Continua la promozione dell’ultimo album di Sophie Ellis-Bextor “Wanderlust”. Il disco, caratterizzato da uno stile molto raffinato e retrò e creato non certo con lo scopo di ottenere grossi risultati in classifica, ha fortemente superato le aspettative in classifica raggiungendo la no.4 della official chart ed ottenendo un dignitosissimo disco d’argento, risultati che il precedente album (dance friendly) della Bextor “Make A Scene” poteva soltanto sognarsi. Per questo motivo l’interprete, che sembra aver trovato una nuova strada da seguire nella sua carriera, continua a promuovere questo fortunato progetto annunciando la release del terzo singolo “Love Camera”.

sophie-ellis-bextor-by-daniel-gabbay-for-marie-claire-uk-january-2014-1

Il brano è una up tempo pop-folk caratterizzata da uno stile molto particolare e che le dona un’ottima orecchiabilità nonostante si tratti di una canzone fortemente retrò e molto diversa rispetto a quello che gira attualmente nelle radio. Indubbiamente una delle tracce più forti dell’intero progetto, il brano risulta essere una scelta ottimale per Sophie, la quale a mio avviso con esso potrebbe ottenere una vera e propria hit nel mercato britannico ora che il suo nome è tornato nelle posizioni che contano delle classifiche d’oltremanica. Da notare soprattutto la parte finale della canzone, pezzo in cui il ritmo si esaspera sempre di più diventando perfino ballabile. Eccovi il file audio, che ne dite?

2 Commenti

  1. Love Camera è molto bella e concordo,meglio di Runaway Daydreamer, e cmq c’è speranza che pubblichi altri singoli, anche perché Wanderlust (a sorpresa, e secondo me per lei in primis!) è già disco d’argento per le oltre 60,000 copie vendute. Ed è da un bel po’ di anni che non vedeva né una top 10 né un numero di copie del genere…e la cosa mi rende felicissimo perché Sophie è un’artista unica nel suo genere, timbro unico, stile e glamour impeccabili che ha presentato un album non facile, e il pubblico la sta cmq premiando :)

  2. Uno dei pezzi più particolari del disco, non so se potrà far bene in classifica, ma è sicuramente più d’impatto di “Runaway Daydreamer”, bellissima, ma non adatta alle radio. Io comunque continuo a dirlo: deve estrarre “Until the Stars Collide” e “Wrong Side of the Sun”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here