Sixpence None The Richer – Radio (Primo Singolo)

,

Si sono sciolti come gruppo nel lontano 2004 e i due perni del gruppo, Matt Slocum, chitarrista e compositore, e Leigh Nash, cantante e scrittrice, hanno da subito provato a portare avanti le loro carriere da solisti, senza però ottenere lo stesso successo raggiunto dai Sixpence None The Richer nel periodo di boom del gruppo col primo omonimo album, trainato dall’intramontabile e dolcissimo singolo “Kiss me”.

sixpencenonethericher2012 Sixpence None The Richer   Radio (Primo Singolo)

Nel 2007 Leigh e Matt si sono ritrovati lavorando a nuove canzoni, cinque delle quali contenute nell’EP “My dear machine”, datato 2008, antipasto del nuovo studio album dopo la rottura “Lost in transition”, uscito proprio in questi giorni, che raccoglie dodici tracce: otto create ad hoc per l’album e quattro riprese dall’EP del 2008.

Il singolo che ha anticipato l’album è “Radio”, accompagnato da un intimo video “studio live recording”, è uscito circa un mese fa: pezzo molto carino, piacevole all’ascolto, soft e carezzevole in cui ritroviamo la particolare voce della cantante, anche se più matura e potente dei tempi di “Kiss me”.

I brani contenuti in “Lost in transition” sono:
- My dear machine
- Radio
- Give it back
- Safety line
- When you call me
- Shoul not be this hard
- Go your way
- Failure
- Don’t blame yourself
- Stand my ground
- Sooner than later
- Be ok

Top Artisti
  • bicar

    Quotati le palle

  • Cat

    Mi dovrò rispulciare un pò le loro canzoni, non li conosco e conoscevo, ma mi incuriosiscono…
    Questa, bella canzone soft, senza complicazioni varie….

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1217544945 Lorenzo Ray

    Canzone pop tranquilla senza pretese, non credo che qualcuno ne possa avere bisogno ma auguri e figli maschi.
    Io non li ho mai retti, Kiss me la stradestavo mi faceva venire l’orticario così come odiavo Dawson’s Creek, telefilm che ha lanciato il pezzo, così come odiavo quel suo caschettino che mi ispirava violenza così come il singolo successivo “there she goes” che era una cover, ultimo segnale di vita prima dell’oblio. Insomma non sono un loro fan !!!

    • http://www.facebook.com/profile.php?id=1151675955 Umberto Olivo

      quoto