Taylor Swift non cambia la strategia? Il suo nuovo album non sarà disponibile in streaming?

Come successo per 1989, anche Reputation, di Taylor Swift, nuovo album che uscirà tra pochi giorni, potrebbe non essererilasciato in streaming, ma solamente nella sua totalità, in copia fisica o digitale.

Questi i rumors ancora da confermare!

Non teme dunque il fallimento Taylor, che già da mesi é la favorita per ottenere la migliore first week di vendite di questo 2017. Nel 2014 fece la medesima cosa con il suo album 1989, che solo dopo anni fu rilasciato nelle piattaforme di streaming come Spotify o Apple Music. (la stessa settimana di rilascio del disco “Witness” di Katy Perry).

Decisione che tuttavia potrebbe risultare RISCHIOSA, nel 2017 lo streaming é importantissimo, più che qualche anno fa, infatti oggi come oggi risulta essere la fonte di guadagno per i due terzi del totale delle vendite, e questa tendenza potrebbe rendere la decisione di Taylor molto più pericolosa rispetto ad allora.

Secondo alcuni giornalisti del NY Times, la cantante country-pop avrebbe in mente di rilasciare dapprima l’album senza streaming, per poi aprire dopo qualche settimana la possibilità di ascoltare il disco su questi canali.

Il suo fanbase é fedele, molto fanatico, e non ha problemi a correre nei negozi di dischi per sostenere la beniamina, la forza di Taylor sta proprio in questa indipendenza mantenuta dallo streaming, e siamo certi che debutterà ugualmente sopra il milione di copie, detto questo, secondo noi sarebbe poco saggio lasciare il disco senza streaming per più di qualche settimana…

Diventare fan della Swift significa dunque rinunciare anche alla comodità dello streaming, ed un maggiore dispendio di denaro.

Comprare un disco oggi come oggi risulta essere davvero anacronistico, e lo si fa solamente se si é dei fans incalliti di un determinato cantante.

Solo il 10 novembre scopriremo la strategia di Tay e la Big Machine Records, la sua label che si é fatta le p***e d’oro con i suoi precedenti dischi.

Riuscirà a tenere blindato il suo progetto? E siete d’accordo con questa strategia?