zayn-malik05

Qualche giorno fa vi abbiamo riportato la traduzione di un’intervista di Zayn Malik per una rivista che lo vedrà protagonista nel numero di dicembre, The Fader. Il cantante senza peli sulla lingua ha voluto spiegare le motivazioni che lo hanno portato a lasciare la band, schierandosi contro il tipo di musica che faceva prima e che continuano a fare ancora i suoi ex compagni di avventura, definendola non “figa”, ed imposta dall’alto.

Ecco qualche dichiarazione sparsa (QUI per approfondire):

Non è la musica che vorrei ascoltare. Volete ascoltare i One Direction, seduti ad una festa con la vostra ragazza? Io non lo farei… non mi rappresenta. Se fossi seduto ad un appuntamento a cena con una ragazza, vorrei farle ascoltare un po’ di roba figa, capite cosa intendo? Voglio fare musica che ritengo figa. Non credo di chiedere troppo

…se avessi potuto scegliere autonomamente se fare un provino per X Factor, non sarei mai andato perché non mi sarei mai alzato il giorno dell’audizione alle quattro del mattino. La ragione per cui mi sono svegliato è perché la mia mamma è venuta in camera e mi ha fatto sentire come se dovessi farlo

ci sono state un sacco di situazioni che sono state create quasi per farmi essere ritratto come quello misterioso o silenzioso. E’ un’immagine già testata, e li aiuta a vendere.

Non c’è mai stato spazio per me per sperimentare creativamente nella band. Se dovessi cantare un hook o un verso leggermente R & B, o leggermente più rappresentativo di me, me la avrebbero fatta registrare 50 volte finchè non si fosse arrivati ad un sound pop, banale come non so che cazzo, in modo che potessero utilizzare tale versione. Ogni volta che volevo suggerire qualcosa, non andava mai bene per noi come band. Il management aveva chiaramente in mente cosa volesse dalla band, ed io non ero convinto di ciò che abbiamo venduto. Io non ero al 100 per cento dietro la musica. Non ero io. Era musica che ci veniva data, e ci veniva detto venderete questo alla gente. Per quanto fossimo la più grande, più famosa boy band del mondo, ci sentivamo strani. Ci hanno detto di essere felice di qualcosa per la quale non eravamo contenti

ho pensato, ‘ho bisogno di andare a casa. Ho solo bisogno di essere me ora, perché ne ho avuto abbastanza’.

Queste le dichiarazioni di Zayn che stanno facendo discutere. C’è chi lo sostiene, chi invece lo accusa di ipocrisia, io semplicemente vorrei darvi una chiave di lettura diversa, che potrebbe o meno corrispondere a verità. Il mio non vuole essere un attacco diretto a Zayn Malik persona o artista, che sia chiaro.

Innanzitutto voglio partire dal fatto che se Zayn ha deciso di lasciare la band, sicuramente ci saranno state delle motivazioni serie di fondo, che lo hanno portato a recedere da un contratto multimilionario, al di là del fatto che sia giusto o sbagliato abbandonare tutto nel bel mezzo di un tour e dichiararsi desideroso di condurre una vita normale per poi registrare nuova musica qualche giorno dopo. Nonostante la sua rottura con la Syco, Malik è rimasto legato alla Sony, alla quale evidentemente è ancora vincolato.

Non vi sembra un tantino strano che lui, ora che godrebbe di piena libertà a differenza dei suoi compagni, scelga di rimanere in assoluto silenzio per poi esprimersi sull’accaduto proprio durante la settimana di release del disco dei One Direction? Un ragazzo che fino a qualche mese fa, quando generava introiti stellari, a sua detta non godeva della benchè minima considerazione, adesso sia libero di dire la sua, infangando liberamente i compagni di label?

Lui parla di “immagini che vendono“, come se avesse anche una certa dimestichezza con certe logiche di mercato, ma quella dell’artista che si mostra ribelle per sottolineare maturazione personale ed artistica non è forse un clichè attraverso il quale passano come tappa obbligata tutti i teen idols che tentano di affacciarsi ad un panorama pop adulto? Non sarà che una volta assicuratisi incassi stellari con il nuovo album dei One Direction, ora si stia tentando semplicemente di lanciare un nuovo prodotto sul mercato musicale, il più credibile possibile? Siamo così certi che Zayn Malik a differenza dei One Direction ora sia libero di fare e di dire quello che gli pare?

Vi lascio con tutte queste domande e vi chiedo di darmi la vostra opinione… che cosa ne pensate voi?

  • In love with MUSIC

    La penso come te, fatto sta che si tratta del più talentuoso dei 5

  • Fighter

    tu nn meriti neanche di pulire le scarpe agli 1d. tieniti i tuoi stupidi pensieri per te . sentiamo cos’è la roba figa per te ?

  • Ik

    Questo gettare m**** sul passato proprio non mi piace. Ma capisco anche che è un cliche ormai nel mondo dello spettacolo per far credere (?) di essere cresciuti e maturati ma ci vogliono i fatti non bastano le belle paroline.

  • Veronica (shadesofwrong)

    Non conosco molto la discografia degli 1D, ma non si può dire che partire da What Makes You Beautiful e poi rilasciare canzoni come Story Of My Life, You And Id, Little Things, non ci sia un evoluzione.. ma va beh.
    Quello che dice lui su quale tipo di musica ascoltare a cena, mio caro Malik dipende non solo da te, ma anche dalla ragazza.. se uscissi con me e mi porteresti in disco, me ne andrei a seduta stante, meglio ascoltarsi quei brani che ora ti fanno schifo ma che ti hanno portato alla fama e al fatto che ora puoi fare il solista. E adesso dà la colpa anche alla madre! Madò…

  • Boh!

    Io dico solo questo, indipendentemente da quello che questo tizio dichiara: quando il piatto in cui hai mangiato ti ha dato tutto, dovresti solo stare zitto.
    Grazie a quella band ha soldi per l’intera vita, visitato un sacco di posti in giro per il mondo, fatto una buonissima carriera che, nella maggior parte dei casi, i suoi colleghi si sognano! Il “Where We Are Tour” ha venduto oltre 3 milioni di biglietti, incassando quasi 300 milioni di dollari. Cioè, per farla breve, nemmeno Katy e Beyoncé hai mai fatto tanto…a testimonianza della popolarità di questa band (non sto facendo paragoni musicali, attenzione eh).

    Oltretutto, ha avuto tutto questo senza avere una voce degna di nota (come i suoi 4 ex amici)…un miracolato di questo genere dovrebbe solo tacere.

    Sul suo possibile successo futuro non mi esprimo, non mi interessa minimamente.

    Mi ricorda, questo atteggiamento, quello di Victoria verso le altre Spice, come se lei fosse famosa per chissà quali talenti nascosti.
    Ce la vedo proprio a sfarsi i polsi per disegnare i vestiti della sua collezione di moda, sisi come no!
    Pietà!