festival-di-sanremo-2017E’ iniziata ufficialmente la sessantasettesima edizione del Festival di Sanremo! Ieri sera è andata in onda l’attesissima prima puntata della kermesse condotta da Carlo Conti (7) e Maria De Filippi (7). Il programma ha avuto un ritmo lineare, a tratti un po’ lento. E’ mancata nella conduzione quel pizzico di ironia tale da rendere il tutto più scorrevole e fluido, come negli scorsi anni. Ricordiamo per esempio le performance di Virginia Raffaele nel 2016, l’ironia pungente di Luciana Littizzetto nel 2014 e la coppia comica formata da Luca e Paolo nel 2011. Lo stile tradizionale di Carlo Conti ha cercato di incontrasi con quello “statico” di Maria De Filippi, e il risultato è stato uno svolgimento del programma molto tradizionale che, se pur piacevole, ha in parte deluso le alte aspettative. Unico momento di risate l’intervento di Mauro Crozza (8), che per colmare probabilmente le lacune di questa conduzione tornerà per dieci minuti tutte le sere. Vedremo stasera, nella seconda puntata, se i presentatori riusciranno a riservarci delle sorprese.

Adesso vi lasciamo a quello che ci interessa di più, ovvero i nostri feedback delle canzoni, brano per brano. Vi ricordiamo che sono i voti del primo ascolto, e un inedito ha sicuramente bisogno di più ascolti per un giudizio il più possibile oggettivo… per quanto si possa parlare di oggettività nel mondo della musica. Buona lettura.

– Ron – «L’ottava meraviglia»

Una ballata pop rock in linea con il repertorio passato del cantante. Non delude le aspettative, ma si poteva reinventare maggiormente per abbracciare un nuovo pubblico più giovane e contemporaneo. Il cantante è a rischio eliminazione. Voto: 6

– Giusy Ferreri – «Fa talmente male» –

Giusy Ferreri si è finalmente rassegnata che la svolta pop-rock da interprete d’autore non fa per lei. Dopo quindi le ultime due parentesi sanremesi, non proprio positive discograficamente parlando, torna finalmente su quel palco con un genere che per lei è sempre stato vincente: il pop immediato e radiofonico. Questo brano in particolare segue la scia elettropop degli ultimi suoi lavori, e con il testo scritto da Casalino, il risultato è vincente. Il brano conquisterà le radio. La cantante è a rischio eliminazione, ma la canzone è già tra le più scaricate su Itunes. Voto: 7,5

Alessio Bernabei – «Nel mezzo di un applauso» –

Torna a Sanremo a distanza di un anno con un brano uguale a quello dell’anno scorso. Non si comprende quindi il senso del cantante di riproporsi, e soprattuto, il senso del direttore artistico di riconfermalo. Come se non bastasse non si può non considerare che Alessio Bernabei è il terzo anno consecutivo sul palco dell’Ariston… roba che neanche Nilla Pizzi. Canzone pop-dance scontata nel testo, nell’arrangiamento e nell’interpretazione, unico pregio l’orecchiabilità. Voto: 5

Fabrizio Moro – «Portami via» –

Cantautore stimato e apprezzato aveva l’arduo compito di non deludere le aspettative. Le aspettative non sono state deluse, “Portami Via “, si aggiunge alla lista dei numerosi intensi brani scritti in questi anni dal cantautore. Si tratta di una ballad dedicata alla figlia, stessa tematica dei vincitori dell’anno scorso. Se dovesse rivincere questa tematica, il prossimo anno, si prevedono tanti genitori con canzoni dedicate alle figlie. Forse l’unico modo di liberarsi di Alessio Bernabei e Bianca Aztei… sempre che non decidano di mettere su famiglia insieme per l’occasione. La canzone è già tra le più scaricate su iTunes. Voto: 8

Elodie – «Tutta colpa mia» –

Elodie fa il suo esordio a Sanremo con un pezzo scritto tra gli altri da Emma. La canzone è una ballad pop che strizza l’occhio alle atmosfere anni 60. il testo non brilla per la sua originalità, ma l’interpretazione di Elodie lo valorizza e non lascia indifferenti. La canzone è già tra le più scaricate su iTunes. Voto: 7

Lodovica Comello – «Il cielo non mi basta» –

Brano pop contemporaneo privo di qualsiasi peculiarità e originalità, bella presenza scenica, ma la performance vocale è stata imprecisa e piena di stonature. Voto: 4

Ermal Meta – «Vietato morire» –

Toni più seri per il brano di Ermal Meta. la canzone tratta di abusi famigliari che ha vissuto il cantante in prima persona insieme a sua madre. La canzone è vestita in contrasto da un arrangiamento pop che la rende paradossalmente appetibile al mondo radiofonico. L’esecuzione ha un grande impatto emotivo e conferma Ermal Meta come uno dei migliori artisti italiani del momento. Speriamo che questa sia l’occasione giusta per farlo capire anche ai non addetti aI lavori. Voto: 8

Al Bano – «Di rose e di spine» –

Non c’ è molto da dire. Canzone in classico stile Albano, interpretazione classica di Albano e la notevole voce di Albano. Se ti piace Albano dieci. Altrimenti… Voto: 5

Fiorella Mannoia – «Che sia benedetta» –

E’ sicuramente il nome più importante di questo festival, e le va onore di essersi presentata con un brano di una giovane artista come Amara. La canzone è un inno alla vita e la Mannoia riesce a dare impatto emotivo a ogni singola parola di questo testo. Canzone intensa, interpretazione notevole e un messaggio importante. Il brano è già tra i più scaricati su iTunes. Voto: 9

Clementino – «Ragazzi fuori» –

Torna a distanza di un anno Clementino, tre nomi che tornano dopo un solo anno sono troppi e sopratutto con brani simili all’edizione precedente. La canzone porta anche la firma di Marraccash, ma non convince. Da riascoltare meglio. Il brano è a rischio eliminazione. La canzone è tra le più scaricate su Itunes. Voto: 6

Samuel – «Vedrai» –

Il frontman dei Subsonica porta un brano leggero e contemporaneo il linea con il repertorio artistico dei Subsonica. Il che da una parte è un bene, perché è garanzia di qualità nell’arrangiamento e nella scrittura dal testo, ma dall’altra delude, perché ci si aspettava una nuova ricerca artistica da parte del cantante. Voto: 7


Questa sera ascolteremo la super ospite Giorgia e i restanti 11 big del Festival di Sanremo: Bianca Atzei, Michele Bravi, Chiara Galiazzo, Gigi D’Alessio, Francesco Gabbani, Marco Masini, Nesli con Paba, Raige con Giulia Luzi, Sergio Sylvestre, Paola Turci e Michele Zarrillo.

Fateci sapere le vostre prime impressioni nei commenti e appuntamento a domani con le pagelle della seconda serata del Festival di Sanremo!

  • io condivido tutto tranne per Clementino che a me è piaciuta parecchio e non la ho trovata così simile alle altre sue, sono d’accordo che la migliore sia stata la Mannoia ottima interpretazione e bella canzone
    Mi spiace per Giusy però ieri sera ha cantato male e quindi la canzone non si è capita molto è quindi possiamo capire il rischio eliminazione
    Spero che domani riesca a fare un’esibizione decente se no rischia davvero di rimanere fuori

  • MUSIC is the way.

    ieri sera unici 2 degni di nota la ferreri e ermal meta.

  • Fra

    Il mio podio di ieri è
    1 Mannoia (superba, canzone e interpretazione da 10 e lode)
    2 Elodie (bella voce, testo banalotto ma adatto a sanremo)
    3 Fabrizio Moro (bravo bravo bravo, quest’aria cupa che ha fa risaltare anche la canzone)

  • #deryck

    Mi trovo abbastanza in linea con le pagelle date agli 11 cantanti in gara ieri sera, eccezion fatta per Elodie e Lodovica Comello (che ho conosciuto solo ieri sera) e, mi spiace, ma scambierei le loro votazioni che avete dato.
    Elodie, dal mio punto di vista, viene portata sul palmo di una mano, e per questo sarà stravotata dal pubblico al televoto, perchè è uscita da un talent, il pubblico l’ha conosciuta e via dicendo (ad eccezione mia che ne ignoravo l’esistenza fino a ieri sera al pari della Comello).
    Ieri sera quindi l’ho ascoltata in modo imparziale ed oggettivo, senza pregiudizi e boh..canzone normale, di una banalità sconcertante. Una grande urlatrice, come piace a molti (che hanno premiato le varie Emma & co.), ma non a me. Canzone assolutamente non personale, tanto che se avessi chiuso gli occhi avrei detto stesse cantando la Marrone. La definirei un mix mal riuscito tra Emma e la Amoroso. Manca di personalità. Voto reale: 4.
    Al contrario la Comello, che sempre non conoscevo (ci tengo a precisare), ha cantato in modo piacevole, non urlandomi addosso le parole. Una piacevole canzone pop che riascolterei più volte. Nulla di che, sia chiaro, ma al primo ascolto promossa. Voto: 6,5.
    Per il resto..mi trovo d’accordo con le pagelle!
    Ps. Crozza, probabilmente vi ha pagato, perchè credo sia stata la parentesi più penosa della serata..e la cosa sconcertante è che dobbiamo sopportare la sua copertina altre 4 serate!!!

  • Navy_Kpop_Swift

    Che noia, il festival più noioso di sempre per ora…ieri mi sono addormentato a metà serata…se anche la seconda parte è sullo stesso stile, non so con quale faccia l’Italia andrà all’ESC

    • Marco C.

      Per me dovremmo svilupparci e fare come gli altri stati un concorso per l’eurovision, invece di mandare delle canzoni di un festival melodico e non eurovisivo come sanremo

      • Navy_Kpop_Swift

        Decisamente, un festival dedicato dove si va con canzoni inglesi studiate per il pubblico europeo dove si punta più sul lato scenografico…invece no, dobbiamo mandare lagne smorte che a malapena sopportano gli italiani

  • 23luca23

    Sinceramente non capisco giusy ferreri a rischio
    se non verrà ripescata, si rifarà in radio e in classifica

  • Travis

    Ma io tutte queste stonature e steccate non le ho sentite. Forse la Comello, Bernabei e Ferreri erano un pò giù di voce ma stonare è altro. Comunque, la migliore della serata è stata Elodie come interpretazione mentre credo che la canzone che mi piacerà di più sarà quella di Giusy Ferreri. Gli altri o ripetitivi (Samuel, Clementino e Moro tra i primi) o insignificanti (Comello): Aspetto domani Chiara.

  • Caleb

    Quella che personalmente ho preferito di più è stata Fa talmente male di Giusy Ferreri, al contrario ho trovato terribili Alessio Bernabei e Lodovica Comello.

  • Eruxaro

    La Comello non classificabile.

  • Breezy

    Mi trovo abbastanza d’accordo su tutto
    – Ron: 4
    – Ferreri: 7 (penalizzata da una scarsissima vocalità live)
    – Bernabei: 5 (la canzone non è male, ma la sua voce è un suicidio)
    – Moro: 8
    – Elodie: 9
    – Comello: 5 (anche lei, canzone molto valida, ma la sua voce è improponibile, infantile)
    – Ermal Meta: 7
    – Al bano: 4
    – Mannoia: 8 (a parte qualche perdonabile steccata)
    – Clementino: 3
    – Samuel: 6 (pare un po’ troppo la copia di La Risposta)
    Peccato per Giusy Ferreri, ma gli altri due a rischio eliminazione li condivido a pieno