Tutti noi siamo rimasti colpiti dagli avvenimenti terribili di Nizza: un camion sfreccia in una strada affollata di gente e uccide 84 persone, vittime che potrebbero aumentare a causa del numero elevato di feriti gravissimi (52). Quest’ultimo evento ha confermato una triste realtà: in qualsiasi contesto pubblico affollato di gente c’è il rischio che qualche terrorista cerchi di uccidere più gente possibile seguendo un’ideologia fanatica e criminale. Inevitabile che queste notizie colpiscano specialmente le celebrità come i cantanti che per il loro lavoro sono ovviamente abituate a stare tra la gente negli eventi pubblici, nei, concerti, negli shows.

 

katy-perry-prism-lady-gaga-artpop-650-430

Anche questa volta, quindi molte di loro hanno voluto esprimere il loro dolore e anche la loro rabbia per quello che è successo nella città del sud della Francia. Tra i vari cantanti spiccano quelli anglo-francofoni come Celine Dion e Mika, i quali hanno ovviamente un rapporto speciale con la Francia.

celine

mika

 

Altri cantanti come Laura Pausini, Lady Gaga e Pharrell Williams hanno voluto esprimere una riflessione e una preghiera per quel che è successo in Francia mentre Katy Perry ha ritwittato un commento sull’ipocrisia che spesso c’è dietro le “Preghiere post tragedia”. Si tratta di una critica fondata: esprimere “Pensieri e preghiere”, come dice il tweet, può servire a salvare la propria coscienza ma quello di cui c’è bisogno è ben altro per farsi che tutte queste tragedie, che da anni perseguitano paesi come Francia, Siria, Iraq, Turchia,non si ripetano più.

laura
gaga

pharrell

katy

E poi ci sono quelli che hanno voluto semplicemente esprimere un augurio con l’hashtag #PrayForNice.

ellie justin nick jonas Va notato come alla fine siano sempre gli stessi cantanti a fare questo genere di tweet dopo una tragedia. Altri cantanti, pensiamo a Jay Z, Beyoncè, Taylor Swift, Rihanna, Bruno Mars, Britney Spears, preferiscono invece esprimersi solo qualche volta su specifici temi. Voi quale comportamento ritenete maggiormente appropriato?

  • Nate Lyless

    L’accostamento di quelle immagini risale allo scontro creato dai media tra Roar e Applause ed in seguito tra i 2 album