Era da quasi tre anni che la rock band scozzese Primal Scream, nata nel “lontano” 1982 a Glasgow, non ci proponeva del materiale inedito. L’ultima loro fatica discografica infatti risale infatti al 2013, più precisamente il 13 maggio. Il singolo si intitola More Light, album prevalentemente alternative rock che, nonostante le varie critiche positive che acclamavano LP, non riuscì a vendere più di tanto.

Primal-Scream-When-the-Light-Gets-In-2016

Proprio oggi  la band ha rilasciato il lead single del loro undicesimo albumChaosmosis, in uscita il 18 Marzo 2016, “Where The Light Get In”, singolo in collaborazione con l’artista statunitense Sky Ferreira, di cui tutti i fan sono in snervante attesa del secondo disco.

Il pezzo è puramente rock con influenze abbastanza prepotenti prese dalla dance e dall’alternative rock. La base, che prevale nel bridge, è costituita da batteria, chitarre, bassi elettrici, sintetizzatori e altri elementi elettronici ed è arricchita da un battito di mani all’inizio dell’inciso. Le voci del lead singer della band, Bobby Gillespie, e della cantante americana si amalgamano perfettamente nel ritornello mentre nelle strofe i due sembrano scambiarsi delle frasi come all’interno di un dialogo.

Il video, molto colorato, vede l’altenarsi di Sky e di Bobby nelle strofe mentre nel ritornello le mostra nella stessa scena, come se stessero rispecchiando la formula in cui le voci si presentano all’interno del primo estratto. Nonostante questo sia il genere musicale prediletto dall’americana e che la sua performance vocale sia più che buona, Sky Ferreira in alcune scene sembra scialba, stanca e priva d’anima.

Grazie alle luci colorate, che riflettono più colori sgargianti sullo schermo bianco che si trova sullo sfondo, il video sembra catapultarci indietro nel tempo fino agli anni 80, decennio in cui la band nasceva e cercava di imporsi.

Che ne pensate? Vi piace la canzone?