Louisa Johnson, Alessia Cara, Jidenna, Sofia Carson, Hailee Steinfeld e tanti altri: ecco tutte le performance dell’ultima settimana!grande-murs-lovato

Nuova esibizione per la girlband June’s Diary, gruppo musicale sorto grazie al programma televisivo creato da Kelly Rowland, Chasing Destiny. Le ragazze si sono esibite presso il Ludacris’ LudaDay Weekend Basketball Game con il brano “Life Every Voice and Sing”, meglio noto come l’inno dei neri d’America. Una performance vocale davvero sublime quella delle ragazze, che riescono ad armonizzare fra le voci alla perfezione per quanto ciascuna sia dotata di un timbro caratteristico e di una forte estensione. Certo, per adesso non abbiamo a nostra disposizione molto materiale per giudicarle, ma quantomeno live questo gruppo sembra reggere molto bene. Vedremo che cosa sapranno proporci in futuro.

June’s Diary are untouchable when it comes to vocals. No other group right now are on their level😅. #JunesDiary

Un video pubblicato da June’s Diary #JDSquad (@dontwantl.a.n.c.e) in data:


Nuova performance anche per Jidenna, che dopo il figurone dei VMAs diventa anche il protagonista dell’ultimo VEVO Lift con la sua bellissima “Little Bit More”, brano che gli permette di mostrare tutta la sua energia ed il suo talento da performer sul palco. Jidenna canta in maniera ottima e balla in maniera impeccabile sul beat del pezzo, tenendo il palco con la grinta e la sensualità che dovrebbero essere propri di tutti i performer. Questo ragazzo ci sta dando motivo di vedere in lui un punto di riferimento importante per la musica del futuro, vedremo se media e radio gli offriranno il giusto spazio.

Nuova esibizione in duetto per Charli XCX e Tinashe, che si sono incontrate sul palco di un concerto di Charli per offrire una nuova performance di “Drop that Kitty”, canzone in collaborazione fra loro due ed il rapper Ty Dolla Sign rilasciata lo scorso anno. Le ragazze tengono sicuramente bene il palco, tuttavia non possiamo spendere chissà quante parole per descrivere l’esibizione a causa della qualità pessima dell’audio.

Alessia Cara continua a promuovere la sua “Scars to Your Beautiful”, e questa volta si reca da Ellen Degerenes per proporre una delle performance più memorabili della traccia. Come sempre, Alessia esegue una performance vocale meravigliosa, conferendo un’interpretazione toccante alla traccia, un’esecuzione che riesce a farci percepire chiaramente tutte le emozioni che hanno portato alla composizione di questo testo, e della canzone in generale. Non per nulla anche Ellen ha affermato di amare Alessia ed il messaggio di questa traccia, una presentazione che avrà toccato molto la ragazza, dato che parliamo di una veterana della televisione che si rapporta con un’emergente.

Nuovo duetto onstage per la bravissima Demi Lovato, che questa volta ospita sul suo parlo il cantante country Brad Paisley per eseguire ancora una volta dal vivo il loro duetto “Without a Fight”. Anche questa volta la coppia è risultata molto affiatata vocalmente, assolutamente sul pezzo. Brad, ovviamente, possiede un timbro perfetto per queste canzoni, dunque in queste performance l’unica vera sorpresa continua ad essere Demi, il cui timbro dimostra costantemente di sapersi adattare a tutti gli stili, per quanto il pop-rock resti comunque quello con cui è più ferrata.

Ariana Grande sembra aver beccato una hit con “Side to Side”, e così persevera nella promozione. Questa volta l’interprete si reca da Jimmy Fallon e, senza la compagnia di Nicki Minaj, si concentra sull’esecuzione della traccia intera, sostituendo anche la rapper nel suo verso. Come sempre, Ariana esegue una performance vocale impeccabile, assolutamente perfetta dal punto di vista tecnico, e trattandosi di una canzone scanzonata, che non ha bisogno di chissà quale interpretazione per rendere bene, riesce questa volta a soddisfarci in toto. Bello anche il look scelto, una versione più colorata di quello sfoggiato ai VMA. Apprezziamo anche la sua presenza scenica in questa occasione e, nel complesso, questa performance ci piace di più di quella dei VMA.

Sofia Carson si reca presso il programma televisivo Soy Luna per una performance completamente in playback del suo singolo “Love Is The Name”. A meno che l’artista fosse malata o raffreddata, noi ci sentiamo di condannare in toto questa scelta, presa da una ragazza che ha dimostrato di saper proporre delle performance meravigliose dal vivo e che certamente qui non ha proposto coreografie impegnative al punto da impedirle di cantare (altro cosa di cui, volendo, sarebbe stata in grado).

CONTINUA A PAGINA 2

4 Commenti

  1. Sto letteralmente impazzendo per Alessia Cara. ‘Here’ era carina, ma non mi aveva colpito particolarmente, ma con quella bomba di ‘Wild Things’ e questa perla ‘Scars To Your Beautiful’ mi ha conquistato. Davvero meravigliosa.

  2. Un sacco di live degni di nota: Ariana, Olly, Clean Bandit e Louisa, Anche Haylee molto brava, Solo la Carson è incommentabile. Ma la menzione d’onore la darei alla mia “compaesana” Alessia Cara.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here