Il personaggio di Amy potrà anche non piacere, ma da buon amante del R’N’B non posso rimanere indifferente con un capolavoro di questa portata. Amy è una ragazza che, ultimamente non ha dato il meglio di sé almeno a sentire i gossip che con una regolarità snervante uscivano quasi quotidianamente su di lei (dei quali l’ultimo sul suo arresto). Io ci ho sempre badato poco. Che me ne importa se è una drogata se ha fatto un album che trasuda bellezza da ogni suo angolo, che ha come unica pecca il fatto di avere una track list troppo esigua (appena 10 canzoni).

L’album si presenta dalla prima all’ultima nota innovativo, anche grazie al nuovo genio della musica inglese Mark Ronson (del quale consiglio vivamente l’album Version), collaborazione che ha fruttato perle incredibili come Rehab e Back to Black.

Arrivo subito al punto, è un album innovativo geniale con un sound unico e con testi che sono un pugno allo stomaco per la loro crudezza e espressività. Trasuda sofferenza e disagio, amori finiti, abbandoni, lacrime che si asciugano da sole, un lui che va via e la lascia indietro nel buio.Insomma un album crudo e sofferto ma che colpisce per la raffinatezza dei suoni e porta tante novità, diciamola tutta un bello scossone alla discografia di oggi che è piatta e che ricicla i suoni.

Ecco la track list:
1. Rehab 10\10 un ritmo e un ritornello travolgente, stupendo il no no no… Mark Ronson nella sua forma migliore, unita ad un’Amy con una voce straordinaria.
2. You Know I’m No Good 9/10 secondo singolo e secondo successo dell’album. Canzone orecchiabile e ben prodotta, testo incredibile in cui Amy dichiara allegramente di essere una poco di buono…
3. Me & Mr Jones 8\10 canzone bella ed intensa, completo tuffo nel passato.
4. Just Friend 8\10 altro tuffo nel passato, voce intensa e naturale ottimo!
5. Back To Black 10\10 è una perla. Il massimo assoluto della creatività di Amy, bellissima perché straziante e unica… forse una delle più belle canzoni di sempre. Il video che accompagna la canzone è altresì straziante,infatti Amy seppellisce il suo cuore…
6. Love Is A Loosing Game 10\10 altra perla del cd, non voglio ripetermi, l’amore è un gioco perso, il titolo dice tutto.
7. Tears Dry On Their Own 9\10 incursione nella dance anni 70 e campionamento di un vecchio successo di Marvin Gaye Ain’t no Montai Enough. Perfetta
8. Wake Up Alone 8\10 altro tuffo nel passato… carina.
9. Some Unholy War 7\10 la meno riuscita dell’album.
10. He Can Only Hold Her 10\10 altra freccia andata a segno. Una song geniale che non fa rimpiangere assolutamente l’originale. Curiosità: lo stesso campionamento di questa canzone è presente in Slow Dance di John Legend, confrontatele e vedete chi preferite!
Voto Complessivo: 10 Perfetto.Il 26 vado all’alcatraz al concerto milanese di questa straordinaria artista, vi farò sapere com’è andata!Ciao Take care.

– pubblicato da Velvet Rope –

  • Babygirlila

    Semplicemnete magnifico qst’album…cd troppo esagerata da averlo tassativamente:grande amy!
    GRandissimo cd!

  • psyke11

    La prima volta ke ho ascoltato rehab ero così curiosa di sentire il cd ke (lo ammetto) l’ho scaricato subito e l’ho ascoltato..é un cd favoloso, l’ho sempre detto e lo ripeterò. La voce di amy è + nera ke mai, le canzoni sono piene di bellissime sonorità ke a volte ti fanno fare un viaggio nel tempo e la sua voce è così diretta e cruda. ogni singolo è qualcosa di speciale: back to black, me and mr.jones, you no i’m no good, tears dry on their own, wake up alone sn le mie preferite, ma anke le altre sn speciali sempre x il sound così retrò e x la splendida voce di amy. A volte penso ke i veri artisti se nn sono folli, alternativi, nn sono artisti veri: la loro creatività e originalità viene proprio dalle loro esperienze così al limite. Ma questo nn riguarda amy: sta distruggendo, secondo me, con le sue mani il gran talento ke ha. Spero ke si accorga presto di cosa sta facendo e di cosa può fare con la sua grande voce. :(:(

  • Il suo concerto a Zurigo è stato un disastro. Ho letto oggi che beveva on-stage, piangeva, e dopo 20 minuti la metà della platea era andata via! Un’obrobrio… so che passerà anche da milano, chi avesse comprato i biglietti… è avvisato…. SIGH
    poverina, questa è di gran lunga messa peggio di tutte!

    • sn appena tornato dal concerto… é stato favoloso! ha bevuto ma anche cantato divinamente… dopo questo posso definirmi 1 suo fan

      • Ale..!! XD

        Non immagini quanto t invidio.. :x

  • Denzio

    cmq mark ronson produce dal 97 almeno.

  • arsenicus

    lei è sicuramete sopra le righe..forse dal vivo non è sempre sobria..ma io amo la sua voce e le sue canzoni..back to black album perfetto..era una vita che non si sentivano album cosi! BRAVA!

  • Bossy aka Ale..!!

    Un appunto a Velvet Rope: come fai a definire Some Unholy War la meno riuscita dell’album?? E’ quella che amo di piu’, per non parlare del testo, veramente intensa..
    Per il resto questa recensione, per me, è la migliore che sia stata fatta su questo sito, mi piace moltissimo come scrivi, complimentoni!!

  • Bossy aka Ale..!!

    Io trovo che sia una perla di album, tutti gli amanti del genere dovrebbero avere sia questo disco che il precedente, Frank, due dischi assolutamente imperdibili, ricchi di pathos, originali e con una voce che interpreta quello che sta cantando, non si limita a far uscire suoni, un grande plauso a quest’artista ed ai suoi produttori.. Io l’adoro..

  • Denzio

    fa cagare ampiamente.

  • FLUORESCENT

    QLL VOCE MI IRRITA ASSAI è INUDIBILE SEMBRA UN CORVO MALTRATTATO.

  • have you been to the concert in zurigo?
    it was horrible…
    but you are right: the album is perfect.
    sorry for the english: i can read italian, but if i write it, you would laugh at me ;-)

  • thomas

    anche lei come la collega spears sarà una drogata, una alcolica, una irresponsabile, ma una cosa le distingue.. il talento! se la winehouse lo fa, le è permesso perche non è importante per lei il gossip con la voce, la qualità delle canzoni… in piu ho visto dei live dove lei era strafatta ed ha cantato divinamente!