Dopo la release americana, “Radioactive” sarà rilasciato ufficialmente anche nel Regno Unito come quarto singolo estratto dall’album “Ora”. Il pezzo sarà disponibile per il download digitale dall’11 febbraio. Ecco la copertina del singolo:

___________

Mentre nel mercato interno ha conquistato la terza number one hit consecutiva, negli States Rita Ora ha deciso di differenziare la scelta del singolo affidandosi a Sia Furler e Greg Kurstin. I due hanno creato per lei “Radioactive”, uptempo fresca e frizzante che verrà inviata alle radio americane e servirà da secondo singolo rilasciato dall’album “ORA” in Nord America.

Il disco infatti esce oggi nel Regno Unito mentre per quanto riguarda gli States la release date del CD è fissata per il 25 settembre. A mio avviso il pezzo non è niente male, energico ed immediato, ha un ritornello che entra subito in testa. Il video che accompagnerà la canzone è già stato registrato anche se al momento “Radioactive” non ha ancora una release date confermata.

Sarà inoltre interessante verificare che risultati otterrà “ORA” durante la sua prima settimana. Al suo interno troviamo 12 tracce nella Standard Edition e 15 nella Deluxe Edition con collaborazioni che vanno da Tinie Tempah a J. Cole passando per will.i.am, oltre a produttori di primo livello scelti in accordo con il suo mentore Jay-Z. Ecco il file audio di “Radioactive”, che ne dite ?

30 Commenti

  1. devo ammettere che radioactive più la ascolto più mi piace, come tutte le canzoni dell’album. la cover non mi piace proprio invece. comunque rimango sempre dell’idea che secondo me non ha la sua “unicità” come tutte le altre cantanti :/ trovo che le manchi qualcosa. speriamo si rifaccia con il prossimo album.

  2. Molto bella come canzone…lei mi fa poca simpatia,ma la song è davvero interessante…il suo album non è andato benissimo cmq,a parte i tre singoli al numero uno in UK…

  3. Questo è senza dubbio il pezzo più potente dell’album, mi auguro riesca finalmente a far breccia oltreoceano però non so, non vorrei finisse per sparare tutte le cartucce troppo presto e perdere subito potenza di fuoco, non è semplice gestire due mercati profondamente diversi nelle influenze come USA e UK.

  4. Mi sono ricreduto su di lei, la sua musica ora riesco ad apprezzrla, ma lei rimane senza una personalità unica (che tutti gli artisti dovrebbero avere). Le canzone nell’album sono tutte molto belle, instrumental bellissime.. Radioactive è una di quelle canzoi in cui la voce di Rita è mixata perfettamente al resto del brano, mentre in molti altri brani la sua voce si sente come se fosse fuori dalla canzone, dissonante (come il ritornello di RIP in cui si sente troppo forte la sua voce).. Per adesso all’album do un 6, carino come album di debutto, ma sarebbe stato meglio se avesse portato qualcosa di suo :/ va beh. Radioactive sarà una hit.

  5. L’album è stupendo. Mi sono piaciute poco cose un po’ troppo elettroniche come facemelt e fall in love ma il resto è una bomba. Love & War è bellissima. Mi è entrata in testa e nessuno me la leva. Bene Lying idem. Anche canzoni come Roc The life, Radioactive, Meet ya, Shine ya light sono incredibili. Tutte da estrarre queste. Per Radioctive voglio un video che merita… Ma perchè viene rilasciato solo per l’America?

  6. io sono estremamente colpito da quest’album! non sembra per nulla di un esordiente, è coerente, con uno stile definito, davvero sono contentissimo per quest’album! e Rita mi piace un sacco come artista.
    speriamo che radioactive possa far bene negli USA, le potenzialità ce le ha tutte!

  7. Questa spacca di brutto! Davvero bella e martellante, un singolo da popstar affermata più che da esordiente.
    Spero davvero che rita vada forte in america, se lo merita.
    E poi l’album è stupendo, produzione curatissima. Vogliamo parlare di crazy girl? Rita con questo primo album dimostra di essere oltre che capace, anche estremamente versatile, passando da canzoni più commerciali a canzoni più sperimentali (es. facemelt, crazy girl). Peccato che facemelt sia così corta come temevo dalla preview.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here