Intervistato da Rap-Up Tv, R. Kelly ha parlato dei suoi rapporti con Kanye West, Jay Z e Chris Brown e ha parlato della sua serie “Trapped in the Closet”. In fondo alla pagina c’è il video completo, mentre di seguito le sue parole.

Kellz ha collaborato con Kanye West in fase di preparazione di “Cruel Summer”, la compilation della G.O.O.D. Music. Il risultato fu la splendida traccia di apertura dell’album “To the World”. Su di lui dice: “Molte persone non credono in Kanye, molte non credono neanche in me. E’ un genio nel suo campo ed è al top al momento. Ecco perchè so che se tornassimo a lavorare insieme uno di questi giorni, la magia si ripeterebbe.

Per quel che riguarda Jay Z, sappiamo che R. Kelly e Hova litigarono nel 2004 durante la tappa newyorkese del “Best of Both World Tour”. Eppure alla domanda se c’è la possibilità di una reunion R. risponde “Negli affari, non puoi mai sapere. E’ accaduto una volta, puoi accadere di nuovo. Non puoi proprio saperlo.

Riguardo alla serie “Trapped in the Closet”, la “hip-hopera” scritta da R. Kelly e fatta di relazioni, segreti e inganni, c’è una rivelazione: “Ho circa 50 capitoli in studio che attendono solo di essere pubblicati e ne arriveranno altri. E’ una di quelle cose che durano.” Parallelamente, sono pronte una sceneggiatura per Broadway e un libro.

Un accenno ancora su Chris Brown, definito un po’ come Ali, Martin Luther King e Gesù in un aprecedente intervista: “Non vedo Chris Brown come una stella dell’R&B. Lui è una superstar. Non importa altro. Lui è Musica. Non posso classificarlo perchè è come Michael Jackson.”

Infine, su cosa ascolta mentre in macchina cita Jay Z, Trey Songz, The Dream, Ciara, Rihanna le Destiny’s Child e un po’ di Beyoncè, ma dice che ci sono anche altri artisti, che non può ricordarsi al momento.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here