Nonostante la sua megahit “Happy” sia ancora ai vertici delle classifiche di tutto il mondo, il cantante, rapper e producer Pharrell Williams sta già pensando al secondo singolo da estrarre dal suo secondo sforzo discografico “G I R L”. L’artista, se lo scorso anno aveva riconquistato le classifiche in veste di produttore e featured artist in brani come “Blurred Lines” di Robin Thicke e “Get Lucky” dei Daft Punk, in questo 2014 è riuscito finalmente ad ottenere una hit planetaria anche da solista, arrivando dunque all’apice del suo successo commerciale. Dopo un lead single capace di infondere nell’ascoltatore un’irrefrenabile ondata di gioia, l’artista ha scelto un brano completamente diverso come secondo estratto: la traccia apripista del disco “Marylin Monroe”.

Il brano, la cui lunghezza è tale da rendere assolutamente necessaria la release di una radio edit, inizia con un solenne inno contraddistinto dal suono di archi per poi trasformarsi in un ‘potente’ beat R&B in cui, partendo da celeberrime figure femminili come Marilyn Monroe, Giovanna D’arco e Cleopatra, si celebra l’individualità, il tutto per un messaggio che vorrebbe far comprendere agli ascoltatori che nella vita non bisogna plasmarsi su dei modelli preimpostati. In quanto a sonorità, ci troviamo dinanzi ad una canzone eterogenea ma in pieno stile Pharrell, nonostante nel pezzo sia inserita qualche influenza Motown. Potrebbe trattarsi di una canzone meno “commerciale” (termine che ricordiamo non essere dispregiativo, soprattutto in questo caso) di “Happy” ma che potrebbe lo stesso funzionare in classifica. Eccovi il file audio, che ne dite?

 

Cliccate qui per leggere la recensione completa di “G I R L”!

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here