simon-cowell-and-niall-horan-1476097052-herowidev4-0

Ormai Simon Cowell ha davvero il dente avvelenato contro gli One Direction. Dopo l’ultima fatica del gruppo “Made In The A.M.”, un successo che dava però le prime avvisaglie di un possibile crollo (fisiologico per ogni boyband), ora sembrerebbe che quasi tutti i ragazzi vogliano mettersi in proprio ed assicurarsi una carriera nel mondo della musica o almeno provarci, e lontano dall’ambiente in cui il loro successo è esploso, ossia dalla Syco Records, etichetta discografica di proprietà di Simon Cowell.

Proprio Cowell sembrerebbe non aver digerito questo comportamento, tant’è che qualche settimana fa in un’intervista si era scagliato contro i 5 interpreti proprio per questa ragione (QUI per approfondire). Ebbene, ora che anche Niall Horan ha intrapreso la sua carriera discografica da solista anche se con un semplice brano che probabilmente non sarà incluso in nessun disco, ovviamente a Simon è stata posta una domanda diretta sull’argomento nel corso della sua ultima intervista, concessa alla nota rivista britannica The Mirror. Ecco le sue parole:

Probabilmente se lui fosse rimasto con me, adesso avrebbe una canzone alla numero uno della classifica ufficiale britannica, invece adesso alla prima posizione c’è un mio ragazzo, James Arthur

Parole che forse rappresentano anche la realtà dei fatti, dato il grande fiuto per gli affari di questa vecchia volpe del musicbiz, ma il suo comportamento con gli artisti, visti essenzialmente come macchine per fare soldi ancora di più rispetto a quanto avviene con altre etichette, a noi sembra una ragione più che sufficiente per mettersi in proprio.

Certo, è vero che senza Cowell gli One Direction probabilmente oggi sarebbero dei normalissimi ragazzi, con lavori normali, ma di contro anche lui ha guadagnato moltissimo grazie a loro, dunque la gratitudine non dovrebbe andare in un’unica direzione. E’ pur vero che Arthur, appena tornato nelle grinfie di Simon, ha rilasciato un singolo ottimo (QUI per riascoltarlo) che sta ottenendo un successo enorme in Gran Bretagna, ma ci sarà da vedere quanto sarà disposto a spendere per lui Simon ora che anche le Little Mix riscenderanno in campo (QUI per saperne di più): la Syco raramente si è dimostrata capace di gestire bene più di un artista alla volta.

Voi che ne pensate? Horan sarebbe dovuto restare con lui oppure ha fatto bene a firmare con la Capitol?