niall-horan-demi-lovato-alicia-keys

Bastille, Sabrina Carpenter, Norah Jones, Craig David, One Republic, Jidenna, Daya, Jay Z, JoJo, Andy Grammer, : ecco le performance di questa settimana.

Nuova esibizione per Craig David. Il cantante si esibisce con uno dei suoi singoli recenti più forti, “When The Bassline Drops”, da Xtra Live, e dimostra doti da performer davvero ottime per la deep house, genere che a differenza della dance e della EDM richiede buone capacità vocali oltre che un’ottima energia da dimostrare sul palco. L’esecuzione di Craig è davvero portentosa, ricca di grinta ed energia, il suo bel timbro risuona solido e sicuro sulle note del pezzo, ed il risultato finale è davvero di un buon livello. Ci aspettiamo altre performance come questa in quest’Era.

Nuova performance anche per Norah Jones, anche lei in piena fase di promozione di un nuovo singolo ed un nuovo album pubblicati da dopo. La cantante propone finalmente una performance televisiva del suo nuovo singolo “Carry On”, un brano incisivo e penetrante per cui l’artista mette a punto un’esecuzione vocale sentita ed avvolgente, molto d’impatto dal vivo, in cui la sua anima artistica riesce ad emergere a fior di pelle. Un’esecuzione da vera cantautrice quella di Norah, che armata di pianoforte e circondata dalla sua band riesce a farci accapponare la pelle grazie alla sua musica.

Nuova magnifica esibizione per Demi Lovato, che ci mostra finalmente anche il live di “Confident” tenuto presso il concerto eseguito all’Honda Civic. Questa volta Demi condivide un live pieno di grinta ed energia, in cui riesce a cavalcare con un’energia enorme il palco mentre intona il suo brano, sicuramente uno dei singoli più belli della sua carriera. Una performance a tutta voce, con note alte tenute a lungo ed una forte espressività derivante sia dalla performance vocale in sé che dal modo di porsi sul palco. Demi sa come sfruttare le caratteristiche della canzone e gli effetti luminosi del palco su cui si trova per rendere la performance quanto più suggestiva le è possibile, ed il risultato è veramente notevole.

Nuova performance anche per gli One Republic, che portano il loro ultimo singolo “Kids” da Ellen. Una performance energica e ottima dal punto di vista vocale quella del buon Ryan Tedder, che con uno strumento potente ed incisivo riesce tranquillamente ad eguagliare la resa che la sua voce ha nella versione in studio, se non fosse per qualche minima incertezza in alcuni falsetti. Ottima anche l’esecuzione live dei vari musicisti del gruppo, mentre gli effetti di luce selezionati dal service di Ellen riescono sicuramente a valorizzare la performance. Ottima esecuzione, in definitiva.

Dopo qualche giorno la band promuove anche al Today Show ed esegue performance di “Kids” e “Let’s Hurt Tonight”.

 

Tinashe si reca in Taiwan per partecipare ad un festival locale e qui, in compagnia di una cantante del posto, A-Lin, esegue una performance sulle note della grande hit di Alicia Keys “If I Ain’t Got You”. Le due interpreti sono riuscite a mettere su una performance davvero molto buona, unendo in maniera vincente le loro ugole e toccando entrambe note molto alte, com’è essenziale che avvenga sulle note di questo brano. Davvero una bella cover live per le due donne, e chissà che la stessa Alicia non possa apprezzare.

Sono passati in maniera quasi esatta 7 anni da quando uno dei duetti fra cantanti e rapper di maggior successo di sempre veniva rilasciato. Sto ovviamente parlando di “Empire State Of Mind”, celebre hit che univa i grandi nomi di Jay-Z e Alicia Keys per celebrare New York, una delle città più famose del mondo che fra l’altro ha dato i natali sia a Jay che ad Alicia. L’occasione per ripresentare questa traccia live si è presentata per un evento tenutasi presso il Times Square di New York ed organizzato dalla stessa Keys per festeggiare l’annuncio del suo nuovo album “Here” (QUI per conoscere i dettagli), ed il pubblico è andato chiaramente in visibilio non appena il rapper si è unito a lei per intonare questa traccia. Di seguito un video amatoriale girato da uno dei componenti del pubblico, clip in cui purtroppo non è visionabile l’intera performance.

Nuova performance per la cantante emergente Daya. L’artista porta la sua hit “Sit Still, Look Pretty”, ed il risultato è sicuramente molto buono. L’esecuzione vocale è di buon livello, la ragazza dimostra un buon controllo e sta magnificamente sul pezzo, dimostrando anche una discreta presenza scenica. Ancora non sappiamo se Daya ha davanti a sé un buon futuro nel musicbiz, tuttavia quel che è certo il talento non le manca, vedremo se dimostrerà di avere anche la giusta personalità per diventare una popstar di successo.

Ally Brooke delle FIfth Harmony condivide su Twitter un video in cui intona la bellissima “All I Ask” di Adele con il supporto di una meravigliosa chitarra acustica. Ally, ancora una volta, dimostra di possedere uno strumento vocale ottimo e potente e, pur essendo completamente inadatta al tipo di intrattenimento che viene proposto dalle FIfth Harmony (non riesce a ballare e cantare contemporaneamente facendo le due cose bene, e questo è chiaro), in questi frangenti dimostra di meritare considerazione.

I Bastille si recano da Ellen per eseguire una performance del loro singolo “Good Grief”. Il gruppo dimostra ancora una volta le sue ottime capacità, con il leader sempre perfetto in quanto ad intonazione e capace di mettere a punto un’ottima interpretazione, ben fedele al significato del testo. Ottima anche l’esecuzione live degli altri componenti del gruppo, e giuste anche le scelte fatte per gli effetti di luce con cui agghindare lo stage, con un blu elettrico che domina per tutta la durata della peformance.

Prima performance per John Legend sulle note del suo ultimo singolo “Love Me Now”. L’artista si reca da Ellen per proporre un live meraviglioso sulle note del pezzo, una performance in cui l’anima artistica di John viene a galla con energia e passione, grazie non solo ad un’intonazione impeccabile su tutti i registri e ad un timbro assolutamente perfetto per queste sonorità, ma anche all’interpretazione che l’artista inserisce in questi versi, assolutamente capace di catturarci con una grande intensità. John si conferma uno dei più grandi talenti dello scenario musicale attuale.

Nuova performance anche per Andy Grammer. Il cantante si reca da “Live With Kelly” e porta il suo singolo “Fresh Eyes”, una traccia energica e coinvolgente che riesce ancora meglio dal vivo a questo talentuoso interprete, che con il minimo sforzo garantisce un’interpretazione perfetta per il pezzo, riuscendo a colpirci moltissimo dal punto di vista emotivo. Impeccabile l’esecuzione dal punto di vista tecnico, ed il brano sicuramente riesce a risultare molto d’impatto anche se suonato dal vivo, dunque speriamo che questa promozione serva.

Nuova performance anche per JoJo, che porta la sua “Fuck Apology” al Today Show. Come sempre, l’artista propone una performance vocale potente ed incisiva, un live in cui emerge tutto il carattere e l’energia di questa artista, che effettivamente ha dimostrato una forte determinazione nel riuscire a resistere nel musicbiz. La ragazza si misura per la prima volta anche con la parte rap di Wiz Khalifa, ed il risultato non è affatto male. Una buona esecuzione quindi, che conferma quello che pensiamo di questa ragazza.

Rivelate finalmente tutte le performance del concerto di Sabrina Carpenter per Honda Stage. La ragazza si misura con molti brani del suo repertorio, sia inclusi nell’ultimo album “EVolution” che nel precedente “Eyes Wide Open”, con l’aggiunta della traccia “Wildside”, duetto con Sofia Carson esterno dai suoi dischi, e di una cover di un brano di Nick Jonas, “Close”. Come sempre, la ragazza propone delle performance live impeccabile, dimostrando una voce presente senza sbavature o imprecisione, ed ottime doti interpretative, che la rendono adatta sia per le ballad che per le uptempo. Davvero brava.

Prima performance televisiva anche per Niall Horan sulle note del suo primo singolo da solista “This Town”. Il cantante, armato di chitarra acustica, esegue in totale solitudine la performance, passando così dall’esibirsi con una band a dover dimostrare di essere in grado di eseguire una performance basata esclusivamente sulla sua voce e la sua chitarra. Il risultato è sicuramente buono, Niall canta e suona molto bene, interpreta bene la sua traccia dal vivo e riesce a scaldarci il cuore, ma nel contempo non sappiamo se abbia in sé le caratteristiche giuste per reggere una carriera da solista. Vedremo come andranno le cose, per adesso ci godiamo comunque una buona performance.

Continua a promuovere anche Jidenna, cantante e rapper che con il suo singolo “Little Bit More” è riuscito ad attirare la nostra attenzione. Il brano questa volta viene esibito nel Daily Show, ed ancora una volta l’artista si presenta in abito elegante e sexy armato della sua bella voce e della sempre spumeggiante coreografia, che attraverso passi tipici della cultura afro riesce a trasmettere energia ed ammaliare lo spettatore. Performance come sempre impeccabile, con un ottimo cantato oltre che assolutamente incisiva sul profilo scenico, ed un segmento televisivo che dimostra come la figura del performer esista ancora, se solo si scava oltre il velo di piattume che ci viene riservato dal mainstream attualmente.

Jidenna porta sullo stesso palco anche “Chief Don’t Run”. Performance scenicamente simile alla precedente, in cui si fa apprezzare per bene per le sue capacità di rapper.

  • Travis

    Bravissime Jojo e sabrina Carpenter. Kids dei One Republic sempre difficilissima live. +

  • MUSIC is the way.

    alicia fantastica!