hhhhhh1437397329a05c9453f1e8f3f01da3d2f834cd3d4d

Ci siamo quasi. Sta per arrivare la festa della paura, una notte celebrata ormai in tutto il mondo in cui tendiamo tutti ad assumere le sembianze di ciò che fa più terrore, o quantomeno a rivisitare i costumi di essere mostruosi in chiave divertente.

Sta per arrivare una festa in cui i più piccoli cercano di guadagnarsi dolciumi a volontà ed i più grandi approfittano dell’occasione per divertirsi in feste mascherate, ma che teoricamente dovrebbe rappresentare , una vera e propria celebrazione della paura, nella sua forma più pura.

Molti artisti nel corso delle loro carriere hanno abbracciato atmosfere dark per cercare di stupire lo spettatore / ascoltatore e facendo leva su emozioni innate, come appunto il terrore. Ma il dark rappresenta per l’uomo un qualcosa di incredibilmente affascinante. Il pericolo, il mistero ed il sinistro sono tutte cose che riescono ad attrarci in maniera perversa, dal momento che ci inducono in uno stato di profonda eccitazione, un vortice di emozioni che nel bene o nel male ci fa sentire vivi, e ci risveglia dal torpore di una routine fin troppo ripetitiva.

Quello che vogliamo proporvi in questo post è un sondaggio in cui vichiediamo di esprimere una preferenza con un voto positivo o negativo per ogni video, in modo da comprendere chi secondo voi sia stato l’artista che abbia meglio rappresentato lo spirito di questa festività, da una parte giocosa e festosa, dall’altra lugubre.

Siete pronti? VOTATE!

6 Commenti

  1. A mani basse Micheal Jacson è iconico. Ma io ho votato per i Back Street boys. Unica vera boy band oltre i Take That. Tutto il resto o non c’entra o è molto al di sotto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here