Il rapper e prodittore RZA torna a parlare col cuore. Dopo “Destiny Bends“, la bellissima traccia che ha dedicato all’attore Paul Walker, morto in un incidente stradale la settimana scorsa, RZA dedica un brano anche a Nelson Mandela. La produzione della canzone è ancora una volta del membro del Wu-Tang Clan, mentre la voce è di Will Wells. Come la volta precedente, lascio che a parlare siano la canzone e il comunicato del rapper che la accompagna.

“Continuando con la buona atmosfera e l’ispirazione, ecco un’altra canzone che abbiamo fatto in studio questo weekend chiamata “A gift a hope” di RZA ft. Will Wells. Inspirata dal grande Nelson Mandela e collegato al cast di #GANG… Durante le vacanze molti di noi che lavoravano a Hollywood si sono resi conto di essersi spostati e molte delle nostre famiglie sono disseminate in varie citta della nazione. E’ bello quando una squadra che sta lavorando su un progetto ha spirito di squadra e può condividere un pasto, condividere felicità e risate. I progetti lunghi ti fanno sentire la mancanza dei tuoi cari e la frenesia di tutto può lasciarti scollegato dalle persone perbene e dalle compagnie fidate. Alcuni dicono che siano solo canzone e ballo qui. La diversità della forza lavoro qui sul campo spazia tra tutte le etnie e tipi di persone. Alcuni vengono col sogno e la speranza di diventare grandi e la maggior parte di loro potrebbe non vedere il proprio sogno realizzato. Noteranno anche che sono ancora parte di un unico lavoro culturale. Lavoro che dipende largamente dalla collaborazione. Dove il successo del pesce più grande dipende molto dai pesci più piccoli. Dove alla fine razza, credo e preferenze sessuali lasciano il posto al bisogno e alla richiesta di avere un lavoro finito in tempo e rispettando il budget. Dove il prodotto finale diventerà un’entità autonoma, unica e indipendente dalle entità multiculturali e multietniche che l’hanno creata, anche se alla fine i credits mostreranno che non c’è stato un tuttofare. Il cast e il personale di produzione dovrebbero essere orgogliosi sapendo che ogni attimo dedicato al lavoro aiuta… Questa piccola forza lavoro può essere assimilata a una grande società nella quale, finchè i membri di quella società non sapranno che lavorando in armonia e diligentemente insieme porterà ad un futuro premio per tutti, quella società in parola continuerà a fallire e alla fine imploderà e sarà cancellata dalla mappa a causa della discordia interna. Allo stesso modo, i più grandi uomini si sono liberati della loro lotta personale per costruire una collettività. Perciò i grandi uomini sono conosciuti per l’impronta che hanno lasciato nella loro Nazione… Madri e padri che lavorano duramente vedono i risultati quando i loro figli crescono e la loro famiglia raggiunge alte cime… Per favore, godetevi questo pezzo in cui queste idee sono riflesse.”