Ermal Meta e Fabrizio Moro tirano un sospiro di sollievo

Poco fa in conferenza stampa è stato annunciato che i due artisti non rischiano alcuna squalifica per il presunto plagio con la loro Non mi avete fatto niente. La coppia rimane quindi ufficialmente in gara, super favorita per la vittoria finale.

Cosa ne pensate di questa decisione?


Una canzone già accusata di plagio! Due cantanti rischiano la squalifica

A poche ore dalla conclusione della prima serata di Sanremo 2018 diventa un “giallo” la canzone presentata dalla coppia Ermal Meta e Fabrizio Moro, “Non mi avete fatto niente”.

Come ha fatto notare il sito altrospettacolo.it, il brano, scritto in collaborazione con l’autore Andrea Febo, ricalcherebbe parzialmente un’altra canzone scritta interamente da Febo, presentata proprio a Sanremo, nel 2016, nell’edizione riservata ai Giovani: “Silenzio“, cantata in coppia da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali.

Nel ritornello “Silenzio” recitava: “Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente. Non mi avete fatto niente“.

Nel brano di Ermal Meta e Fabrizio Moro, dato per favorito al festival da molti bookmaker, queste sono invece le parole del ritornello:

Non mi avete fatto niente, non mi avete tolto niente, questa è la mia vita che va avanti, oltre tutto, oltre la gente“.

Tra gli autori della canzone, oltre a Meta e Moro, anche Andrea Febo, che avrebbe firmato appunto anche “Silenzio” per Calvani e De Pascali e più volte citato nelle interviste dai due big di Sanremo 2018.

La presenza dello stesso autore dovrebbe evitare l’accusa di plagio a Moro e Meta. La squalifica del duo scatterebbe solo se si riscontrasse che “Silenzio”, brano non commercializzato dopo Sanremo Giovani 2016, sia stata eseguita in pubblico.

Il regolamento del Festival infatti è molto chiaro su questi casi:

Tutte le canzoni dovranno essere nuove. (…) È considerata nuova, ai sensi e per gli effetti del presente Regolamento, la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest’ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate), non sia già stata pubblicata e/o fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano, o eseguita o interpretata dal vivo alla presenza di pubblico presente o lontano. (…) Sussiste inoltre la caratteristica di canzone nuova nell’eventualità di utilizzo di stralci ‘campionati’ di canzoni già edite, sempre che questi – nel totale – non superino un terzo della canzone ‘nuova’ stessa“.

Nel caso Silenzio risultasse regolarmente eseguita davanti a un pubblico, secondo il regolamento il brano di Ermal Meta e Fabrizio Moro dovrebbe quindi essere squalificato dalla gara del festival di Sanremo.

Qui il resoconto della prima serata!

Che ne pensate di questa notizia?