Uno dei pochi artisti restii a cedere alle spietate regole dello showbiz e una delle voci più identificabili dello scenario black femminile: questa è Macy Gray.

Molti la ricorderanno per il suo celebre singolo d’esordio (I Try) e per i suoi capelli ultra-ricci. Dopo quattro anni di silenzio “BIG” è il quarto album in studio e in pochi pensavano che Macy sarebbe riuscita a superare se stessa: il suo ultimo lavoro è davvero un album di alto profilo.

Come sempre la sua voce è fantastica: aggressiva, sporca, roca, ma anche a tratti dolce e sensuale senza mai scadere in esercizi di stile fini a se stessi. Tra le tredici tracce della tracklist è facile trovare dei piccoli capolavori: su tutte il singolo apripista (Finally Made Me Happy) e una delicatissima ballata (Slowly). Nell’album trovano posto tutte le sfaccettature della musica black: influenze raggae (Glad You’re Here), qualche spiccato accenno soul (Shoo Be Doo) e anche tendenze più semplicemente Pop (One For Me) e Funky (Get Out).

Questa volta Macy è affiancata nella produzione dall’ecclettico Will.i.am (si, quello dei Black Eyed Peas) e il risultato è un album meno soul ma con forti sfumature funky e vicino all’ R&B più moderno e commerciale. Superflue le collaborazioni: tra i chiamati all’appello per dare lustro all’album troviamo Fergie (anch’essa presa di peso dai BEP) e Justin Timberlake.

Insomma, forse “BIG” non segnerà la storia della musica, eppure trovare una nota fuori posto in quest’ ultima fatica dell’eccentrica Macy è davvero difficile. Consigliatissimo. 8/10. Stefano Petrella.

– postato da kaito00 –

  • BabygirlIla

    Ke si puo’ dire di lei?
    La sua voce particolare ti conquista al primo ascolto…ed questo suo nuovo capolavoro si deve assolutamente avere!!!Resta uan grande!!:d:d

  • Ale..! XD

    Quest’album è veramente molto bello, non eccezionale ma bello..