Numeri da capogiro, vendite alle stelle, critica quasi tutta favorevole, doppia numero 1 su Billboard consecutiva, sono solo alcuni fatti che hanno decretato la supremazia di Taylor Swift, incoronata come la miglior artista Femminile del 2014 su Billboard.

taylor-swift-woman-of-the-year-bb41-2014-billboard-510

Taylor si odia o si ama, vie di mezzo non ce ne sono, ma senza ombra di dubbio questo 2014 è stato veramente un grandissimo trionfo per lei, e la scommessa di puntare sul Pop con l’album “1989” è stata assolutamente vincente.

La Swift apparirà sul numero cartaceo di Billboard Magazine, ed ha parlato un po’ del suo stile di fare musica, e della sua “testa dura” nei confronti di chi tenta di farle cambiare idea.

Ecco un piccolo estratto dell’intervista:

Quando si tratta della sua musica, non accetta compromessi

Quando è stato rivelato al capo della Big Machine Records Scott Borchetta che 1989 non conteneva dei brano country lui è andato nel panico. La Swift avrebbe ricevuto preghiere di inserire del Country nel progetto, almeno 3 canzoni, o di inserire qualche sound country-friendly nel singolo “Shake It Off”. “Ho sempre risposto di NO! Non trovavo coerente mescolare due generi quando il concept del disco era orientato verso il pop”

“I testi sono solo testi che Taylor canterebbe”

“Non sarò mai una di quelle artiste che cammina in studio con l’autore e dice “Non saprei, di cosa vuoi scrivere?” oppure “nella mia vita succede questo e questo cosa possiamo dire?”. No, non sarei una cantante se non fossi anche autrice dei miei brani…, non ho alcun interesse nel cantare parole di altre persone”

“Swift non vuole che nessuno controlli la sua immagine”

Quando finalmente il suo team discografico ha accettato l’idea di un disco pop, vi erano ancora diverse divergenze. “Ricordo le riunioni prima del lancio, le domande erano “Sei sicura di volerlo fare? Vuoi veramente chiamare il disco 1989? Pensiamo sia un titolo strano. Sei sicura di voler fare la cover del disco con la tua faccia tagliata? Sei sicura di voler abbandonare un genere nel quale sei una leader per buttarti come “new-comer” nel mondo del pop?” E la Swift rispose “Si sono sicura, ragazzi non capite? Io voglio proprio questo!”

Si può discutere all’infinito sulla qualità della musica di Taylor, ma dopo quest’intervista è chiarissimo che la ragazza sa veramente ciò che vuole, ed a differenza di molti altri sembra non essere intenzionata a farsi mettere i piedi in testa da produttori e case discografiche!

I numeri le hanno dato piena ragione, e con questo successo è molto probabile che nessuno più si metterà a discutere sul titolo scelto del disco, o sul tipo di copertina del disco…

Voi cosa ne pensate di questa Taylor che non scende a compromessi?

54 Commenti

  1. Sulla questione del suo controllo sulla sua carriera mi sono già espresso!
    Per quanto riguarda il titolo di donna dell’ anno è senza dubbio meritato. Se non lei chi altro? E’ stata la protagonista al femminile di questo 2014.
    Specifico però che è giusto darglielo ADESSO, non ad inizio ottobre come è successo.
    All’ epoca in giro c’ era solo SIO, per carità, un gran successo ma senza dubbio non sufficiente, da solo, a farle guadagnare il titolo. E’ vero che il successo di quest’ era discografica era probabilissimo, ma non era certo. Le è stato assegnato sulla fiducia diciamo. Poi alla fine lei se lo è pienamente meritato, ma al tempo l’ ho trovata una cosa ingiusta. E sia chiaro che ovviamente la “colpa” è di Billboard.
    Detto questo, complimenti!

  2. Se questo titolo si dà in base alle vendite, di certo Taylor Swift non poteva essere che la scelta più azzeccata! Molto interessanti queste dichiarazioni in cui si evince il fatto che lei ha voluto dare un’impronta pop a 1989 e ha voluto rischiare tutto! Sono d’accordo quando dice che a lei interessa cantare solo le sue canzoni ma non svaluterei completamente il lavoro dell”interprete musicale” che ha una sua dignità rispettabile come quella del cantautore.

    OFF TOPIC: sono uscite le prime nomination dei Grammy! Attendo le lotte tra fan! (no, veramente)

    • Probabilmente il post sui grammy arriverà domani quando annunceranno anche le altre nomination mancanti.
      Comunque si, prevedo record di commenti hahahaha (fatti solo da litigate LOL)

      • La musica è quella alla fine, le nomination erano anche abbastanza scontate a mio parere (almeno io avevo già un’idea e la mia previsione si è avverata)
        Però comunque non vedo l’ora di leggere le centinaia di commenti che arriveranno, inizio a scaldare i popcorn LOL

  3. Bellissima la foto e bellissimo l’album.
    Sara’ un successone visto l’inizio.
    Come donna dell’anno,non ci voleva molto a sceglierla.

  4. Che bello! Complimenti a Taylor, questo fine anno è stato davvero ottimo per lei e nonostante la grande crisi del mercato discografico è comunque riuscita a superarsi.
    Io trovo che 1989 sia un buon album, non all’altezza di RED che reputo il suo lavoro migliore ma lo ascolto con piacere, quindi sono felice per lei e trovo che sia un titolo meritato.

  5. Le hanno fatto la pelle del viso talmente liscia che se passo anche solo un dito scivolo in Calabria.
    No a parte gli scherzi, è un bene che sia così decisa, e fa bene a scriversi le proprie canzoni. Oltretutto può permetterselo di autogestirsi visti i numeroni che fa a ogni disco.

  6. Penso sia meritato visto il boom di vendite e considerato il fatto che quest’anno ci siano stati davvero pochi artisti capaci di imporsi, quindi complimenti a lei.
    Bella la foto.

  7. L’articolo non lo commento perché tanto è mera strategia di marketing (che sia tutto vero o tutto falso, a prescindere). Piuttosto aspettavo un articolo sulla Swift per mettere due link che per me sono significativi del perché io non sopporti una ma ami l’altra (quindi tutto soggettivo sia chiaro, niente polemiche); ho scoperto questa performance di Taylor solo poco fa e ovviamente conferma la mia negativa opinione su di lei e sul suo scarso talento sul palco, dall’altra parte abbiamo una ragazza che secondo me è nata per stare proprio lì, sul palco, stravaganze o meno, simpatia o antipatia, ma che porta a casa comunque sempre un risultato degno, ecco, consiglio di ascoltare oltre che di guardare queste due CANTANTI (se qualcuno volesse vederli ci sono gli spazi da togliere vicino ai punti):
    1) youtube. com/watch?v=yFZvbrCI3oo
    2) youtube. com/watch?v=SLbZlNuJkWc

    • Ma perché paragonare Taylor a Gaga che l’unica cosa in comune che hanno è che entrambe scrivono della propria vita o dei loro pensieri?
      In questo blog sono tutti fan di Madonna, ma non spicca certo per le sue doti canore e di certo chi è suo fan se ne frega se canta bene o male, ma è più interessato ai messaggi che vuole dare, sempre è stato così già dai suoi esordi nel 1983 Ce n’erano di cantanti con una voce stupenda a differenza di Madonna, ma la gente ha preferito quest’ultima per altre ragioni.. Esattamente lo stesso vale per Taylor. Bisogna essere coerenti e come diceva Faggiolo nel post di Gaga : ”o a tutti o a nessuno” :)

      • Infatti io estendo la mia idea a tutti. Comunque il mio commento è solo l’esplicazione del mio pensiero, per questo l’ho scritto e dato che avevo trovato questo video ho voluto sottolineare perché la Swift mai mi convincerà come cantante e performer. I due video evidenziano la differenza tra quello che per me è un artista (dimostra di saper fare qualcosa, poi può fare schifo o meno) e un non-artista. Prendiamo il cubismo, per me fa schifo, ma mai mi metterei a dire che non è arte. Prendiamo il disegno di un bambino di tre anni: fa schifo ed è chiaro che non sia arte per nessuno. Per me la Swift non è il cubismo, ma il brutto disegno di un bambino.

      • E Madonna ti convince invece? Giusto così per sapere :)
        Tu dici che un’artista è qualcuno che dimostra di sapere fare qualcosa.. ok scrivere un album intero e co-produrlo a soli 18-19 anni non è sapere fare qualcosa?

      • Madonna non la amo ma comunque è una grandissimissima performer (ossia l’opposto della Swift), senza contare che canta anche meglio. Se l’arte di Taylor è la scrittura deve dedicarsi a quella e non esporsi al pubblico ludibrio con certi disastri. Oppure fare solo acustico se le riesce meglio (ne ho viste alcune riuscite ed altre meno), giusto se vuole portare sul palco la propria musica. Ma non dovrebbe né fare performance che già sulla carta sono orrende né fingere col playback.

  8. Io ripeterò per la millesima volta che 1989 non mi piace, però è ovvio che avesse deciso lei, non credo che la casa discografica glielo abbia imposto magari ha soltanto buttato l’idea e Taylor ha deciso di farlo.
    La cover poi è bella non all’altezza di Speak Now (ho una fissa per quell’album) solo il titolo lo avrei imposto in modo diverso

  9. Be’, apprezzo Taylor come cantautrice e la trovo una delle più talentuose degli ultimi 15 anni e il fatto che decida lei, per me, è un’ottima cosa.

      • Be’, se avessi letto l’articolo, avresti capito che le sue vendite le portano più potere nelle decisioni.

      • Ho letto l’articolo. Mi dici dove è scritto questo e come fai ad esserne sicuro e non che siano decisioni volute accuratamente?

      • E’ implicito: secondo te la casa discografica avrebbe rischiato di perdere una mangia-classifiche come Taylor Swift?
        Poi è ovvio che dietro ci siano anche delle persone qualificate, ma credo che l’idea di fare questo album così “easy” sia venuta prima da lei.

      • O magari lo hanno proposto a lei e lei ha accettato? È dall’era speak now che c’è questo passaggio graduale. Era tutto pianificato.

      • Veramente fin da subito c’è stato un interesse per il pop, già con il primo album, alcuni singoli venivano remixati per mandarli alla radio pop per farla conoscere di più! Non a caso ha sempre fatto country-POP fino a Red no?

  10. Non è una polemica ma un dato di fatto: sono i media che decidono chi ha successo o no. La prova lampante è il fatto che questa copertina è stata annunciata mesi fa. Taylor ha successo perchè lo vogliono i media. E come per lei succede per tutti.

  11. Ma c’erano dei dubbi sulla sua integrità d’artista? Quante volte l’ho ripetuto che decide tutto lei che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno? Ma nessuno mi ha creduta LOL
    Poi, ovviamente, non bastano queste dichirazioni per far rispettare un po’ di più Taylor (vedi i primi 2 commenti) ma questo è perchè, quando ci si impunta, ci si impunta.. E’ difficile dimostrare il contrario, farli ragionare.. Un po’ come quando sempre queste persone ripetono INCONSTANTEMENTE che scrive solo sui ragazzi, ma tu li citi quelle canzoni che parlano di tutt’altro e alcune di temi anche abbastanza importanti e profondi e delicati(bulimia, bullismo…) ma è come se non avessi detto nulla, entra da una parte, esce da un’altra.. Ecco uguale. Puoi dire che Taylor scrive tutto, partecipa in tutte le decisioni, fa la musica che vuole fare.. ma continueranno ad attaccarla gratuitamente.. E’ così difficile commentare come Diano? Riconosce il talento e la passione e che fa discorsi intelligenti ma non gli piace l’album per suo gusto personale e lo dice educatamente. Cè boh, bisogna per forza chiamarla oca, o scrivere su TUTTO tranne quello che dice l’articolo per soddisfare un vostro innato bisogno di criticarla perchè lei semplice, ”anonima” come la chiamate voi vende di più delle vostre amate cantanti? LOL

    • Scusami, ma sono evidentemente parole manipolate. Non perché taylor sia una cattiva artista, ma perché per gestire un’era discografica c’è gente qualificata, con titoli di studio e infiniti master per curare l’immagine, il trucco, i vestiti, le dichiarazioni…. non è che taylor si sveglia la mattina e dice “voglio fare un album pop. Ora vado a scrivere il primo singolo”.

      • Eh sì però quando faceva country nessuno metteva in dubbio che fosse una sua scelta, vero? Ma casualmente ora che fa pop, allora è obbligata! Va beh XD

      • Anche quando faceva country era una sua scelta. Poi hanno visto che il pop vendeva di piú e la hanno costretta a fare pop. Semplice e facile.

      • LOL Sapete così poco di Taylor e della sua carriera.. davvero XD
        Voglio ricordarti che i primi 2 album hanno venduto quasi 12 mln complessivamente, non è che prima vendeva poco e hanno deciso di farla diventare pop per vendere.. Già vendeva un casino anche prima, quindi questi ragionamenti non stanno nè in cielo nè in terra.. Poi pensatela come volete, ma è già da Fearless che incominciava a piantare terreno per un disco interamente pop.

      • Quello che mi dà fastidio è che esistano questi ”double standards”.. Se queste parole le avessero dette Madonna, Gaga, Ariana Grande, Christina Aguilera e chi ne ha più ne metta, allora tutti a fare complimenti, ma diventano false, manipolate perché le ha dette Taylor Swift, perché? Tu lo sai?

      • Non ho letto l’articolo ma forse Taylor da un po’ l’impressione di essere un personaggio costruito mentre le altre risultano più genuine? Boh…non so! Poi comunque è normale che lei non piaccia a tutti e non riuscirai a far cambiare idea a nessuno.

      • Questo perché la gente nel 2014 pensa che falso = educato, gentile, sempre vestito e viceversa..
        Guarda che a me non dà fastidio che non piaccia a tutti per carità, a me dà fastidio l’incoerenza e questo accanimento gratuito verso di lei.. L’hanno derisa perché non è chissà che di mostro di tecnica ma poi amano Madonna che neanche lei lo è.. cè capisci? XD

      • Ma Madonna ha una voce sicuramente migliore di quella di Taylor e sopratutto mentre canta BALLA e non fa due mossette con la faccia come Taylor

      • Che? Madonna è proprio limitata vocalmente, non riuscirebbe neanche a fare tutti quei cori di Out Of The Woods alla fine! O quelli di Trouble
        E poi chissene frega se balla? Per voi il ballo è sempre una giustificazione, ma ok.. due mossette con la faccia, quanti live di Taylor hai visto? Quelli che postano qui? Ah beh allora XD

      • Madonna canta molto meglio della Swift (oggi almeno, non so dire se una volta fosse messa male come lei ma non penso). Ballare non è una giustificazione, però dimostri di fare spettacolo. Se né balli né canti mi spieghi che ci fai sul palco? Metti il bel visino che hai?

      • Guardare esibizioni random non serve a nulla, guardati lo Speak Now tour su yt così a pezzettoni e vedi come riesce a intrattenere 80,000 fan :)

      • Senti Veronica io penso che Taylor sia una brava artista ma vorresti paragonare un Blond Ambition Tour ad un Red Tour??

      • A inizio carriera vocalmente non era per nulla brava ma non stonava some stona Taylor nei suoi Live (dove inoltre è immobile) se senti per esempio le esibizioni al Live Aid ti accorgerai che non era sicuramente una cima nel canto ma non stonava. La voce poi iniziò pian piano a migliorare fino a quando nell’estate del 1995 (invece si andare in tour per promuovere Bedtimes Stories) si mise a studiare canto (aumentò la sua estensione vocale e imparò a cantare con il diaframma) e nel autunno dello stesso anno a Londra incise la colonna sonora del film/musical “Evita” (dove faceva anche la protagonista), incise poi “Ray of Light” (album da 20 milioni di copie nel mondo, ed anche in questo album si sente come sia migliorata). Comunque se vuoi puoi anche sentire “You Must love Me live in Buenos Aires”, o “Lament” live Re-Invention Tour od anche “Drowned World/Substitute for Love” live “Confession Tour” per notare come Madonna sappia cantare

      • Alcune cose le ho già sentite, avrei citato anche io ma non conoscendo bene tutto avevo paura che mi si rinfacciassero certe performance disastrose che non conoscevo. Comunque ascolterò sicuramente ciò non conosco. :)

      • Vai a sentire You must Love me agli Oscar o Lament al Re-Invention Tour. Poi Taylor è paragonabile a Madonna o a anche a Lady Gaga, se a questa ragazza togliessimo i testi (che sono molto belli) non le rimarebbe nulla

      • Ma Veronica, l’hai vista la Swift nell’esibizione che ho linkato? Seriamente, c’è chi può e chi non può!

      • Io ho sempre detto che ci sono alcune brutte performance e altre che sono davvero belle che non sto qui ad elencare, se qualcuno vuole guardarsele, c’è youtube. Ho sempre detto che è bipolare, che una volta può cantare bene e un’altra no, perchè non riuscite a capirlo? La paragonate a delle vocalist, troppo facile.. appunto c’è chi può e non può, ma non per questo chi non può valga meno di chi invece può. Ariana(per es) può ma è una macchina, non sente quello che canta, vuole solo mostrare la voce che ha, quindi meglio chi non può ma almeno ci mette il cuore come Taylor. Davvero, non ha senso continuare questa discussione.. c’è gente messa peggio di lei: che non scrive, non suona e canta pure male.. prendetela con loro anzinchè con Taylor.

      • Beh al peggio non c’è mai limite, ovvio. Comunque magari Ariana per te non trasmette nulla, quella è una cosa personale, per altri invece qualcosa trasmette. La Swift potrebbe scrivere, magari anche fare le pulizie, insomma, chi non ha le capacità non deve per forza fare il cantante.

  12. I risultati sono insindacabili, per carità. A me Taylor piace molto e 1989 lo trovo un buonissimo prodotto pop, nonostante a tratti risulti anonimo.
    Quello che però di fondo ho trovato sbagliato è stato il fatto di averle conferito il titolo di “miglior artista femminile dell’anno” quando ancora questi grandi risultati non erano arrivati. Il numero della rivista è arrivato adesso, ma il titolo le fu assegnato verso inizio ottobre, se non erro.

    A quell’epoca in radio c’era solo Shake it off e dell’album nessuna previsione di vendita, quindi è come se Billboard avesse assegnato il titolo in base alla previsione del suo successo, e non a dati effettivi già consolidati.

    Trovo ciò sbagliato perché in quel periodo c’erano già diverse artiste più avviate di Taylor, nel 2014, che avrebbero meritato quel titolo…

      • Sull’archivio del sito c’è l’articolo. Risale all’11 Ottobre, e dice che Taylor era stata già allora “nominata” donna dell’anno da Billboard.

        Per quanto riguarda la previsione del suo successo, anche secondo me era probabile che ottenesse grandi risultati, ma qui assistiamo ad un cambiamento vero e proprio di genere musicale, quindi assieme al successo che si pensava avrebbe ottenuto, si doveva tener conto anche dell’ipotesi che il pubblico country poteva non gradire. Per quanto prevedibile, così scontato non era…

  13. I discorsi che ha fatto mi sono sembrati intelligenti. Non si può negare che il suo lavoro lo faccia con passione e interesse. Il problema è il risultato finale… come ho già detto questo album a me non piace..
    La cover è bella, molto semplice. Ci potevano stare anche altre artiste come Donna dell’Anno, ma visto che c’è lei ora nel boom è logico che la scelta sia ricaduta su di lei

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here