blank-space-copertina

Confermato, il nuovo singolo estratto dal quinto album di Taylor Swift è “Blank Space“. Si tratta del singolo numero due estratto dal CD, brano che verrà inviato ufficialmente alle Hot AC radios americane a partire dal 10 novembre. La traccia prodotta da Max Martin e Shellback sta già scalando la classifica di iTunes US ed a poche ore dal suo rilascio ha già raggiunto la posizione numero 3 della classifica.

Davanti a se ha soltanto “All About That Bass” di Meghan Trainor e “Shake It Off”, primo singolo estratto dall’album “1989”. Inutile dire che anche questo brano, estremamente orecchiabile e radiofonico potrà ottenere risultati positivi in classifica, proprio come sta già facendo.

Oggi è anche la release date di “1989” che manco a dirlo ha già raggiunto la prima posizione della classifiva album di iTunes US. Sarà interessante verificare se il disco riuscirà a registrare i risultati ottenuti dai suoi predecessori. Che ne dite di questa scelta ?

52 Commenti

  1. Non avrà di certo problemi in classifica questa traccia, radiofonica e poi targata Taylor Swift, figuriamoci… in realtà l’album è pieno di ipotetici singoli, non mi stranirei se battesse il record di Michael e Katy per il bottino più cospicuo di numeri uno in classifica da uno stesso album, con questo disco Taylor può farcela, decisamente… personalmente avrei puntato su qualcos’altro, l’ultima canzone che mi è rimasta impressa dell’album è Wildest Dreams

    • Impossibile. Katy ha avuto quel record perchè l’album ha venduto pochissimo i primi mesi e se è arrivato a quota 6 milioni è stato grazie alla longevità dei singoli. Qui i fan hanno tutti l’album che venderà tantissimo, è inutile ricomprare singoli. Inoltre le canzoni non ti restano impresse.

      • Può essere una buona teoria ma stiamo parlando di Taylor Swift e anche di un album che ha delle hit davvero di facile presa (”non ti restano impresse”?!), potrebbe farcela…

      • Come? Anche nella Red era il successo era stato tale che dal quinto singolo in poi avevano tutti l’album e poco hanno fatto i vari singoli.

  2. Scrivo un commento sull’album: finalmente sono riuscito ad ascoltarlo anch’io e devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso! E’ meno scontato di quanto mi aspettassi anche se è chiaro comunque che Taylor si è avvicinata molto allo stile di Katy. Credo che il mio ripensamento sia dovuto al sound: ho apprezzato davvero questo ritorno al passato e credo che sia ciò che renda l’album non così banale come mi aspettavo… sono tutti pezzi potenzialmente da singoli, quello che mi rimane di più è inevitabilmente Out of the Woods che trovo molto bello… ma non trovo che l’album sia così monotono, una marcia in più è il fatto che Taylor è arrivata a questo album gradualmente, è dagli inizi che si stava avvicinando al pop pian piano per giungere alla fine a questa esplosione pop che ha sì delle canzoni scontate ma dal sound non indifferente; detto ciò farei i complimenti a Taylor perché ”1989” è proprio un bell’album, dopo alcuni ascolti posso dire che, a mio parere, è superiore a PRISM che rimane ancora parecchio legato a Teenage Dream ed è sperimentale solo in qualche occasione (Walking on Air, Dark Horse, Legendary Lovers per dirne alcuni)… ho tirato fuori il discorso Perry perché è con lei che attualmente si sta paragonando di più Taylor… ah e ho rivalutato anche il secondo singolo che dopo qualche ascolto acquista parecchi punti, già lo trovavo superiore a Shake It Off (che molto probabilmente resta la canzone più stupida di ”1989”) e rettifico dicendo che potrà fare molto bene… ”1989” è un CD che mette insieme anni ’80/”90/2000 però con produttori tipo Max Martin che purtroppo fin a quel genere lì arrivano e per questo può risultare un copia-incolla ma ripeto, è il sound ciò che bisogna elogiare di questo disco! Brava Taylor! :)

    • Io non vedo l’ora di poterlo ascoltare interamente (aspetto che mi arrivi il cd per farlo) son sicuro che non è poi così malaccio come altri lo descrivono (anche se poi sono gusti,ma secondo me,se si parte già con dei pregiudizi sia sull’artista che sulle canzoni il parere che si avrà alla fine non potrà essere di certo poi così buono ma.. dettagli.)

      • Infatti ho sbagliato ad avere pregiudizi, mi sono ricreduto… insomma non lo considero un capolavoro e niente di straordinario ma ho molto apprezzato questo stile vintage sebbene le canzoni siano anche fin troppo orecchiabili e quindi si sia abbastanza omologata a colleghe come Katy Perry…

      • Ma sicuro, la gente che ha commentato sotto è di partito preso.. Odia Taylor quindi non ha ascoltato bene il disco e il bello che poi segue gente che fa del pop banale, scontato, frivolo, che non dice nulla! E poi è di un’incoerenza atroce, la criticavano quando faceva country con testi lunghi e dettagliati..ha voluto fare pop e la criticano ancora! E basta, davvero FATE PACE CON IL CERVELLO!

      • Parla per gli altri ;) io sono un fan di Taylor e ho amato i suoi album country e sono rimasto piacevolmente sorpreso quando ha virato nel pop con Red, ma questo album non mi piace. E sono in pace col cervello. Semplicemente c’è a chi piace e a chi no.Bom

  3. Commerciale e monotona come l’intero album.
    L’ho ascoltato un paio di giorni fa e l’ho riascoltato anche oggi pomeriggio e confermo la mia tesi: commerciale, freddo, anonimo, mal riuscito e soprattutto noioso.
    Sembra una versione mal riuscita di Prism (disco che tralaltro trovavo già fatto male): qualche canzoncina divertente e delle altre senza forma messe lì come tappabuco.
    Non mi aspettavo niente eh, ma ha superato le mie aspettative in fatto di pacchianaggine.
    Trovo tutte le canzoni pseudosimili, l’unica che mi ha colpita è Bad Blood.
    Abbastanza carina e non troppo poraccia, solo che mi ha fatto lo stesso effetto di IKYWT (l’ho ascoltata 2-3 volte e poi già mi aveva stancato).
    Come ho già ripetuto più volte, può fingersi popparola quanto vuole ma non è la sua strada, Katy Perry esiste già

  4. 1989 mi ha parecchio deluso. E’ dall’anno scorso che qualcosa è andato storto in tutte le popstar; da Gaga a Britney Bee ecc fino a quest’anno con Jessie Taylor e Ariana, manca qualcosa, gli album sono passabili ma non iconici; mi mancano i tempi di una Crazy in Love o di una Bad Romance o Toxic..Questo album segue il trend negativo. Red seppur si allontanava dal country aveva saputo mixare bene i sound e iniziare a fare qualcosa di pop, qualcosa di sperimentale ( i knew u were trouble ) e accontentare i vecchi fan con qualcosa di country. In 1898 si è perso tutto, la voce che tanto andava bene con la chitarra stona con questi ritmi pop. Apprezzo che c’è un minimo di ricercatezza nei sound ma nessuna canzone mi ha fatto dire WOW, ove i knew you were trouble ci era riuscita. L’unica che mi ha incuriosito è stata wonderland il resto lo trovo tutto troppo uguale e piatto. PS: poi dove sono finite le ballad ?!? manco a pagarle oro; Love story, Enchanted, Last Kiss, Haunted ecc ecc dove sono finite? Doveva chiamare l’album “1989: the fillers”

    • Ma le ballad ci sono, cè o sono sorda io oppure avete qualche problema.. This Love, You Are In Love, Wildest Dreams, Clean? Cosa sono per te?

      • Per me sono tutte mid-tempo, tranne this love e clean. E sopratutto sono penose non paragonabili alle sue altre ballad

  5. terribile.. sinceramente in 1989 non c’è nessuna traccia che mi interessi sul serio come secondo singolo.. niente che mi entusiasmi.. vedremo col tempo se la Swift è capace di farmi cambiare idea

  6. E’ interessante comunque.. con Red si diceva che non aveva uno stile unico, troppi sound..ora che ha fatto un album coeso, tutti a dire che è le canzoni sono tutte uguali.. Boh fate pace con la mente, davvero!

    • Mai detto che red è un brutto album, anzi, veramente uno degli album più belli degli ultimi anni. I singoli tranne il secondo tutti ameni e le alhumtrack sono decenti

      • Io parlavo in generale.. Ne ho lette quando uscì Red che era troppo variegato, senza un unico stile e blah blah.. e ora che fa un album con un unico stile non va bene lo stesso?

      • Non è che Red avesse troppi sound, è che aveva canzoni pop (We are never ever getting back together – 22 ecc..) che erano fatte solo per vendere.. Per il resto Red era un album ben fatto e ben più interessante di 1989 che è monotono e commerciale

      • Ma ascoltatela te Arina Grande.. Visto che ti piace tanto 1989 magari ti piace anche My Everything

      • Aahahhaha quella ragazzina mi rompe solo le finestre della casa e mi provoca un gran mal di testa.. non l’ascolterò MAI

    • io guarda ritengo RED uno dei suoi migliori album perchè era riuscita a fare un mix di pop e country e accontentare tutti; qua invece …tutto piatto…

  7. Avrei puntato su style. Questa è insipida. Ma nell’album non vedo molti potenziali singoli come su red. Le canzoni sembrano tutte simili

  8. Non è male però è un pò insipida. Fossi in lei punterei su “Out off the woods” che, a mio parere, la farebbe conoscere maggiormente anche in Europa.
    Non ho ancora ascoltato l’album e, per quanto mi piacerebbe farlo, non credo che accadrà molto presto, colpa della sua label che non lo mette su spotify!

      • Attenzione però! I Knew You Were Trouble è stato sì il Terzo Singolo a livello generale ma il Secondo a livello Internazionale! (Begin Again fu mandato soltanto alle Radio Country e lanciata già il 1 Ottobre). E la prima esibizione di IKYWT fu fatta il 18 Novembre 2012 agli American Music Awards quindi, come vedi, “Blank Space” rappresenta proprio il corrispettivo di IKYWT. E, avendo un singolo la durata più o meno di 3 mesi, Blank Space penso sia stato scelto proprio per il periodo natalizio che, come tutti sappiamo, è il più proficuo dal punto di vista commerciale. Personalmente, avendo ascoltato l’album più volte, io la trovo Bellissima (per quel che conta, una delle mie preferite anche se, condivido, Out Of The Woods è pressoché insuperabile :) ). Però, certamente, non è così commerciale come Shake It Off. E, ultima cosa ma da non sottovalutare, avendo appena letto che su Apple è adesso possibile acquistare l’album a 99 centesimi, questo alla lunga potrebbe incidere non poco sul cammino dei successivi singoli in questa Era (queste promozioni sono rivolte ovviamente agli “estimatori” di una cantante, e non ai “fans” che, non hanno problema a spendere 15 dollari per la loro beniamina :)). Ma, da fan di Taylor, spero ovviamente di sbagliarmi.

      • Sul prezzo di 99 cent credo sia sull’app di Windows e non Apple, anche perché ho controllato su itunes e costa a prezzo normale :)
        Comunque sia parlavo di singoli in generale, non di stato in stato, e contanto IkYWT risulta essere il terzo singolo (secondo europeo, ma comunque terzo in generale)
        A me piace un sacco blank space e concordo, può fare bene, ma in europa secondo me avrebbe fatto meglio Out Of The Woods

  9. Carina, ma spaventosamente anonima. Nota dopo nota nella mie testa si sente solo “album filler album filler”. Avrei scelto altro.
    Certo, forse è una mossa furbissima; sanno che venderebbe anche con una raccolta di peti e quindi si tengono altri possibili singoli potenti per il futuro, così da sostenere le vendite dell”album anche nel corso dei mesi a venire. Machiavellici :)

  10. Molto Carina, anche se avrei puntato su Style.
    Prevedevo che questa avrebbe fatto la fine di Starlight (purtroppo) e l’avrebbero delegata a “Canzone per accompagnare la pubblicità del nuovo profumo”
    Wildest dream lo vedo bene più avanti, ora le serve ancora qualcosa di un po’ ritmato.

  11. L’album non l’ho ascoltato così come lei in sé se non per Love Story, I Knew You Were Trouble e Back To December. Con Shake It Off mi ha conquistato, mi è piaciuta da subito, un inno al menefreghismo e con il video anche all’autoironia. Blank Space è bellissima, sono felice di vederla già ben piazzata in classifica, aspetto il video!

  12. La canzone è migliore di Shake It Off ma deboluccia a mio parere per essere un singolo… ma tanto basta che porta la firma di Taylor Swift e il gioco è fatto… sto ascoltando l’album, si è proprio ”perryzzata”, me lo sentivo… xD

  13. questa è bella, ma ancora non vedo traccia della VERA taylor swift (preciso che non ho ancora ascoltato l’album e quindi non so se là la troverò). certo il sound mi sembra leggermente più ricercato e meno commerciale rispetto a quello di WTNY e SIO quindi già un passo in avanti lo ha fatto, ma io voglio una nuova mean, una nuova love story, qualcosa che mi faccia dire “CA*ZO! QUESTA E’ TAYLOR SWIFT” ma, ahime, ciò non è ancora avvenuto.

  14. Insomma….
    Nell’album c’è di meglio , sopratutto non è adatta ad essere singolo !
    Cmq l’album è molto bello , me lo compro sicuro e sopratutto non è banale come Shake it off , le ballad sono molto belle in stile Avril lavigne!
    Anche se questa canzone non ce la vedo come singolo secondo me o Bad blood o Style sarebbero state meglio !
    Ovviamente non hanno messo l’album su spotify bhaa..

  15. Ho appena notato che ha 7 singoli in TOP 10 su iTunes USA quindi… proprio questa doveva scegliere? Io avrei puntato su “Style” o “Welcome to New York” e per fine era spero vivamente “Wildest Dreams” e “Bad Blood”

  16. No, che brutta scelta! Non che sia pessima o brutta, ma la trovo abbastanza anonima, nel senso che non resta impressa… Mentre l’ ascoltavo facevo tutt’ altro e la musica mi entrava da un orecchio per uscire dall’ altro. Non ho ancora avuto modo di cominciare l’ ascolto del disco seriamente, per ora ho sentito solo il primo singolo, i due promozionali e “Bad Blood” e questi ultimi tre mi sembrano tutti una scelta migliore, tutte tracce molto buone a mio parere. Boh, comunque basta dare uno sguardo veloce ad ITunes USA per capire che qualunque cosa proponga in America sbancherà (non lo dico con malizia ma con ammirazione), tuttavia se non sbaglio questa era l’ Era che doveva affermarla definitivamente anche nel resto del mondo e non mi pare che questa canzone abbia la benchè minima chance di fare furore in Europa. Vabbè, staremo a vedere!

    • In Asia e in Oceania Taylor è già un’Istituzione (basta vedere i dati del Red Tour: Tour negli Stadi in Australia e il concerto di Shanghai in Cina del 30 Maggio scorso che ha visto polverizzarsi 13 mila biglietti in 1 MINUTO!!! Ovviamente un Record :) ). Secondo me la svolta pop è stata dettata soprattutto da ragioni commerciali verso il mercato europeo (escluso il Regno Unito dove era già diventata popolarissima con Red): perché se è vero che dal punto di vista discografico il mercato europeo tutto sommato è trascurabile, la musica cambia per quanto riguarda i concerti: basti vedere il numero di shows che popstars internazionali del calibro di Beyoncè, Katy Perry, Lady Gaga o Rihanna fanno nel nostro Continente. Per adesso su ITunes è prima dovunque tranne che in Italia (dove però c’è il pre-order di Vasco che è insuperabile): bisogna però ricordare che anche con Red Taylor ottenne splendidi risultati dovunque la Prima Settimana (esclusa la Francia dove debuttò alla N. 30 causa però anche il lancio ritardato dell’album di 2 settimane) per poi però scivolare in classifica abbastanza rapidamente. Dal mio punto di vista prima di capire se Taylor avrà definitivamente o meno sfondato anche in Europa, bisognerà attendere perlomeno 4 settimane: se l’album rimarrà stabile più o meno ovunque allora l’Obiettivo potrà dirsi centrato. Ma questa è ovviamente soltanto la mia opinione.
      Per quanto riguarda la canzone invece non saprei: non mi sembra particolarmente “incisiva” ma personalmente neanche “Shake It Off” pensavo potesse ottenere nel Mondo i risultati che ha ottenuto (e sta continuando ad ottenere). E quindi in questo caso mi autocensuro su eventuali pronostici :)

      • Condivido tutto, ma va fatto un appunto. Il successo non può misurarsi solo ed esclusivamente sul numero di copie vendute e sulle posizioni in una classifica, men che meno con i tempi che corrono. Certamente sono gli indicatori maggiori, ma non sono gli unici. Conta molto anche quello che possiamo definire “l’ impatto mediatico” di un artista o della sua musica e per me è questo che manca principalmente a Taylor (oltre che, nella maggior parte dei mercati europei, i numeri stessi). Se in America vai in giro a chiedere chi sono gli artisti di punta di questi tempi e degli anni più recenti, indipendentemente dai gusti, te la citeranno tutti. Se lo chiedi in Europa, chi te lo direbbe? Molti, molti meno. Semplicemente perchè lei qui non è arrivata ancora (in generale). E finchè lancia singoli come questo sinceramente non capisco come possa pensare di farcela.

      • D’accordissimo (scusa se ti rispondo solo ora ma ho avuto problemi di ordine “tecnico” :) ). E’ innegabile che, ancora oggi con l’uscita dell’album, Taylor qui da noi non abbia ancora quell’impatto mediatico di cui parlavi. Ma ho scritto che bisogna aspettare i numeri del primo mese proprio perché i Numeri non sono condizione sufficiente ma senza dubbio necessaria per arrivare in cima alla montagna. Tra Katy e Taylor, ad esempio, c’è ancora un abisso (e forse qualcosa in più :) ) qui in Europa su tutti i fronti (eccetto il Regno Unito dove, perlomeno coi numeri degli album, Taylor è davanti avendo venduto con Red 62 mila copie la Prima Settimana e Katy 53 con Prism). E, occorre dirlo, essendo già al Quinto Album ed avendo posto una barriera gigantesca (basta leggersi tutte le sue dichiarazioni da Agosto a oggi) tra lei e la musica country proprio per raggiungere questo obiettivo in Europa, non penso che se fallisse con 1989 ci possa essere una prova d’appello fra 2 anni (cosa potrebbe inventarsi?). Ma ovviamente la mia è soltanto un’opinione personale.
        E sul singolo, dopo averlo ascoltato più volte, devo dire che a me piace molto: ma, non essendo un così grande esperto di musica pop (ho amato e amo la “vecchia” Taylor e per “quella” sono suo fan da tanti anni) può darsi benissimo che tu abbia ragione e che tale scelta sia sbagliata.

      • Condivido tutto :) E nessuno è esperto di nulla, la mia opinione sul secondo singolo è appunto una mia personalissima idea, non ho nessun titolo che la ponga al di sopra di questo livello ;) Che dire, non ci resta che aspettare e vedere cosa riesce a combinare con quest’ era!

  17. Beh questa in Europa non andrà, non so negli USA, non è orrenda, ma un album track, niente di più, personalmente non la ascolterò mai, non mi piace, pessima scelta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here