Sono davvero molti i tormentoni che infestano la blogsfera quando si tratta di popstar. Se poco tempo fa abbiamo analizzato l’abitudine di Taylor Swift di dedicare alcune sue canzoni agli ex, ora vorrei parlare di un argomento di cui si discute da ancora più tempo: Britney Spears e il playback.

La superstar è sempre stata accusata di abusare del lip sync, di non meritare lo status di cantante per via delle sue continue performance in playback e di non essere mai stata in grado di proporre delle buone performance live. Ma è davvero così?

In questo post vorrei porre alla vostra attenzione 10 esibizioni in cui la Britta la sua voce l’ha utilizzata davvero, alternando performance di buon livello ad altre in cui eguagliare l’interpretazione eseguita in studio è rimasta un obbiettivo ben lontano.

In questo post vorrei mettere in relazione esibizioni proposte in periodi diversi che hanno visto la Britta alle prese con brani molto differenti, il tutto per risultati sia buoni, sia deludenti. Let’s Go!From-the-Vaults-Sound-of-Britney-Spears-Microphone-392810-2

 Everytime durante l’Onyx Hotel Tour

Tra i brani migliori dell’intera carriera di Britney di sicuro non si può non citare “Everytime”. Raro esempio di cantautorato Spearsano, ci troviamo davanti ad una canzone emotiva come poche, una di quelle davanti alle quali non si può resistere alla commozione.

Dedicata al suo ex Justin Timberlake, questa superlativa ballad fa sì che la Britta riesca ad interpretare in maniera magistrale i suoi versi, il che la rende capace più di ogni altro di far capire all’ascoltatore quali emozioni l’hanno portata alla composizione di questa traccia.

Per questo motivo, “Everytime” è una delle poche canzoni di cui Britney ci ha offerto quasi sempre performance dal vivo. In particolare, durante l'”Onyx Hotel Tour”, la Britta è riuscita ad eseguire una tra le sue performance più convincenti.

L’intonazione non è perfetta e l’effetto non è lo stesso della studio version, certo, ma questi aspetti tecnici passano inevitabilmente in secondo piano in quanto ci troviamo comunque davanti ad un’esecuzione di tutto rispendo, che riesce in uno dei fini ultimi della musica: quello di emozionare.

I’m Not a Girl, Not Yet a Woman al Festival di Sanremo

Mentre negli ultimi tempi l’Italia è stata completamente esclusa da ogni progetto di promozione che riguardasse Britney, ci sono stati anni in cui la star veniva perfino a fare promozione televisiva nella nostra nazione.

In particolare, nel 2002 l’artista fu ospite del Festival di Sanremo per eseguire una performance del singolo rilasciato in quel periodo “I’m Not a Girl, Not Yet a Woman”. Altra ballad tra le migliori mai rilasciate dall’interprete, per quest’occasione Britney decise di offrirci una performance totalmente priva di fronzoli e completamente dal vivo.

Anche in questo caso, l’intonazione non è stata sicuramente delle più precise, ma nel complesso non possiamo certo parlare di una brutta performance, anzi: si è trattato di un’esibizione semplice ed emotiva, in cui è venuta fuori la vera anima di Britney Spears.

E’ vero, i gusti sono gusti, ma sfido chiunque ad affermare che le performance coreografate ma non cantate di oggi siano migliori di questa, in cui in tutta la sua semplicità la Britta riesce a mostrarsi per quello che è: una cantante.

I Wanna Go nel Femme Fatale Tour

“Britney ha cantato live soltanto nei primi anni di carriera e soltanto nelle ballad” quante volte avete sentito questa frase? Beh, non che sia completamente falso, pronuncerei la bugia più grande del mondo nell’affermarlo, ma qualche eccezione c’è.

Durante il Femme Fatale Tour (2011) la Britta per la sua “I Wanna Go” ha infatti optato per un’esibizione dal vivo, anche se con il supporto di una base talmente alta da rendere difficile la percezione dell’esecuzione dal vivo della cantante.

“I Wanna Go” è oggettivamente un brano semplicissimo da eseguire, una di quelle canzoni che potrebbe cantare davvero chiunque, dunque ritengo che, perché la performance risultasse accettabile, come minimo Britney avrebbe dovuto cantare il brano senza il supporto della base.

Qua siamo davvero lontani anni luce rispetto a quello che Britney era stata in passato, e anche se in questo frangente la Britta ha avuto quantomeno la decenza di non affidarsi completamente al playback, la performance non è comunque concepibile da parte di una popstar come lei!

Più che un’artista intenzionata ad intrattenere i suoi fan, qua Britney mi sembra più una semplice ragazza che vuole divertirsi a ritmo di musica.

Satisfaction agli MTV Video Music Awards del 2000

Uno degli show in cui Britney era onnipresente quando faceva tanta promozione erano gli MTV Video Music Awards. Fatta eccezione di quella del 2007, che viene ricordata in maniera estremamente negativa, l’evento ha sempre goduto di performance iconiche da parte dell’artista, che con la sua presenza scenica e le sue grandiose capacità di ballerina un tempo sapeva dominare i palchi meglio di chiunque altro.

Nell’edizione del 2000, l’artista portò un sorprendente medley tra la sua hit “Oops… I Did It Again” e la cover dei Rolling Stones “(I Can’t Get No) Satisfaction”, Se per il suo inedito l’artista si concentro sul ballo dandosi dunque al playback, per l’ingresso sul palco sulle note della cover Brit ci concesse un’esibizione live.

In questo frangente bisogna ammettere che la Britta fece davvero un ottimo lavoro: è vero che il live in questa esibizione dura davvero poco, ma bisogna ammettere che in questo breve lasso di tempo l’intonazione della Spears è praticamente perfetta. Ascoltare per credere!

Like a Virgin agli MTV Video Music Awards del 2003

Facciamo un salto in avanti nel tempo di qualche anno per incontrare un’altra performance iconica di Britney all’interno di questo stesso evento. Questa volta, però, Brit non è l’unica leggenda presente sul palco: con lei ci sono anche Madonna, Christina Aguilera e Missy Elliott, il tutto per un tributo che Madge volle fare alla sua grande carriera mescolando ciò alla promozione del suo singolo “Hollywood”.

Al di là del celeberrimo bacio saffico e degli abiti sexy da spose, questa performance va ricordata anche per l’esecuzione vocale di Britney, che insieme a Christina intona uno dei più celebri classici della regina del pop: la hit del 1984 “Like a Virgin”.

Per la precisione, ad aprire la performance fu proprio Britney, che ci accoglie con tutta la dolcezza del suo timbro cantando dal vivo il classico del pop.

Anche in questo caso ci troviamo davanti ad una resa vocale davvero molto buona, ed per confermarlo basta verificare come l’interprete sia riuscita a reggere il paragone con la Aguilera, la quale ha dal canto suo per una volta evitato di mostrare tutta la sua estensione vocale al fine di non far sfigurare la collega.

Love Can Build a Bridge a Star Search

Arrivati a questo punto è finalmente giunto il momento di concederci una bella chicca d’epoca dando un’occhiata ad esibizione proposta dalla Spears alla tenera età di 10 anni all’interno di Star Search, una sorta di versione anni ’90 di format come “Io Canto” o “Ti Lascio una Canzone”.

Per l’occasione, la futura stella (che come potete vedere è stata gettata fin da bambina in pasto ai riflettori) eseguì una cover di “Love Can Build a Bridge”, brano country interpretato dal duo “The Judds”, il quale a quei tempi di sicuro non avrebbe mai immaginato che un giorno la ragazzina che cantava un loro brano sarebbe diventata una delle superstar più potenti di sempre.

Ovviamente, in un simile contesto non potremmo non avere a che fare con una performance non live, ed infatti la piccola Brittany Jean Spears caccia fuori una voce decisamente più calda e potente rispetto a quella a cui siamo abituati, proponendo una performance di ottimo livello ed ottenendo la standing ovation del pubblico.

Silent Night al Rockefeller Center

Ritorniamo alla Britta già in carriera per parlare di una performance un po’ diversa da quelle che la cantante ha proposto di solito. Correva l’anno 1999 ed una Britney fresca fresca del grandissimo successo dei suoi primi singoli e del suo primo album eseguiva una performance del classico natalizio “Silent Night”.

L’esibizione fu proposta a Manhattan, con più precisione in uno degli edifici che compongono il Rockefeller Center, e in questa occasione l’artista cantò con il solo supporto dei coristi, senza ricorrere nella maniera più assoluta ad una base preregistrata che coprisse eventuali difetti.

Ancora “pura” da molti punti di vista, qui la voce di Britney ci mostra la sua reale consistenza: il suo timbro si rivela per quello che è davvero, ed anche se la sua estensione vocale non le permette di dar vita ad una delle performance migliori del brano, anche in questo caso ci troviamo davanti ad un’esibizione che fa venire fuori la vera anima di Brit.

Sometimes a Top of the Pops

Ma a questo punto voi vi chiederete: c’è una canzone per la quale Britney ha sempre proposto delle performance live perfette?. Ebbene, purtroppo per le malelingue, la risposta è SI. Il brano in questione è “Sometimes”, il secondo singolo della sua carriera nonché tra i più dolci che la Britta abbia mai rilasciato.

Capace di valorizzare tutte le sfaccettature del suo strumento vocale, “Sometimes” è sicuramente un brano che calza davvero a pennello con la voce della Spears, motivo per il quale l’artista nella sua promozione rinuncio a proporre coreografie concentrandosi così sulla performance vocale.

Il risultato è assolutamente buono, ed in particolare a Top of the Pops Britney riuscì ad eseguire un live assolutamente impeccabile, una performance che mi ha sempre allietato e fatto percepire sensazioni estremamente positive.

Davanti a questo mi viene un certo amaro in bocca: sarebbe stato bellissimo vedere altre performance come questa per altre canzoni, magari per qualche up tempo, categoria di brano che l’artista non ha quasi mai cantato dal vivo.

From the Bottom of My Broken Heart ai Grammy

Prima abbiamo parlato di come gli MTV Video Music Awards abbiano spesso potuto contare sulla presenza di Britney come performer in svariate edizioni. Lo stesso non è accaduto per i Grammy, evento che ha visto l’artista sul suo palco per proporre un’esibizione soltanto nel 2000.

In questa occasione, Brit eseguì un medley tra l’ultimo ed il primo singolo provenienti dal suo album di debutto, ossia la ballad “From the Bottom of my Broken Heart” e la celebre up tempo “Baby One More Time”.

Oltre a miscelare due brani, l’artista eseguì anche un medley di stili di esibizione, passando dal live della prima traccia al lip sync della seconda.

Per l’esecuzione della prima, Britney propone una performance vocale decisamente buona in cui dimostra di essere perfettamente in grado (almeno all’epoca) di cantare come si deve con un pizzico di impegno.

Don’t Let Me Be The Last To Know a Music Mania

Per concludere in bellezza quest’articolo ho scelto di concedervi una delle esibizioni più raffinate dell’intera carriera di Britney, un momento in cui l’interprete è riuscita a sfruttare la sua bellezza per apparire di gran classe e non sexy come nella maggior parte dei casi.

La performance a cui mi riferisco è quella di “Don’t Let Me Be the Last To Know” proposta da Music Mania, e per eseguirla l’artista ha scelto un bellissimo abito bianco lungo degno della più importante cerimonia. Ma la bellezza di questa esibizione non si limita minimamente a questo.

Britney in questo frangente esegue una performance vocale sentita ed emotiva, il tutto lasciando che il suo timbro si esplichi in tutta la sua bellezza e riuscendo a mantenere una buona intonazione per l’intera durata dell’esibizione.

Che ne dite di questa esibizione? Credete che ci sia qualche minuscola possibilità che per la performance di “Pretty Girls” ai Billboard Music Awards Britney ritorni a cantare dal vivo?

153 Commenti

  1. Era brava sopratutto agli inizi,mi sono piaciute molto like a virgin,love can build a bridge e opss i did it again.diciamo che è una buona cantante ma la sua specialità,almeno adesso,non è il live.madonna ha meno voce ma la sa usare meglio.comunque,non male britney

  2. non mi piace proprio la sua voce …nelle note gravi stona e trema tanto ..Conosco gente più talentuosa che suona in garage e lei vince Grammy per questo? Magari nel 2000 poteva andare e sa ballare piuttosto bene , ma tutta questa gran regina non la vedo!

  3. Diciamo che…sa cantare. Cantare bene però è un’altra cosa. In Everytime è stata un mezzo disastro (e pensare che è scritta su di lei!)

  4. Ciao Umberto Olivo, vorrei chiederti un favore se possibile! Potresti gentilmente fare un articolo presentando il cantautore Sam Hunt , ovvero la nuova rivelazione del Country? Il suo singolo “Take Your Time” sono ben 11 settimane che è al PRIMO POSTO della classifica mondiale della Billboard Country! Se farai l’artiicolo potresti citare il primo ed unico punto riferimenti italiano per quanto riguarda Sam? FACEBOOK: Sam Hunt Itaila TWITTER: @SamHuntItalia Grazie in anticipo! -Staff.

  5. Scusami Umberto, ma da questo articolo non mi sembra che tu conosca così bene le esibizioni della Spears…

    – I Wanna Go non è MAI stata cantata dal vivo nel Femme Fatale Tour, è una traccia preregistrata su cui fa il playback;

    – Preregistrata è anche Like A Virgin ai Video Music Awards 2003, la si sente dal vivo durante la performance soltanto in alcuni istanti dopo l’uscita di Madonna;

    – “Sometimes è sicuramente un brano che calza davvero a pennello con la voce della Spears”: sicuro? Hai mai sentito più di 1-2 esibizioni dal vivo di questa canzone? Non riesce quasi mai a fare le note alte senza passare al falsetto;

    – Don’t Let Me Be the Last to Know è infine anch’essa preregistrata. Si sentono alcuni istanti della sua voce dal vivo fuori traccia ed è pessima. Tra l’altro c’è un’imprecisione, si tratta di un filmato tratto da una delle date dell’Oops I Did It Again Tour, e poi andato in onda sul programma Music Mania.

      • Così live che a metà canzone quando applaude i fan il volume dei battiti delle sue mani al microfono scende sempre di più…

        Ascoltati 3-4 video da diverse date e senti se cambia qualcosa nelle vocals.

  6. Bell articolo, come sempre dico la mia ahah
    Tutte cantate senza ombra di dubbio da una buona performer, si possono paragonare benissimo a live di altri cantanti e ne uscirebbe vincente per l iconicitá attribuita.
    (I wanna go non è menzionata)

    Per quanto riguarda il periodo dopo il 2007, le. Sue canzoni sono diventate molto lavorate vocalmente, eseguire anche una coreografia sarebbe impossibile… Ma sono del parere che si potrebbe impegnare e trovare una via di mezzo. ..

    Pretty girl live? Ahahah no.

  7. Bell articolo Umberto ;) Questa volta concordo con te in tutto. Anche se ci sono parecchie esibizioni dove canta e balla..Lei era un contralto ma la casa discografica l’ha praticamente rovinata…Mi irrita quando dicono che ha sempre cantato in playback e che non ha mai saputo cantare. Al MMC per esempio si mangiava pure Christina…Britney é sempre stata la più completa, é carina, simpatica, umile, sapeva ballare come nessun’altra e cantava discretamente. É per quello che mi incavolo quando i fans di Taylor, Selena o Katy la criticano e la sfottono. Britney vocalmente era molto più brava di loro…Aveva un suo timbro riconoscibile, e anche se tecnicamente non era perfetta cantava con l’anima ed era un pelino più intonata della altre sopra citate…

      • Era un modo di dire, erano quasi alla pari. Ma Britney la superava di un pelino…Poi Xtina é diventata più brava e Britney invece é peggiorata..

      • Che c’entra il playback? Parlavo di quando sapeva cantare…E secondo me vocalmente era meglio. Poi sono gusti…Ma Katy stona una volta si e l’altra pure…Taylor e Selena invece non hanno mai avuto la stessa potenza vocale di Britney. Mi basta citare Silent Night, E-Mail My Heart, Where Are U Now o Baby Boy…Poi che Britney é una playbackara é risaputo e ci sta, ma ora farla passare per l’unica che lo usa mi sembra davvero eccessivo…Janet e MJ lo usavano quasi sempre, e pure loro di veri e propri live ne hanno pochissimi, ma nessuno ha mai detto niente! Poi che Taylor, Katy e Selena non hanno mai usato il playback o il pre rec è un eresia…anche se molto meno, lo hanno usato assai pure loro..Con la differenza che non hanno mai saputo tenere il palco e ballare come Michael, Janet e Britney.

      • Ma ovvio che non sanno tenere il palco come quelli che hai citato , sarebbe un’eresia dire il contrario lol, non ho mai detto questo!
        Ma questo non c’entra ,Britney mi dispiace ma non ha proprio voce, e non te ne puoi uscire con qualche perfomance in cui dimostra la sua “vera voce” perchè dall’altra parte ci sono tantissime perfomance in cui è un disastro , io non odio Britney e non ho interesse di denigrarla ( anche perchè è troppo dolce *–*) ma se mi dici che Britney ha potenza vocale proprio no…
        Ti lascio con queste tre perfomance di Katy,Taylor e Selena che ti assicuro battono o al massimo sono allo stesso livello di Britney!
        https://www.^youtube.^com/watch?v=jokARaxZIi4
        https://www.^youtube.^com/watch?v=7BidCMrrJXA
        https://www.^youtube.^com/watch?v=d7uhYPZTMNo

      • Sarà ma a parte Katy, le altre le trovo con un timbro abb anonimo…Forse sono solo gusti, ma la penso così…Dream Cover come canzone mi piace, ma non mi sembra del tutto live….Taylor invece brava all’inizio, ma alla fine le note alte non le raggiunge facilmente…Katy a parte qualche live raro come questo é quasi sempre mediocre..

      • AHAHAHAHAHAHAHAHAH Ancora non ti arrendi al fatto che la Britta non vale una cicca di sigaretta? Ma poi con che coraggio, ancora che tiri in ballo Taylor? Forse non hai capito che la tua Britney non ha nessuna chance contro Taylor, sono due mondi completamente diversi. Taylor è un’artista vera, una cantautrice e musicista, la Spears invece una mediocre intrattenitrice, fattene una ragione.

  8. Alcune sono buone altre meno…se lei si fosse impegnata di più ora saprebbe cantare molto meglio…penso che non abbia mai studiato canto

  9. RAGAZZI OFF TOPIC: ma il nuovo singolo di Lana “Life is Beautiful” non fa parte della soundtrack? Ho letto che non è stata inclusa nemmeno nei titoli di coda, ma solo nel trailer :(

      • Già!!!! Su youtube tra i commenti del video promozionale di Adaline parecchi si sono lamentati di questa eresia. Domani aandrò a vedere il film senza molte speranze. Ma perché questa povera figlia non si valorizza un pò? ! Siamo circondati da prodotti scadenti, poi sta ragazza fa dei veri e propri capolavori e li lascia morire cosi (vedi Ultraviolence) :'((((((((((((((((((((

  10. L’essere intonati è solo 1/10 del canto e lei si è rovinata la voce graffiando in modo innaturale͵ bravo Davide͵ un ottimo articolo finalmente!

  11. Premessa: Britney non è una vocalist.
    Come molte popstar che proponevano e propongono canzoni dal ritornello accattivante l’importante è soprattutto l’immagine, non giriamoci intorno: ciò che serve è un buon faccino, una discreta capacità nei movimenti e ciò che si richiede nel canto è massimo una buona intonazione; Britney è una grande PERFORMER, ha proposto spettacoli imitati e le sue abilità fisiche erano molto ma molto buone. Per tutto questo non si può pretendere che Britney sia l’emblema dell’ugola d’oro perché non la è stata, non la è e non la sarà. Personalmente mi sono affezionato a lei grazie alle sue canzoni; Britney, dal mio punto di vista, ha sempre proposto del pop di qualità e raramente scontato e nonostante la più delle volte scarsa resa vocale dei suoi pezzi, per me il pop di Britney è sempre un metro di paragone; con Gaga ho rivissuto lei (ecco perché la Germanotta a me ha sempre dato l’impressione di essere più vicina alla Spears a non a Madonna) con la differenza che Gaga è una vera e propria cantante ma manca delle abilità atletiche di Britney, quella di un tempo chiaramente. Tra le performances proposte quella più riuscita vocalmente è stata Sometimes, davvero perfetta o quasi; in Everytime è stata calante sempre negli stessi punti; un po’ affaticata in I’m Not A Girl, Not Yet a Woman ma abbastanza discreta; non commento I Wanna Go… dubito un po’ del live in Like A Virgin, nel resto delle esibizioni movimentate sempre buona dal punto di vista fisico. Comunque malgrado il fatto che non sia una vocalist, anche la sua voce tutt’oggi è imitata. Britney rimarrà sempre un’icona del pop. Se proponesse live Pretty Girls, rimarrebbe in vetta in Billboard per molto tempo a mio parere, poi dipende anche dalla canzone, certo. :)

  12. La mia performance preferita di Britney è Satisfaction/Oops… I Didn’t Again ai VMA, davvero epica. Mi è piaciuto tutto di quella esibizione, dal canto alla scenografia e la coreografia.

    • Anche la mia! Molti preferiscono quella di Slave dell’ anno successivo, che per carità, bellissima anche quella con il serpente e lei che esteticamente era una Dea, però secondo me quella di Oops é stata unica… Ha tenuto il palco in una maniera fantastica, sarebbe anche potuto entrare un drago e l’ attenzione sarebbe rimasta su di lei!

  13. Sono meravigliata dalla tranquillità dei post, quando Umberto mi ha detto che stava scrivendo quest’articolo, ho subito pensato a una terza guerra mondiale con 1000000000000 commenti e invece… tutto il contrario LOL
    Sono tutte belle, specialmente Sometimes, è vero, l’ha sempre fatta bene quella,From The Bottom Of My Broken Heart e Satisfaction, quella è DIVINA proprio!
    Sarò l’unica, ma Everytime live non mi ha mai fatto impazzire, non è come la versione studio..
    Le capacità ce le ha, uno non si dimentica di saper fare qualcosa che prima lo sapeva fare così dalla notte alla mattina.. nel mentre sappiamo cosa è successo, ma non lo voglio utilizzare come scusa, ma si sa che Britney ha un blocco psicologico.
    Va beh, io se avessi avuto l’opportunità, sarei andata a un suo concerto, anche se era playback, ma trasmetteva una carica, un’energia, una passione, aveva L’EYE OF THE TIGER che ti fanno dimenticare il playback, al quale io mi sono sempre scagliata contro, non ho mai capito questa decisione. Le coreografie ci hanno guadagnato, ma così facendo ha fatto perdere credibilità e rispetto verso di lei ed è un vero peccato :)

  14. Ok Brit sa cantare e questo secondo me nn si deve mettere in dubbio perché comunque una cantante come lei non può essere diventata così famosa da stonata! Certo da giovane era fantastica e andando avanti anche se è riuscita a tirarsi su bene dopo quel brutto periodo nn è ritornata più la stessa e infatti se nn fosse stata x quel periodo sarebbe potuta diventare come madonna! Dopo queste performance (articolo fantastico) nn credo che Brit canterà live ai bilboard awards…però mi chiedo…ora, adesso a 33 anni la Spears è capace a cantare?

  15. 1)Nel live di ”Everytime” si è difesa bene.

    2)Il live a Sanremo è andato bene. Anche qui si è difesa bene.

    3)”I Wanna Go” .. :/

    4)VMA 2000 favolosa! :Q___

    5)VMA 2003 favolosa! +___+

    6)1992 .. NO WORDS!

    7)Silent Night al Rockefeller Center .. ok

    8)Sometimes a Top of the Pops , anche qui favolosa.

    9)Grammy.. favolosa.

    10)Don’t Let Me Be The Last To Know a Music Mania… magnifica +_+

    Questi live dimostrano che sa cantare. Non vuole, ma può cantare perchè sa cantare.

  16. Ma cosa è cambiato da quando era bambina? LOL
    No cmq a parte il playback , io credo che il suo problema sia il fatto che quasi trema quando canta , si sente che fa fatica a fare quelle due note decenti , la sua voce diventa robotica e fastidiosa , in qualche live è intonata si solo che ha questo problema della voce “robotica”.
    Se poi ci aggiungi che le uniche perfomance che non ha fatto in playback sono più o meno queste XD

    • Parli sempre a vanvera ma non sai msi niente! E comunque quella voce che tu chiami robotica é lo sforzo che fa quando usa un timbro che non le appartiene! Nasale e da bambina. Lei é un contralto, guardati per esempio il live di Beat Goes On, dove c’ha una parrucca nera…E poi dimmi..

      • E poi dici che mi ignori LOL
        Cmq l’ho vista ed è stata indubbiamente brava , ovviamente nulla di eccezionale ( rimane solo intonata ) ma almeno non fa quella voce fastidiosa , glie lo impone la casa discografica?
        E perchè? Sopratutto dopo il grande successo la vedo improbabile che la casa discografica le continui ad imporle delle cose che lei non vuole,all’inizio ci sta ma dopo no…
        E la cosa più strana è che proprio al “dopo” risalgono i live più terribili , e inpiù non si può negare che in tutta la sua carriera le perfomance completamente live sono si e no una trentina..( e sono stato buono)

      • Dal 1993 fino al 2000 la voce l’ha sempre avuta. Ma lei non ha mai avuto l’oppurtunità di allenarsi col suo vero timbro vocale. Con Britney infatti la sua vera voce ormai non c’era quasi più proprio perché le imponevano di usare la voce nasale e sexy…Poi dopo la rottura con Justin ha iniziato a fumare molto, e si allenava praticamente solo col ballo, ecco spiegato il motivo del perché non riesce a cantare dal vivo alcuni canzoni. Poi dopo il 2007 la cosa é andata peggiorando…

      • Se fossi un vero fan di Britney ti sorprenderesti di tante cose…Già da ITZ licenziò il suo manager per un periodo….Poi la questione di Original Doll ecc…Tutte cose che tu non sai…

      • Indubbiamente ha i suoi motivi , ma voi fan li usate come scusante
        Brit ha superato da tempo i suoi problemi , dovrebbe tornare a cantare..
        Vedremo ai Bilboard ma ne dubito….

      • Ne dubito anch’io…Speriamo almemo che nella presenza scenica spacchi. Che abbia superato tutti i suoi problemi non direi visto che é ancora sotto conservatorship. Ma una curiosità? Ma Selena che fine ha fatto?? Dopo il rilascio della cover di V Magazine ero sicura mancasse poco al suo comeback, invece tra un po’ siamo a maggio…

      • Sicuramente scenicamente sarà una bella perfomance,su Selena non si sa nulla…
        Ormai la sua carriera si basa sul postare a random foto su instagram LOL , se va bene di photoshoot che fa per divertimento con qualche amico fotografo , oppure se va male dei suoi divertimenti vari!
        Io ero sicuro che per aprile/maggio avremmo avuto un singolo , ma a questo punto sono contento, ok che dovremmo aspettare ma almeno non rilascerà l’album d’estate, l’apparizione su V magazine era per “promuovere” I want you to know , che però abbandonata come esibizioni è a sole 400 mila copie…Bha io mi sto incominciando a scocciare , è da poco dopo della fine dell’era di Stars dance che dice che è in studio…

  17. io mi chiedo che fine ha fatto questa britney che ogni tanto s’impegnava un po’! un peccato! mi scendeva la lacrimuccia guadando queste esibizioni! di alcune non ne ero a conoscenza! specialmente dell’ultima! molto bella! non pensavo che avesse cantato così bene quella volta! LOL I wanna go durante nel femme fatale tour sa molto di pre-rec! non si sforza neanche LOL! guardate bene questi video poiché una britney così non la vedremo mai più! complimenti ad Umberto che riesce ad offrirci sempre articoli molto interessanti! pollici in su!

  18. I tuoi post son sempre originali e ben fatti ed anche questo mi piace, complimenti. Però per me, come ho giá detto in passato, lei non vuole fare la cantante (vorrei ricordarvi che nonostante tutto: cantante, participio presente del verbo CANTARE. Quindi almeno un minimo di voce…) E, secondo me, il suo problema non é il playback, ma la voce in sé. Sarò strano io ma trovo le ballate i pezzi chele vengono peggio lol i suoi vocalizzi sembrano così nasali e “innaturali”, anche se non sono computerizzati. Non so se mi seguite, ma prendiamo ad esempio perfume (la prima che mi viene in mente e probabilmente anche la peggiore ahah): la sua voce é così finta che non riesco ad ascoltarla per intero. Poi ripeto, my opinion. Invece mi é paradossalmente piaciuta la sua esibizione da bambina, cosa é successo…?

  19. Ottimo articolo umberto.
    certi che britney con il passar del tempo è peggiorata sia vocalmente sia nella danza, peccato sia molto svogliata almeno in una poteva eccellere più dell’altra ma vabbe.
    la cosa che bisogna dire però è che un cambiamento nel mondo del pop lo ha portato e per questo, volente o meno, rimarrà sempre un artista importante.

  20. L’articolo è scritto molto bene, ma credo sappiate cosa io pensi di lei. Alcune mi sembravano anche in pre-rec o playback, alcune le ho considerate carine o mediocri tipo Sometimes.
    Ma per me rimarrà sempre una cantante mediocre e sopravvalutata.

  21. Complimenti Umberto, ennesimo articolo ben fatto e molto interessante :D
    Che dire, non sarò ipocrita: come si può vedere dal mio avatar é inutile che io venga a fare il maestrino di tecnica di canto o cose simili perché, appunto, risulterei incoerente.
    Quindi mi limito ad un paio di considerazioni: la prima é che a me il suo timbro piace molto. Tanto il recente a mo’ di citofono, modificato e tutto, quanto (soprattutto, a dire la verità), quello dei primi tempi, più caldo ed intimo. Trovo che la sua sia una voce che si distingue di per sé, e secondo me questa é una cosa importante per una cantante. Poi ovviamente manca tutto il discorso della tecnica e il resto, però la partenza, a mio parere, ci sarebbe.
    La seconda cosa che voglio dire é che io, personalmente, avrei preferito di gran lunga vederla, o meglio, sentirla, stonare o risultare imprecisa più volte piuttosto che arrivare al punto di adesso, ovvero un punto in cui per trovare una sua performance live bisogna cercarne di selezionate, apposite….
    Magari avrebbe fatto delle figuracce, ma almeno ci avrebbe messo la faccia e almeno qualche volta avremmo avuto l’ occasione di assistere ad esibizioni nel complesso ben riuscite. Per esempio, dato che alla fine dell’ articolo sono citati i Billboard Music Awards, avrei preferito tutte le stonature del mondo una dietro l’ altra piuttosto che vederla in playback straspudorato con “Till The World Ends” nel 2011 a quello show, mentre CAMMINAVA SU UNA PASSERELLA.
    Questa é la mia opinione.

      • Da sinistra: Shannon Woodward (attrice e migliore amica di Katy), la Perry, Mia Moretti (DJ e sua amica, a cui é dedicata “International Smile”) e (forse in piccolo non si nota, ma se ingrandisci guardando il mio profilo dovrebbe vedersi tutto verso destra) Markus Molinari, altro suo grande amico che ha fatto anche comparsate in alcuni video tipo “Hot ‘N Cold” e “Waking Up In Vegas” :D

    • Ma io mi chiedo per quale motivo tu non sia un amministratore, ogni tuo commento sembra un servizio di un giornalista ahah faresti dei bei post

      • LOL grazie sei troppo gentile ahaha :D Non fa decisamente per me comunque, mi mancano alcuni requisiti e preferisco commentare con i miei papiri indipendenti ahaha :D Ma grazie veramente! :)

  22. Secondo il mio modesto parere credo che ci sia stato un problema di fondo riguardo la voce di Britney Spears.
    Se proviamo ad ascoltare ed analizzare il live di quando aveva 10 anni non possiamo non constatare che ci sia stato qualche problema con la sua voce negli anni a seguire.
    Io Credo che britney abbia fatto un uso incorretto della sua voce cantando spesso di gola e non di diaframma il che ha usurato la sua voce. Lo possiamo capire dai live già del suo secondo album,Britney è andata bene con i primi due album perchè cantava appieno le sue canzone nella sua timbrica,ma con gli anni e con i cambiamenti delle varie ere… i pezzi grossi hanno imposto a britney di cantare in un certo registro,snaturando quello che di bello aveva ad inizio carriera. Se tutto questo poi viene sommato al fatto che di per se britney non è un artista che si affida a coach o studia canto o fa esercizi sullo voce ,esercizi belli e tosti ,tutto questo ha portato sempre di piu’ alla perdita e all’uso incorretto della sua voce,che live o non live ,anche in studio deve essere modificate… e stra modificata.
    Questo se sommato col il periodo cupo dell’artista a seguito di droghe leggere o meno,alcol,depressione e quant ‘altro … ha segnato la sua stima,e la sua voglia di continuare… diventando purtroppo un personaggio troppo debole e distrutto dai media,e adesso per la paura di mostrare la sua vera voce,la sua vera identità ha puntato tutto la sua carriera su coreografia,su ballo e sull’intrattenimento. Ma ahime col l’operazione alla gamba ha perso anche quella sua voglia matta di ballare…. perchè magari ha portato cmq delle conseguenze.
    E ci troviamo oggi a quello che è britney,una donna distrutta dalla sua carriera,infelice e molto giu’ di morale che ha poco autostima delle sue capacità,una britney assente quasi svogliate,come se nn vedesse l’ora che tutto questo termini,ma per amore dei suoi fan,indossa la piu bella maschera,il piu’ bel sorriso al mondo,la sua piu’ grande umiltà al mondo.. per ricambarci,per amarci per sostenerci.
    Ma è evidente lo status in primis psicologico di questa artista,e quando nn ci sei psicologicamente e quando ormai capitano degli eventi negativi nella vita,normalmente tutto questo si ripercuote
    I live di everytime e i’m not a girl not yet a woamn non potete dire che son belli,tutt altro ho trovato i piu’ pessimi in assoluto per nn parlare di shadow sempre nel tour onyx hotel,forse miglior tour per coreografie e perchè rappresenta la in the zone era.. la mia era preferita e quindi i miei pezzi preferiti ( e ricordo che ad inizio nn mi piaceva tanto ,poi fu amore…) Detto cio’ nn ci resta che amarla per l’affetto che ci da,ma io nn ho piu’ aspettative e speranze e seppur condanno il palyback con la speranza di un ritiro dai tour se nn ce la fa,con la promozione di soli album,posso cmq capire quella fetta di fan che vive per lei,la supporta e la sua presenza è fondamentale per la vita di alcune persone…. Quindi anche se non mi aspettero’ piu’ nulla dal vivo da parte sua,amerei un live di questo singolo che sia magari l’ultimo live ma deve… :p poi magari si esercita ,paga qualche coach e si sfonda di scuola di musica altro che ballo… per scaricarsi XD ( SEI UNA CANTANTE IN PRIMIS)
    Cio’ che dico è solo … E’ un peccato,poteva essere la piu’ grande popstar di tutti i tempi e in parte lo è per l’immagine seconda solo a madonna,insieme a christina,ma aveva una voce cosi bella e forte piu’ dell’aguilera a paragone di quella età ed invece ci troviamo adesso a considerarla la solita playbacckara. A volte ci dimentichiamo che prima di essere una cantante è una persona (con questa non voglio difenderla) ahime spero di esser stato piu’ comprensibile possibile (scusate della prolissità) ma continuero’ a seguirla ed amarla,perchè cmq siamo tutti un po’ cresciuti con le sue canzoni e chi è piu’ grande di me avrà sicuramente un momento di commozione nel rivedere la storia che questa giovane artista ha fatto !!!!

  23. Io la seguivo molto, come dissi già, perciò conoscevo diverse esibizioni tipo quelle di Everytime o quella a Sanremo.
    Lei non è intonata, però quando cantava live le ballad a me emozionava tantissimo, ha un timbro molto dolce e nelle canzoni struggenti risalta particolarmente.
    Le esibizioni in playback, quando ballava benissimo erano una meraviglia, spettacolo puro!
    Mi piacerebbe se tornasse a cantare live, almeno le canzoni lente tipo “Perfume” ma non penso che lo farà, almeno con “Pretty Girls” non penso proprio.

  24. Ho appena finito di vedere i video e devo dire che da piccola era davvero caruccia, cantava meglio da bambina.
    Io non la seguo, non l’ho mai seguita quindi il mio giudizio nei suoi confronti non può essere esaustivo.
    Live è live ma qualitativamente non è proprio il massimo eh.
    E lo dice una che ascolta Taylor Swift = live pop fa spesso ca.
    Certo è che bisogna comunque riconoscerle che ha portato tanti cambiamenti al mondo pop. Meritato o meno, marionetta si o no, questi sono altri discorsi.
    Concludo col fare i complimenti ad Umberto perchè i suoi post mi piacciono molto, ha sempre ottime idee e questo lo apprezzo.

  25. Conoscevo la performance di Everytime che adoro e da parte mia è l’unica che mi abbia coinvolto insieme a quella di Sometimes.
    L’esibizione di I Wanna Go è orribile, quei saltelli quei movimenti di braccia sono inguardabili, più che una performance sembra una voglia di scacciare delle mosche, spero di non vedere più una cosa del genere.
    Il video di quando era piccola è stupendo, aveva bella voce, peccato si sia rovinata con la crescita.
    L’esibizione di From the Bottom of My Broken + Baby One More Time mi sembra completamente in playback, comunque bell’articolo molto interessante!

  26. Onestamente sono molto sorpreso da questo articolo, non credevo esistessero delle esibizioni di Britney LIVE. Vocalmente rimane debole ma almeno posso cestinare la teoria in base alla quale è muta e anche quando parla utilizza una voce registrata.

  27. Britney non ha una gran voce ma da queste performance si può chiaramente vedere che è intonata come più volte ho affermato,e quindi non capisco perchè utilizza così tanto il playback.
    Se avrò la fortuna di andare ad un suo concerto (uno dei miei sogni) pretenderei almeno qualche esibizione live.

  28. Che bello questo articolo, grande Umberto!
    Ho appena finito di vederle tutte, sono meravigliato da quella in cui era ancora bambina, che bella voce che aveva! Poi ce ne sono un paio che secondo me è in playback comunque, ma anche se non dovesse esserlo queste dieci esibizioni dimostrano poco, nel senso che per le sue effettive capacità potevano andare male quanto bene, dal punto di vista vocale lei non c’è ora come non c’era dieci anni fa, è solo peggiorata. La performance al Femme Fatale tour è imbarazzante, ma c’è gente che paga per vedere cose così? Io al massimo pagherei per tirarle i pomodori (poveretta -_-)! Inoltre alcune sono brutte esibizioni: quella di Sanremo fa pietà per esempio. Dunque per rispondere alla domanda del titolo, direi un grosso NO. Poi per cantare e meritare rispetto come cantanti non basta essere solo intonati suvvia, bisogna anche saperla usare la voce.

      • Tranquilla non mi offendo, punti di vista e ci sta. Secondo me Lana è su tutto un altro livello, a partire dal fatto che nasce come cantautrice, ma anche dal punto di vista vocale sa usare la sua voce bene ed ha un timbro magnifico. :)

      • Bhè. Ovvio che è su un’altro livello visto che fanno 2 generi completamente diversi. Pure per me Britney ha un timbro particolare e riconoscibile…Poi sono gusti…Lana l’ho vista dal vivo, e non mi sembra tutta sta ugola d’oro. Però si, é molto brava.

      • “Non ho mai amato particolarmente le popstars, ma Britney é l’unica che mi affascina in un certo modo…Dopo Frank Sinatra, Elvis, e Kurt Cobain la mia favorita é sicuramente lei.” – Lana Del Rey :D

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here