Taylor Swift punta a dominare le vendite della settimana del Thanksgiving e del Black Friday e così dopo essersi esibita domenica agli AMA Awards, la cantante ha proposto altre due performance in settimana. Martedì sera si è recata a The Voice dove ha cantato nuovamente “Blank Space”, il suo attuale singolo. Per l’occasione la cantante ha saggiamente rinunciato ad una scenografia maestosa come quella degli AMA, sfortunatamente però non ha rinunciato al playback. In particolare nei ritornelli non ha cantato quasi mai mentre nelle strofe ha cantato sopra la base e con il supporto delle coriste.

Giovedì invece l’artista ha partecipato al Macy’s thanksgiving day parade ed ha performato “Shake it off” e “Welcome to New York”. Di questa esibizione, come di tutte le altre (tra cui sting, The Vamps, Meghan Trainor, Nick Jonas, Idina Menzel), però non c’è traccia in rete.

 

 

  • Veronica

    Meno male che non avete mai visto alcuni live delle scorse ere, MENO MALE ahahahhahaha
    Comunque, davvero..ricordi che fino a 2 anni fa ci lamentava che stesse sempre con la chitarra e adesso la si rivuole LOL

  • Diano Francesconì

    Non è che io ne voglia parlare sempre male della Swift però davanti a una performance così cosa puoi dire? L’unica cosa che doveva mettere la Swift era la voce (visto che non ballava o suonava uno strumento) e non ce l’ha messa quasi per nulla e quel quasi è anche qualitivamente limitato. Ok anche le altre artiste si fanno aiutare da coriste e da pre rec ma lo fanno nei tour non in una esibizione singola. Questa Era per me è un disastro, sia album sia live. L’unica cosa positiva che posso dire è che Blank Space è una buona traccia

  • swiftinski

    Blank space live continua a non piacermi.
    A sto punto aspetto il prossimo singolo (sperando che sia OOTW) e live migliori

  • Riccardo Lm

    Che schifezza…

  • Pojke

    Continuo a ritenere che non abbia usato il playback (se intendiamo tecnica secondo cui parte la base e il cantante imita col labiale i suoi stessi versi); io l’ho trovata accettabile, né male né bene; performance ironica come al solito, spero che non finisca per annoiarmi. :)

    • Angelica

      Ti volevo chiedere una cosa, “the hanging tree” è un singolo?

      • Pojke

        Chi è l’artista? Per chi mi hai preso?! LOLOLOL
        Controlla su internet :D

      • Angelica

        E’ la canzone di Jannifer Lawrence per Hunger games…ho cercato e non si capisce. Io credo di no ma è nelle prime posizioni su iTunes di mezzo mondo.

      • Pojke

        Controlla su Wikipedia.

      • Angelica

        Non c’è!

      • Pojke

        E’ incluso in questo disco The Hunger Games: Mockingjay, Part 1 – Original Motion Picture Soundtrack? Perché non la trovo, se sì, non è considerato singolo da questo disco.

      • xoxo

        non fa parte di questo disco. Quando l’ho vista su itunes, faceva parte di un disco diverso. era sempre una colonna sonora ma c’erano tutti brani diversi.

      • Pojke

        Se mi fornite il titolo del disco, magari riesco a informarmi meglio. :)

      • xoxo

        The Hunger Games : Mockingjay part 1 – Original Score

      • Pojke

        Grazie ma non risulta il titolo The Hanging Tree in questo disco -.-‘.

      • xoxo

        si invece haha è la traccia 11.

      • Pojke

        Avevo guardato un altro… Billboard la chiama ”song” non ”single”, al momento non dovrebbe essere singolo nonostante il successo che sta avendo (su iTunes dovrebbe essere alta), @disqus_ObiWeR0zhA:disqus! Spero sia chiaro.

      • Angelica

        Si, è chiaro! Non la inserisco. Comunque è da tenere in considerazione, secondo me, visto che la prossima settimana sarà sicuramente molto alta nella digital song.

      • Pojke

        Fino a quando non raggiunge lo status di ”single”, tecnicamente la canzone non è inseribile all’interno della nostra classifica. E’ ovvio che se avrà successo (e lo sta avendo), diventerà singolo, per forza.

      • Angelica

        Fa parte di “The Hunger Games: Mockingjay, Part 1 – Original Motion Picture Score” non Soundtrack ma Score…sono le musiche che utilizzano proprio durante il film, non le colonne sonore. Per me è da considerare come un singolo perchè è nelle prime posizioni ovunque.

      • Alberto

        Come spesso succede , ci sono la colonna sonora “commerciale ” in questo caso quella curata da lorde con yellow Flicker beat ecc e un’altra con la musica di sottofondo del film di cui fa parte la canzone di cui parla lei

      • Alberto

        Tu stai ascoltando quella canzone? Mi stavo addormentando durante quella parte del film lol tra l’altro e anche molto triste , però sono contento per questo ” debutto ” musicale di jennifer lawrence

      • Angelica

        Si la sto ascoltando, è depressiva però è bella! Ancora non ho visto il film, però.

      • Alberto

        Appena puoi vai a cinema , non so che genere di film ti piacciono ma è bellissimo

      • Angelica

        Ho visto i primi due ed ovviamente vedrò anche questo!

      • Guest

        Non è reputata come singolo ufficiale o promozionale, ma comunque visto il successo presumo che tu la possa inserire, almeno secondo me

      • Angelica

        Sembra che non posso LOL

    • swiftinski

      Scusa, volevo chiederti se potevi ripetermi la mail per la classifica.
      Non me la ricordo haha

      • Pojke

        [email protected], vi risponderò sul tardi perché sto uscendo. A più tardi!

      • swiftinski

        Grazie mille. Non c’è problema :)

  • Faggiollo

    Per me sbagliate ad usare il termine playback.
    Io ho sempre saputo che si parla di playback quando un artista sincronizza il suo labiale (senza emettere alcun suono, tanto che molte volte il microfono è anche spento) con la traccia presa dal disco oppure con una performance live precedentemente registrata ma riarrangiata in studio, modificandone le pecche. Quando invece la performance registrata in precedenza su cui il cantante si sincronizza non viene modificata (quindi la voce è la sua, semplicemente non sta cantando in quel momento) allora si parla di pre-rec. Questo è quello che ho sempre saputo io.
    Che poi abusare così tanto della base messa in “sottofondo” (in questo caso era molto alta) e dell’ aiuto delle coriste, come ha fatto lei in quest’ esibizione, sia moralmente altrettanto scorretto e poco onorevole come i metodi che ho detto prima è un altro discorso.
    Per quanto riguarda l’ esibizione scenografia molto bella come al solito, mentre come “recitazione” l’ ho trovata molto più convincente agli AMAs. Spero comunque che non sia questo l’ unico modello d’ esizione per “Blank Space” e che in futuro proponga anche qualcosa di diverso. Per quanto riguarda la voce come ho già detto PER ME non si può parlare di playback però moralmente siamo sullo stesso piano di scorrettezza, giusto un po’ più accettabile che usare la traccia spudorata del CD. Un conto è farsi aiutare nel ritornello, ma nelle strofe avrei voluto sentirla di più. In generale avrei apprezzato molto di più sentirla anche tirare qualche stecca piuttosto che questo e sarò ripetitivo e sentimentale ma per me era meglio quando saliva sul palco con una chitarra.

    • Alberto

      Infatti forse la cosa migliore sarebbe che nella prossima era riprendesse la sua bella chitarra e tornasse sul palco senza fare la pop star perchè non so alla lunga quanto possa funzionare

      • Faggiollo

        E’ quello che penso anche io. Come ho detto molte volte a me piace più questo genere che quello che proponeva prima, ma comunque per me la vera Taylor era quella dei primi tre dischi (già con “Red” era una via di mezzo), quello era ciò che veramente amava fare. Quindi spero non tanto per me, anzi, ma per lei, che torni alle sue origini.
        E se vogliamo essere più venali le converebbe anche commercialmente. Il pop ti può fare arrivare a picchi di fama che, in questi giorni, con nessun altro genere si possono raggiungere, ma è un successo molto più a breve termine. Come cantante country avrebbe potuto solidifcare sempre più il suo fanbase e crearsi una carriera costante, come popstar si espone molto più al rischio di venire riciclata in favore di un’ altra, un giorno.

      • Alberto

        Esatto, esatto la pensiamo allo stesso modo, io non posso essere ipocrita e dire ” rivoglio la swift country perchè questa non mi piace ” perchè la verità è che io la swift country non me la sono mai filata più di tanto , ma sono canzoni come blank Space e Shake it off che ascolto e non you belong with me o love story per dire , quindi è inutile nasconderlo ,sono un amante del pop. Ma allo stesso tempo non tanto per me o per te io credo appunto che per la longevità della sua carriera questo esperimento per quanto ora sia esplosivo potrebbe poi diventare un’arma a doppio taglio, quindi non dovrebbe farsi entusiasmare troppo sia lei che la sua casa discografica da questi risultati eccezionali e tornare assolutamente al country nella prossima era , che tra l’altro appunto è sicuramente la vera swift a differenza delle cavolate che si dicevano qualche mese fa sulla ” doppia anima , sia pop che country ” ma dai !

      • Faggiollo

        Se non ci fosse il tuo nome avrei pensato “quando ho scritto questo commento?”. Quoto veramente tutto e con il massimo rispetto per lei, sia chiaro. Spero che, forte dell’ amore incondizionato che hanno per lei negli Stati Uniti (perchè per altri cambiare direzione, in avanti o in dietro che sia, è un gran bel rischio), con la prossima era torni lei. Ma non so quanto sia probabile, perchè a decidere non è tanto lei ma quanto la sua casa discografica che, visti gli ottimi responsi di quest’ era, potrebbe decidere di farla continuare in questa direzione.Chissà che farà, solo il tempo ce lo dirà, comunque!

      • Alberto

        Spero che siano lungimiranti.. Sarebbe la mossa vincente

      • Veronica

        E’ vero che con il pop sta avendo successo, i suoi singoli stanno andando alla grande, ma ricordiamoci che finora il suo album meglio venduto è Fearless che le ha dato prestigio commerciale e un’incetta di premi(tra cui l’Album Of The Year), quindi potevano farla continuare su quella strada.. ma s’è visto che Speak Now era totalmente l’opposto: canzoni più lunghe, meno radio-friendly. Taylor non si lascia influenzare da nessuno, fa la musica che vuole fare.. se prima voleva fare country, lo faceva, se ora vuole fare pop lo fa, se fra 2 anni vuole fare blues lo farà.. Il capo della label ha piena fiducia in lei, colloborano come 2 soci perché senza di lei, lui starebbe ancora cercando di fondare una sua label, lei l’ascolta, ma alla fine decide lei sempre! Lui voleva alcune canzoni country, ma lei disse di no, voleva un album coerente a differenza di Red, in un’intervista disse: ‘se rincorri 2 conigli finisci per perderli entrambi” riferendosi a Red, misto tra country e pop.
        Taylor era limitata per il country, ha troppo idee e voglia di creare per limitarsi solo al banjo, fiddle e armonica.. E infatti già da Fearless le incominciava a stare stretto, tant’è che ha iniziato a introdurre sonorità più pop.

      • Faggiollo

        Guarda, mi farebbe solo che piacere se ci fosse realmente, nella scena musicale odierna, un’ artista con così tanto controllo sulla sua carriera. Non voglio importi la mia idea, ma io la vedo dura sul fatto che Taylor abbia tutta questa libertà di scelta. Posso pensare che si sia rifiutata di inserire alcuni pezzi country per creare un progetto più coerente, questo sì (molto bella la metafora dei conigli, ma mi viene da domandarmi, non è un po’ un rinnegare o sminuire “Red”? Non lo chiedo con arroganza ti chiedo solo di spiegarmi perchè sicuramente saprai meglio di me cos’ altro ha detto in quell’ intervista) ma che abbia deciso lei la svolta pop, questo no sinceramente. Io penso che sia stato un volere della casa discografica per espandere il suo successo anche ai paesi dove non era riuscita ad imporsi fino ad ora (obbiettivo che tra l’ altro per me ha centrato solo per metà). Che poi a lei sia piaciuto comunque fare musica pop e che abbia avuto voce sulla creazione dei pezzi questo non l’ ho messo in dubbio, ma l’ ordine sulla direzione generale da intraprendere è arrivato dall’ alto.
        Non è che se un artista ha successo allora la sua casa discografica viene subordinata alle sue decisioni, se fosse così tutti gli artisti di punta che oggi conosciamo avrebbero pieno controllo creativo della loro carriera, cosa che, purtroppo, non accade.

      • Veronica

        Quindi secondo te neanche Beyoncè ha controllo? E lei come Taylor è manager di se stessa..
        Io credo che abbia detto quella frase per via della perdita ai Grammy, ci sperava che vincesse qualcosa, chi non ci avrebbe sperato? Sono sicura che lei non rinnega Red, è un album che ha segnato una svolta per lei: voler sempre creare qualcosa di nuovo e di non conformarsi su quello che si è fatto precedentemente e anche a livello personale è molto importante perché è incentrato sulla sua storia d’amore più importante che ha avuto finora, ha detto solo che non voleva più commettere l’imprudenza, passami il termine, di non creare un album con un sound ben preciso, com’era successo con Red che era un mix di più genere e suoni. Quando dico che lei è una che s’impunta, perché vedo altra gente che deve spostare l’uscita dell’album per soddisfare le esigenze della label, prendi Avril per es.. Non ha più voce in capitolo, non riesce a dire ”no voglio che sia così” e infatti sappiamo tutti com’è è andata a finire con questi 2 ultimi album e soprattutto in che disastrosa situazione sta adesso. Ovvio che non è del tutto indipendente, nessuno lo è, però ecco mi piace precisare che è una che si fa valere, ma che comuqnue rispetta chi lavora con lei :)

      • Argent

        I suoi album poi,sono tutti differenti,quindi non farà mai una cosa identica a quest’era (nonostante il successo di quest’ultima),troverà un altro modo per rinnovarsi,è giusto che abbia voluto sperimentare qualcosa di nuovo,certo,devo ammettere che il materiale proposto ora,nonostante mi piaccia,qualitativamente è abbastanza inferiore ai suoi precedenti lavori,soprattutto per chi amava i suoi testi lunghi,ma nonostante ciò,i testi di 1989 hanno comunque la sua impronta ed un significato profondo e nonostante abbia collaborato con Martin and Shellback sono venute fuori delle canzoni carine,cosa che non è successa con Avril…e sempre prendendola in esempio,il suo sbaglio è stato quello di rimanere ancorata a quell’immagine da ragazzina ribelle che l’ha rovinata,dopo il primo album (o al massimo dopo il secondo) avrebbe dovuto eliminarla totalmente e rinnovarsi (sia nel sound,che nei testi e nel look) per questo motivo ammiro Tay,ha osato e il risultato finale è sempre stato più che soddisfacente!

      • Veronica

        Taylor è cresciuta insieme alle sue fan, io ero fan di Avril, ma arrivata a 17 anni mi sentivo più matura di lei che ne aveva 26.. E soprattutto gradualmente, questo è stato il punto forte della sua stabilità: testi e immagine inerenti all’età, e poi come hai detto tu i testi con Max e Shelback hanno comunque la sua impronta e parlano della sua vita, non sono canzonette inventate per fare felice la label.

      • stepbystep6

        io credo che nessuno abbia mai criticato un suo testo e io sono il primo a dire che è molto brava a scrivere e sono abbastanza sicuro che una elevata parte dei testi deriva dalla sua testa, vorrei aggiungere che tutti sono aiutati e anche in modo pesante dalla label, anche beyonce che nell’ultimo anno è stata fin troppo elogiata per un lavoro mediocre, credi davvero che sia stata lei a decidere di far uscire l’album a sorpresa, di fare 2 tour, mettere in mezzo la figlia ai vma dopo aver fatto un tour con il marito per portarla ad una esposizione mediatica, tante pubblicità e le persone credono ancora che dopo tutto quello che ha fatto lei abbia ancora il tempo per decidere che coreografia fare, certo non metto in dubbio la capacità di entrambe di fare musica e di cantare, ma veramente tante cose sono studiate a puntino, e non ci sarebbe nulla di male dirlo perché si sa non sono delle dee, un esempio che mi viene in mente è la cyrus che fin dall’inizio di bangerz ha voluto precisare che quello che fa è una specie di piano o evoluzione del suo personaggio, organizzata dalla label, il suo manager e lei, non è stata obbligata a fare nulla, ma tengo a precisare che i suoi live (lasciando perdere la voce) sono molto più spontanei di questa performance di blank space, wrecking ball che è stata cantata parecchie volte in modo diverso, ognuno ha qualcuno che sotto sotto le dice cosa deve fare per avere più successo, ci sono certe volte che queste idee vengo messe in atto perfettamente altre volte cadono esageratamente nel ridicolo.

      • Veronica

        Wrecking Ball è una canzone piena di sentimento, totalmente l’opposto di Blank Space che non può cantarla con la chitarra sorridendo e basta.. Lì sì che risulterebbe finta, perchè non trasmetterebbe il senso della canzone.. Sta recitando, è finta nel senso buono del termine, perchè quello di cui la canzone parla è l’immagine finta che la gente s’è fatta di lei. Se guardi i live di Out Of The Woods ritrovi la Taylor ”con la chitarra”. Ripeto, non sto dicendo che sia del tutto indipendente, però non è sottomessa come altre sue colleghe, ecco :)

      • Faggiollo

        Non se la sarà veramente presa per non aver vinto un Grammy? Suvvia, non mi pare che fosse data probabile nella previsioni, quindi non si può nemmeno pensare che abbia avuto una delusione improvvisa… E poi ne ha già vinti sette, tra cui quello più importante di tutti, bisogna anche sapersi accontentare… Un po’ di rispetto per Katy LOL
        Detto questo non fraintendermi, non metto in dubbio che abbia molta autonomia, guadagnata grazie al successo che ha avuto con ogni suo album, tuttavia secondo me questa decisione nello specifico, di passare così radicalmente al pop, è stata una decisione presa dalla sua label per sfondare in Europa. Forse sono io male informato, in caso portami qualche esempio che non riguardi l’ Era 1989, ma Taylor non mi pare una di quegli artisti che possono definirsi “manager di se stessi”, e solo questa categoria d’ artisti può permettersi di prendere una decisione del genere senza doverne rispondere a dei piani alti.
        Poi la cosa che più mi blocca dal credere questo è proprio che io non riesco a vederla convinta in questa veste da popstar, sia sul palco, che sul CD (che comunque mi piace, ma a piacermi di più sono proprio le tracce che più si differenziano dal filone portante) che sui video. Un esempio lampante? “Shake It Off”, io sono convinto che, senza dover per forza fare l’ esempio della Perry, se l’ avesse proposta una, diciamo il nome di una debuttante, Meghan Trainor, sarebbe stata dieci volte più convincente.
        In questo contesto, tra questi video caraterizzati da un’ ironia ed autoironia che, se posso permettermi (parere personalissimo e non voglio offendere) non credo lei abbia, tra queste performance così maestose… Io proprio non ce la vedo, non riesco a pensare che lei abbia voluto questo. Forse mi manca qualche pezzo della sua storia, forse sono ripetitivo, ma per me Taylor Swift era quella del country, con la chitarra, che per carità, si dava anche al commerciale, ma comunque se scavavi nel disco la sua anima ce la trovavi (come ho detto sopra questo non vuol dire che l’ avrei voluta sempre identica, ma se si cambia bisogna cambiare in qualcosa di convincente).
        Adesso ho divagato, ti chiedo scusa, comunque come ho detto è questo il punto fisso che mi fa pensare che sia una cosa imposta, il fatto che non la vedo convinta. Poi ripeto che ognuno la vede come vuoi, tu sei una fan e magari conosci qualche episodio che ti fa pensare in questo modo, massimo rispetto.

      • Veronica

        Beh sì Taylor non ha un grande manager dietro, alla Larry Rudolph per intenderci, ne ha creato uno lei si chiama 13 Mangement e ci sono un paio di persone, tra cui sua madre. Neanch’io so molto, ma non l’ho mai sentita parlare di un manager in 6 anni quindi XD
        Guarda, di esibizioni maestose ne ha sempre fatte, se guardi lo Speak Now tour è tutto maestoso, con scenografie, ballerini.. Fa parte di lei, una volta disse: adoro creare visivamente quello che c’è scritto nei testi.. Molti commettono l’ingenuità di pensare che lei sia solo chitarra, no no, ha sempre fatto entrambe le cose, che poi uno possa preferire una cosa all’altra, va benissimo. Ma non è che la chitarra la dava una voce meravigliosa, voglio che sia chiaro questo: anche con essa ha fatto performance non tanto belle. E non trovo neanche giusto pensare che SIO o Blank Space potevano essere adatte a chiunque, nessuno ha vissuto quello che c’è scritto in quelle 2 canzoni..quindi risulterebbero poco credibili. L’impacciatiggine del video è voluta, ma comunque non mi sembra ‘fake’..lei prova questi stili senza riuscirsi e poi va dai fan dove si sente a casa sua, questo è il messaggio. A me l’album è piaciuto tantissimo, lo ascolto ogni giorno, ma continuo a preferire sia Speak Now che Red per ragioni diverse, finchè non si metterà a scrivere su cose inutili che non la riguardono la continuerò a rispettare, amare. Ma tanto so che non succederà mai :D
        Comunque, bello discutere con te: sempre calmo, rispettoso :)

      • Faggiollo

        Ti ringrazio :)
        Comunque, giustamente anche nelle Ere precedenti c’ era l’ elemento scenico, ma era un elemento scenico che faceva da contorno ad una sostanza, una musica che, per me, era quella che le piaceva. Come sai “Speak Now” ha sempre esercitato un grande fascino su di me nonostante non sia il mio genere, quindi anche se nelle esibizioni dello SNWT c’ erano imponenti scenografie, erano delle imponenti scenografie che si adattavano però a delle canzoni che si potevano veramente dire di Taylor Swift.
        Questo non per sminuire quelle di “1989”, semplicemente per me non le si addicono così tanto bene. Ho colto la voluta impacciataggine, l’ ironia e l’ estremizzazione di atteggiamenti che i media le attribuiscono tanto nel video di SIO quanto in quello di BS, però non credo sia una cosa che le si addica!
        Per quanto riguarda il discorso del manager devo ammettere che mi hai incuriosito con questa storia del 13 Management e di sua madre, m’ informerò!

      • Veronica

        Dovremo aspettare il tour e canterà le altre canzoni, sarà la sentenza finale :)

    • stepbystep6

      hai ragione la differenza tra playback e pre-rec e quella sopra citata da te, ma credo che alla fine come dici tu a livello di scorrettezza sia la stessa cosa, anche io preferisco che sia vera e non finga, e se proprio non ce la fa, che stecchi pure, nessuno è perfetto, sono sempre più convinto che i veri live (per chi se la cava) siano più belli della canzone sul cd perché senti veramente com’e un cantante, non riguardo la sua voce, ma riguardo la sua persona, il modo in cui la canta, come la propone c’è più emozione, mentre questa performance è piatta non offre assolutamente nulla, anzi irrita perché ci ha proposto la versione del cd che tutti conosciamo, ma lei? siamo sicuri di conoscerla davvero live in questa era? io non credo, ha fatto un grade passo indietro la swift e penso che non sia un’idea sua, come ci vuole far credere, ma è una idea della casa discografica, mi piaceva la swift so tutte le sue canzoni ora non ti saprei dire nemmeno quando tracce contiene 1989, e questo vale per tutti i cantanti che usano il playback o pre rec.

      • Faggiollo

        Leggi la risposta che ho scritto ad Alberto, può andare bene anche per il tuo commento :) Ti capisco, immagino che per uno che l’ apprezzava ai suoi esordi quest’ era possa essere molto deludente. E si, sinceramente penso che sia una cosa abbastanza certa che questo suo passaggio al pop sia dettato non tanto da un suo interesse artistico ma da un desiderio della sua label di farla sfondare anche qui da noi. Che poi a lei possa aver comunque fatto piacere è un altro discorso, ma l’ obbiettivo primario era quello.

      • stepbystep6

        Non è come katy perry che è dal suo primo album che fa musica puramente pop, e questo è il suo stile, non dico che non può passare al pop anzi, ma c’è stata troppa falsità sotto questo progetto, performance scadenti e deludenti e nessun interesse per la musica, solo soldi, che nervoso! katy è il suo stile punto e basta non mi è mai sembrata falsa nelle cose proposte, un pop leggero e facile, senza tanti fronzoli, anche se devo ammettere che mi piacerebbe un ritorno al primo album :)

      • Faggiollo

        Quoto, e che sia chiaro che io sono favorevolissimo al rinnovarsi, al cambiare, non è che voglio che uno/a rimanga inchiodato/a sempre allo stesso stile. Ma se si cambia, bisogna cambiare in qualcosa di convincente. E io la Taylor pop convincente non la trovo.

      • stepbystep6

        pure io, e credo che con l’album red la swift si sia rinnovata alla grande la vedevo convincente al massimo i knew you were trouble per me è stata davvero un ottima traccia, un cambiamento fantastico e altre molte canzoni di quell’album hanno un sound molto più rischioso (sempre commerciale), era questo che mi piaceva di lei! sapeva rinnovarsi restando sempre più o meno country. espero si riprenda, perché comunque credo sia brava in quello che fa, anche se non sembra in questa era. speriamo!

      • swiftinski

        IKYWT poi live veniva benissimo, altro che questa.
        Io sostengo che un artista possa sperimentare comunque, non deve necessariamente rimanere legato a quel genere per tutta la vita, ma in questo caso il risultato lo trovo inferiore ai suoi altri lavori.
        Preferisco che resti semisconosciuta qua in europa piuttosto che ci proponga ancora dei Live simili (anche se ho visto il live di sio alla parata del ringraziamento e non è male)
        L’album mi piace, mentirei dicendo il contrario, ma so che Taylor può fare molto di più e spero tanto che torni sullo stile di Red per il sesto album :)

      • Veronica

        Nessun interesse per la musica? Sì va beh, qui si sta esagerando come non mai…

  • Cristian

    Dai ma è in playback spudorato, come si fa a non notarlo! Se non altro non ha stonato quando ha cantato per 5 secondi.

  • Nadia Rose Sebert

    Il “canta” tra virgolette mi ha ucciso LOOOL
    Comunque: orrore orrore orrore. E questa sarebbe la cantante più venduta del millennio? Buongiorno, buonasera e arrivederci

    P.S. Ma io sinceramente non mi faccio tanti problemi tra il distinguere il playback, prerec&baracconate varie, in qualsiasi caso non ha cantato lei ed é una vergogna a prescindere (ovviamente parlo di lei come per tutte le altre).

    Bocciata a pieni voti

    • Veronica

      Noto con piacere che il mio commento sui live che mi hai chiesto ti è scivolato via… ehehehe Quando ci si impunta, ci si impunta..

  • Alberto

    Ma la finisce di toccarsi i capelli e fare quella faccia da cretina?! Alla lunga stanca un po’ .. Comunque devo dire che da come era stata descritta nell’articolo pensavo il peggio per questa esibizione ma in realtà non è stata così male! In realtà lei ha cantato , si è fatta aiutare molte dalle coriste in alcuni punti e durante il ritornello praticamente mettevano direttamente la canzone, nei momenti in cui cantava era deboluccia ma come sempre , io credo che sia proprio la canzone che non sia adatta per lei per essere cantata live però tutto sommato se l’è cavata , è stata anche carina la parte in cui era in mezzo al pubblico . Questo non lo dico per giustificarla ma perché ormai è appurato che non è una cima nel canto e che non conta questo per il suo successo , quindi inutile dire sempre le stesse cose

    • stepbystep6

      è vero oramai cantare non conta più per avere successo, e quindi la devi giustificare? sei una cantate vendi un botto e tu dici: va be cosa me ne frega anche se non so cantare tanto prendo soldi comunque e ci sono gli idioti che comprano la mia musica chissenefrega se faccio schifo e uso il playback l’importante è avere un bel visino e fingere…. ti prego davvero ti prego, la performance è stata bella da sentire e vedere perché c’era il playback punto e basta falsa come non so cosa.

      • Alberto

        Io ho premesso che non la sto giustificando ma che cosa posso dire più ormai?! Ogni live che propone è sempre così ma questo non fa cambiare il gradimento che il pubblico ha nei suoi confronti anzi ! Mi posso frustrare tutta la vita per questo fatto ma se i parametri che il pubblico usa per valutare un’artista sono altri è un problema di cultura di base che di certo non è risolvibile in due giorni. Non è giusto adeguarsi ma allo stesso tempo non posso fare l’acido in ogni commento perchè tutto sommato lo SPETTACOLO è stato sufficientemente carino , perchè come ho già detto in precedenza se contasse soltanto il canto ora nicole scherzinger e jennifer hudson sarebbe star planetarie ma questa non è la realtà attualmente ! Magari tu dirai ” ma questa oltre a non saper cantare non ha neanche appeal ” ma evidentemente il suo personaggio funziona e anche bene a prescindere che sia finto o meno

      • stepbystep6

        sisi è vero questi sono i parametri attuali, ma usiamo i veri parametri per giudicare/criticare un cantante, perché è questo che fa: CANTA, e il suo lavoro, cioè cantare non lo sta facendo. se analizziamo la performance con parametri attuali allora è grandiosa, ma questi non sono i veri parametri. è come se un elettricista dentro un quadro faccesse un casino enorme, colori dei fili sbagliati, numeri dei fili sbagliati, ma alla fine il quadro va, secondo te ha fatto un buon lavoro? magari a quadro chiuso si, ma appena lo apri vedi del marcio e uguale è questa performance, la vedi la ascolti e dici niente male, ma analizzando vedi del marcio e questo è il playback o pre rec. e in tutti e due i casi è non voglia di impegnarsi o semplicemente negligenza professionale. non mi interessa se sta recitando male o meno mi interessa sentire la sua voce.

      • stepbystep6

        e questo vale per tutti i cantanti da britney spears a tutti gli altri che lo usano, diverse è beyonce o pink che usano il pre rec, ma alla fine fanno spettacolo con coreografie non proprio semplici e li ci sta anche perché quando non fanno più coreografia si rimettono a cantare live, o ancora meglio anche se stai ballando ti continui a muovere e faticare, continui con il live anche se non ti viene proprio bene come fanno tipo miley o gaga.

      • Alberto

        Io capisco che questo non sia bello però non so cosa dire , vorrei che le cose fossero diverse ma funziona tutto così , se fossi totalmente avverso a tutto ciò sarei praticamente contrario al music biz e allora non dovrei neanche essere iscritto a questo sito e non dovrei comprare la musica di ciascuna di queste star

      • stepbystep6

        è vero anche questo tutti usano questi mezzucci, ma c’è chi più e chi meno, in questo caso la swift è precipitata veramente in basso più di tutte le altre secondo me. sembra una stupidaggine ma se analizzi il suo cambiamento è veramente impressionante, e non è leggero come si crede, e mi dispiace un sacco perché mi piaceva la swift

      • Alberto

        Lo capisco lo capisco , ma devi sempre avere in mente il fatto che questi non sono artisti indipendenti quindi non possono sempre fare di testa loro e comunque di certo la swift sul suo patrimonio stimato superiore ai 200 milioni di dollari non credo che ci rinuncerebbe tanto di buon grado nonostante ami un determinato genere musicale , quindi se i piani alti hanno deciso che si svolta al pop e che ci sono ottime prospettive di guadagno , così si fa senza discuterne troppo

      • stepbystep6

        lo so, ed è un peccato. però non per tutti è così e per fortuna che ci sono ancora persone che non si fanno mettere i piedi in testa completamente, perché tutti sono ovviamente aiutati o controllati dalla casa discografica. Io non dico di ritornare al country ma ad un sound più rischioso, le verrebbe bene, vedremo! :)

      • stepbystep6

        è una mia opinione mi piace vedere spettacolo quando è vero e ti viene da dentro, altrimenti niente, certe persone possono pensarla all’opposto e adorare questi inutili performance perfette.

  • Mialich

    Uguale agli AMA, forse ha steccato meno nelle uniche tre parole che fa lei live in tutta la canzone, ma sempre in playback era.

  • <>

    E pensare che a me invece era piaciuta questa performance e anche tanto, tutto questo playback spudorato io non l’ho notato.
    Mi è sembrata la solita esibizione di quest’era dove le coriste sovrastano in alcuni pezzi la sua voce e la supportano nel ritornello assieme alla base, che ammetto sia un po’ troppo alta.
    Vabbè col tempo migliorerà, le esibizioni più belle le fa durante il tour quindi basta solo aspettare un pochino.

    • PaigeTurner

      Ma infatti! Playback un corno: durante le strofe è stata aiutata dalle coriste, mentre nel ritornello c’era la base di Blank Space.

      Playback è quando il microfono di Taylor è SPENTO e lei, usando il labiale, fa credere di cantare. Tipo Britney.

  • Veronica

    Sono uscite quelle della parata del Ringrazimento :)

    • <>

      Sono di buon livello oppure simili a quella degli AMA?

      • Veronica

        Sì sì, anche se comunque si sente ancora un po’ troppo la base in Welcome To Ny, ma forse è una cosa voluta per dare più potenza al ritornello. Shake It Off invece è diventata una bomba!!

      • <>

        Vado subito a cercarle allora!

      • Veronica

        Le trovi su vimeo IN HQ :)

      • Caciucco

        Viste ma sono fatte nello studio di David letterman o sbaglio ?

      • swiftinski

        Si, ci sono pure su youtube :)

    • Angelica

      Le pubblicheranno per Pasqua LOL

  • A casa mia il playback è un’altra cosa, non sarà un mostro nel cantare ma cerchiamo di essere obbiettivi.
    Cantare sopra la base musicale e con le coriste come supporto è una cosa che tutti fanno e che hanno sempre fatto, quindi proprio non capisco il motivo di questi accorgimenti nei suoi confronti. Come se fosse la prima volta che lo fa poi.
    Il playback consiste nel sovrappore per un’intera performance una base registrata con tanto di mimica facciale di chi si esibisce.
    Lei qui non ha fatto così, anzi i pezzi oltre il ritornello sono stati cantanti, non benissimo ma senza il playback.

    • PaigeTurner

      Concordo al 100%.

  • Angelica

    Non vale, siete in ritardissimo col post! Ho pubblicato il mio commento altrove LOL vabbè lo riporto:
    Ha usato la stessa identica traccia che ha usato agli AMA…era playback spudorato, soltanto che questa volta in quelle poche parole che ha cantato è stata quantomeno intonata. Il playback è passabile quando si fa una bella coreografia non quando una si agita come un’indemoniata senza senso. Con tutte quelle facce e gesti crede di essere simpatica!? Mah! Poi sempre a strapparsi i capelli ed il secondo dopo a sistemarseli caso mai la sua immagine da perfettina ne uscisse danneggiata. Mamma mia, è il personaggio più finto che sia mai esistito nel music business. Si salva solo in quanto a bellezza e outfit. Che facesse la songwriter (anche se è solo una favoletta che ai fan piace ripetere) e basta visto che neanche si sforza a cantare live e decentemente. Come sempre la casa discografica le para il sederino con bellissime scenografie. Bocciata anche questa volta!

  • Nate Lyless

    Le coriste insieme hanno la stessa voce di taylor Swift, quindi non si riesce a capire quanto sia suo e quanto sia loro…dal punto di vista vocale ha ancora un infinita strada davanti a lei per migliorare, e spero lo faccia presto perché la qualità vocale non è allo stesso livello del successo che sta avendo…cmq la canzone è diventata la mia droga e non riesco a togliermela dalla testa, il testo è semplicemente perfetto ed eccellente

  • Lorenzo

    Ma quando dite che ha cantato sopra la base͵ intendete il solito muovere solo la bocca o proprio cantare?
    Comunque avrà fatto felice molti americani cantando a The Voice͵ anche se mi devo proprio cercare le puntate in cui aiuta per vedere cosa dice͵ perché il paragone con la Keys (Artista con la A maiuscola) non lo può proprio reggere secondo me.

  • like a prayer01

    Ho appena notato che la Swift è l’unica nella storia della digital song chart che ha avuto per tre anni consecutivi la best-selling week dell’anno.