Che Sam Smith sia riuscito a conquistare il mondo intero con il suo debut album “In The lonely Hour” è cosa nota a tutti, ma se qualcuno ancora non se ne fosse reso conto, questo ragazzo sembra essere davvero il futuro della musica pop britannica!

Oggigiorno, spesso ci viene impossibile fare dei paragoni sensati tra le star attuali e le grandi icone che hanno fatto la storia della musica tuttavia, così come era già accaduto ad Adele quando si ritrovò con due album  nella top 5 britannica, ora anche Sam è riuscito ad eguagliare un record detenuto dalla più grande boyband mai esistita: i Beatles.sam-smith-1401468839

Così come fece lo storica gruppo con il suo album di debutto “Please Please Me”, anche “In The Lonely Hour” di Sam è riuscito a trascorrere ben 12 mesi (UN ANNO!) nella top 5 britannica.

Questo rende Smith il primo artista in oltre 50 anni a riuscire in una simile impresa, un risultato davvero incredibile che gli permetterà di venire ricordato per sempre nella storia del mercato musicale britannico, e non solo.

A questo punto vedremo se il disco resisterà un altro mese in top 5 segnando un record assoluto. Personalmente sono felicissimo di questo successo e mi auguro che Sam possa ampliare ancora di più il suo successo. Che ne dite di questa notizia?

  • Sofia

    La campagna di marketing pazzesca che ha avuto ed ha, su di me non funziona e paragonarlo ad Adele é eresia.

  • Black Widow

    Come già detto sotto, io penso sia bravo.
    Ma è troppo sopravvalutato, alla Beyoncé.
    L’album l’ho sentito recentemente e non mi ha colpito salvo qualcosa.

  • Emanuele Bra

    La versione maschile di Adele mi verrebbe da dire, anche se 21 se lo mangia a colazione

  • DREW.

    A me lui sinceramente non dice niente, bravo è bravo, ma non mi ha mai detto niente LOL

  • Pojke

    Bravissimo, successo più che meritato per quanto riguarda! Continui così, è pure dimagrito! :P ;)

  • Honeymoon ~

    Sopravvalutatissimo.
    Per carità, lui è bravo, ma lo trovo molto sopravvalutato. L’album inoltre non è neanche chissà che meraviglia, ad eccezione di qualche traccia.

  • blackbeauty

    L’immenso Sam Smith, complimenti! Un traguardo incredibile, sono felicissimo per lui, a mio parere se lo merita, è stato la più grande rivelazione del 2014 insieme ad Iggy Azalea. Chissà che in futuro avremo un duetto con Adele… Sarebbe superlativo

  • AnacondaTop

    No comment!

  • badblood

    Sam Smith non mi ha mai entusiasmato granché, trovo il suo falsetto irritante e sembra un’Adele al maschile, solo che meno talentuoso. In the lonely hour mi è sempre sembrato un album fatto per le classifiche e artificioso, affettato ma venduto come capolavoro. Anche la critica mi pare lo stroncò …

    • matteventu

      “un album fatto per le classifiche”
      Stai scherzando?
      21 è un album fatto per le classifiche. In the lonely hour se ne contano massimo 4 di brani radiofonici.

      • badblood

        Abbello, mica lo dico solo io. La critica l’ha descritto come la versione all’acqua di rose di 21. Forse non hai tutti i torti, anche 21 è molto commerciale ma non dirmi che In the lonely hour non lo è altrettanto dai … lo stanno spremendo un sacco!