che rimane un pezzo di ottimo livello!