A livello di successi ed immagine il 2013 per Robin Thicke è stato un anno davvero da incorniciare. Grandissimo il successo del disco “Blurred Lines”, trascinato dalla title track che è diventata una vera smash hit planetaria.

robin thicke

Eppure non è tutto oro ciò che luccica. In una recente intervista il cantante ha ammesso la sua forte dipendenza da droghe durante tutto quel periodo di sfarzo e successo, che è terminato con la rottura della lunghissima relazione con la fidanzata Paula.

Il cantante ha rivelato di essersi trovato sotto droghe ed alcool durante moltissime interviste rilasciate l’anno scorso nella promozione del suo album, ed anche in studio di registrazione. Chissà forse anche durante la nostra intervista fatta a Milano nel 2013 che potete riguardare qua:

Sconcertanti anche le rivelazioni sulla hit “Blurred Lines”. Il cantante aveva sempre dichiarato di aver “forgiato” il pezzo assieme a Pharrell, in una lavoro di collaborazione stretta con idee ben precise, le confessioni fatte però in questo periodo sono totalmente diverse:

“Ero sotto effetto di vicodin ed alcool quando andavo in studio. Volevo essere più coinvolto quando abbiamo registrato “Blurred Lines”, poi è diventata una hit e volevo averne il merito. Ho cominciato a convincere me stesso che ero una parte del progetto, ma la realtà è che Pharrell ha ideato il beat, e scritto quasi tutta la canzone”