junktunes

E’ stato Chance The Rapper il primo performer della settimana. Il rapper si reca da Good Morning America per proporre una performance per una delle tracce incluse nel suo ultimo mixtape “Coloring Book”, l’evocativa “Summer Friends”. Musicisti e coristi fanno il loro lavoro per creare un’atmosfera intima e delicata per poi lasciare spazio all’MC, che con il suo flow cavalca alla perfezione il beat anche dal vivo, dimostrandosi valido anche dal vivo. Visivamente, il rapper opta per blue jeans, maglietta e giacca scura, un look ottimo che si adatta all’atmosfera generatasi per la canzone.

Nuova esibizione anche per la cantante danese MO, che condivide una performance del suo bellissimo brano “Final Song” con il network Box Upfront with got2b.  Un brano ottimo, che a noi è piaciuto da morire, e qui trova anche una buona esecuzione, per quanto il montaggio del video lascia intuire che comunque la resa vocale dell’artista sia stata editata. Da quello che possiamo ascoltare, comunque, MO ha proposto una resa vocale di buon livello, paragonabile a quella in studio. Anche come presenza scenica la cantante si è dimostrata carismatica ed in grado di intrattenere lo spettatore.

La cantante ha anche proposto una cover di “Lost” di Frank Ocean. Anche questa una buona performance.

Un nuovo duetto stellare ha mandato in visibilio tutti gli amanti dell’hip hop: durante un concerto di Drake a Detroit, il rapper di Toronto ha ospitato sul palco proprio la più grande star della città, il celebre Eminem, grandissimo dell’hip hop che probabilmente tornerà in scena con un nuovo disco nei prossimi mesi. I due artisti hanno duettato sulle note di “Forever”, brano contenuto nell’album di Lil Wayne “Da Drought 3” (2007) e nel quale entrambi apparivano in veste di featured artist. Un duetto davvero esplosivo, oltre che una sorpresa meravigliosa per i presenti. Lo show proposto dai due artisti è stato davvero meraviglioso. La performance mette inoltre a tacere i rumors secondo cui a breve sarebbe dovuto uscire un diss verso Drake da parte dello stesso Eminem.

https://twitter.com/OnlyHipHopFacts/status/765753149210722304

https://twitter.com/RapDirect/status/765762451195490304

Anche le Little Mix hanno voluto farci assaporare qualcosa dal loro tour, il Get Weird Tour, pubblicando in HQ la performance di “Hair” proposta a Wembley, data in cui probabilmente l’intero show è stato ripreso per farne un DVD. Le ragazze, tutte agghindate con bikini rosa, cantano ottimamente e si scatenano sul palco, mandando in visibilio i fan presenti. Voci potenti e ben coordinate le loro, che unendosi a presenze sceniche da urlo riescono a portare a termine delle esibizioni davvero ottime, un livello di intrattenimento che in pochi sono in grado di proporre fra gli altri artisti della loro stessa generazione.

Conor Maynard ha deciso di intrattenerci con un’altra bellissima cover. Il cantante ha pubblicato sul suo account YouTube un video in cui intona “Closer”, la nuova hit dei The Chainsmoker interpretata originariamente da Halsey. Il ragazzo, lo sapete bene, è dotato di uno strumento vocale limpido, espressivo e potente, e servendosi di questo è riuscito a mettere a punto una performance davvero di ottimo. Insieme a lui, inoltre troviamo un’altra nostra vecchia conoscenza: parliamo di Alexa Goddard, interprete un tempo sotto contratto con la Roc Nation ma la cui carriera non è mai decollata. Anche lei ha colto nel segno proponendo una performance ottima, e davvero i due qui dimostrano di non avere nulla da invidiare all’interprete originaria del pezzo.

Nuova esibizione anche per la bravissima Colbie Caillat. La cantante si reca da Perez Hilton e propone un live del suo ultimo singolo “Never Got Away” in chiave acustica, accompagnata soltanto da un chitarrista. Come sempre, Colbie ha eseguito una buona performance, mettendo in scena uno strumento limpido e comunicativo, capace di trasmettere sensazioni positive ed allegria. Sempre perfetta l’intonazione dell’interprete, che si spinge anche con il falsetto e riesce ad esprimere appieno tutte le sensazioni che hanno portato alla composizione di questa traccia. Davvero una prova ottima, peccato soltanto per l’acustica non ottimale che porta in alcuni punti alla distorsione del sonoro.

  • Travis

    Little Mix praticamente perfette.