Per quanto oggi ascoltare brani in inglese che presentano un ritmo latineggiante possa piacere a molti, non sempre questo stile è risultato conveniente per gli artisti: i ritmi latini in passato erano completamente bannati dalle classifiche anglofone, il che impediva agli artisti ispanici di tentare la strada del successo in USA ed UK.

La situazione è iniziata a cambiare però negli anni ’90, quando una certa Selena diventava una delle prime cantante latine a sfondare davvero in tutto il mondo, portando in cima alle classifiche di tutto il mondo brani appartenenti ai generi più tipicamente latini ed interpretati in spagnolo.

Dopo la morte prematura di questa grandissima icona, che pur essendo nata in USA ha preferito portare avanti le sue origini latine e non sfruttare il fatto di essere nata nella più grande potenza mondiale, alcuni artisti nati e cresciuti in paesi latini sono riusciti per la prima volta a sfondare davvero negli States. Sto parlando di Ricky Martin, Enrique Iglesias e Shakira.originalOra, a quasi 20 anni di distanza dal boom  dei latini in USA, un altro ispanico sta provando a sfondare in tale mercato. Sto parlando di Prince Royce il quale, dopo il successo planetario di “Darte Un Beso”, si è messo in testa di tentare questa nuova strada.

Dopo i risultati un po’ deludenti del suo album “Double Vision”, l’artista (reduce da un’acclamata performance all’IHeart Radio festival) ha concesso un’intervista con Billboard in cui ha parlato proprio delle ultime 3 nativi ispanici che sono riusciti ad avere successo negli States.

Oltre a soffermarsi su questo, il cantante ha anche parlato dell’esperienza avuta girando in tour con Ariana Grande. Vi postiamo il video di seguito:

Ora, per quanto sia giusto ringraziare questi tre artisti, ritengo che non nominare colei che per prima ha permesso che questo fenomeno avvenisse sia stata una grande mancanza di rispetto, senza contare che una menzione l’avrebbe meritata sicuramente anche Jennifer Lopez, artista con cui Prince tra l’altro ha anche duettato in uno dei suoi ultimi singoli.

Voi che ne pensate di questa intervista?

PS: da non dimenticare neanche il contributo dato da qualcun’altro al latin pop…

  • Musicology

    La isla bonita fu uno dei primissimi brani di un artista non latino ad essere cantato in spanglish e ad avere successo mondiale. Da li in poi moltissime altre pop star fecero la stessa cosa.

  • KEVIN

    assurdo non nominare jennifer lopez ! NO COMMENT

    • FedEx

      Attenzione, gli artisti citati sono (super) conosciuti per il latin pop che fanno o che hanno fatto. Jlo è sempre stata più Urban/Pop che Latin.