Le lettere inviate e ricevute da Madonna negli anni ’90 offrono ai lettori un’immagine nuova dell’artista, meno ostentata e più legata ai rapporti di amicizia e alle relazioni interpersonali di una delle artiste più influenti della storia del pop.

L’ultima lettera ad essere pubblicata online è quella del suo presunto nemico Prince, che rivela alcuni dettagli della loro relazione.

La lettera è stata messa all’asta per $1,500 e include una nota firmata da Prince, datata 5 Ottobre 1987. Indirizzata alla sua assistente Karen Krattinger, la nota fa riferimento alla lettera e alla prima stesura del film “Graffiti Bridge” da consegnare immediatamente a Madonna.

 

“Cara Madonna, Questa è la storia di due persone che imparano a fidarsi l’una dell’altra così come del loro istinto. Vorrei che interpretassi Ruthie perché puoi darle quella forza interiore e quel qualcosa in più di cui ha bisogno per creare il suo personaggio. Devo confessarti, musicalmente parlando, questo potrebbe essere il mio lavoro migliore e vorrei lavorare insieme a te ad altre canzoni. Ho 35 pagine, credo me ne serviranno 25 in più per iniziare la storia. Ho lasciato lo spazio libero per il tuo contributo. Anche se non lavoreremo insieme…qualsiasi suggerimento – musicale o altro, puoi dare vita a 2 Ruthie o 2 Graffiti [sic] Bridge come unico lavoro – sarà ampiamente apprezzato. Salutami Sean & grazie infinite per il tempo che mi hai dedicato. Con amore P.”

Il 22 settembre 1987, Prince terminò la stesura del copione per il film/musical intitolato Graffiti Bridge, con protagonista lui stesso nel ruolo di “Camille” e Madonna in quello della sua ex “Ruthie Washington”. A metà ottobre, la cantante andò da Prince a Paisley Park per parlare della sceneggiatura ma le cose non andarono come previsto. Madonna ridicolizzò il lavoro del collega annullando ogni possibile collaborazione.

Graffiti Bridge fu modificato altre tre volte prima della versione finale del 7 febbraio del 1990. Il rock musical, seguito di Purple Rain, è stato scritto, diretto e interpretato da Prince; la colonna sonora del film è stata anch’essa intitolata Graffiti Bridge, dodicesimo album in studio del cantante statunitense pubblicato nel 1990.

 

7 Commenti

  1. Ma come è stata tradotta la lettera? “2” sta per “to” cioè “a”. Era l’usuale modo con cui Prince trasformava il complemento di moto a luogo

  2. Stiamo vivendo un periodo strano, forse
    addirittura surreale. Il 2017 rappresenta un limbo nel quale l’aria, resa
    rarefatta dalla mancanza del nostro Prince, rende il respiro troppo affannoso e
    incerto per potercisi abituare.

    La cosa straordinaria è che stanno
    facendo capolino notizie prima sconosciute, come questa della lettera a Madonna
    riguardo Graffiti Bridge o la
    dichiarazione di Luc Besson in merito alla mancata partecipazione di Prince nel
    film Il Quinto Elemento.

    Ho da poco pubblicato il mio libro PRINCE – Avolte nevica in aprile,
    presentato al XXX Salone del Libro di Torino, dove affronto tutte le sfumature
    della passione per il Grande Genio di Prince e soprattutto il dolore per la sua
    prematura scomparsa.

    Tengo fissa la focale sulle opere e il
    poliedrico talento di questo straordinario artista, raccontando le gioie, le
    emozioni e talvolta le delusioni che sono parte integrante della vita di un Fan,
    tutto corredato da una serie di disegni a china che ritraggono The Purple One in
    varie fasi della sua lunga carriera.

    Dal 21 aprile 2016 il mondo non è più lo
    stesso.

    Rudy Giorgio Panizzi.

  3. Da Paisley Park faranno uscire, pubblicandola, pure la carta igienica. Come con Zappa, gli eredi si sono aggrappati al forziere e lo stanno scuotendo per far uscire tutto. Una sconcezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here