Dopo il sold out di San Siro, evento che abbiamo recensito con questo post, la giovane Rihanna avrebbe dovuto portare il suo “ANTi World Tour” in Francia ma, all’ultimo minuto, la prima data prevista per tale nazioneè stata cancellata. Questa volta però il motivo è più serio rispetto ai pochi biglietti venduti e ai palazzetti che sarebbero rimasti mezzi vuoti. Il concerto si sarebbe dovuto infatti tenere a Nizza, città che è stata colpita da un attacco terroristico proprio il giorno stesso in cui Rihanna avrebbe dovuto esibirsi.

tumblr_static_tumblr_static_4e1qzl8c9o6cocw0gs00kc8ww_640

 

Quella di cancellare lo show è stata una decisione presa all’ultimo momento. La cantante di “Love The Way You Lie” si trovava già nella città a fare le prove del concerto quando un terrorista, a bordo di un tir, ha iniziato a sparare ai passanti con un colpo di mitra, prima di essere ucciso dalla polizia. Un reporter molto vicino alla star ha subito informato Billboard che Rihanna è salva e al sicuro e ancora tutto il team di Rihanna sta cercando un modo per far sì che lei lasci la caotica città il più presto possibile.

Annullare il concerto è stata sicuramente la scelta più saggia che Rihanna e il suo team avrebbero potuto prendere in merito a quanto successo. Ignorare il fatto e continuare come se nulla fosse successo non solo si sarebbe rivelata una grande perdita dal punto di vista economico ma sarebbe stata anche una mancanza di rispetto nei confronti della città e delle vittime. 

Certo, se il concerto fosse previsto per i giorni successivi, la diva avrebbe fatto invece bene ad esibirsi anche per mostrare come il mondo occidentale non è intenzionato a farsi dominare dalla paura scatenata dall’estremismo, ma tutt’altro paio di maniche sarebbe stato dare vita ad uno show qualche ora dopo rispetto allo svolgersi della strage.  Un po’ come l’evento colombiano cancellato qualche giorno fa, anche qui appoggiamo la decisione di Riri e del suo team

Non si sa comunque se lo show a Nizza si terrà prossimamente o se è stato completamente annullato. In questo secondo caso sarebbe comunque giusto restituire agli acquirenti i soldi spesi per i biglietti.

  • Boh!

    Ma San Siro era sold out o no? Non capisco.

    • Davidernbjunk

      Sulla carta si (bagarini), nella realtà no, ma non era vuoto come al Wembley

      • Valerio

        In verità lo era! Non c’era un solo posto vuoto..

      • Davidernbjunk

        Qualcuno si

      • Valerio

        Solo il prato gold ma per motivi di sicurezza

  • Navy_Swift

    Beh ovvio, non poteva dare diversamente

  • Thomas Barachini

    L’ho letto stamani ma è normale. Qualsiasi artista avrebbe fatto lo stesso!