Due grandi star internazionali si sono esibite negli UK per il Jingle Bell Ball 2017, sono Ed Sheeran e Taylor Swift!

Sicuramente i dominatori di questo 2017 in musica. Taylor Swift ed Ed Sheeran hanno calcato il palco del Jingle Bell Ball 2017 in Gran Bretagna, più precisamente alla O2 Arena di Londra, già sold out, con 16 mila spettatori!

L’evento, tradizionalmente uno dei più importanti prima del natale, ha potuto contare quest’anno su due nomi davvero fortissimi, e per la prima volta l’americana Taylor Swift ha proposto il suo repertorio live, su territorio Europeo, dando di fatto, un anticipo del suo Reputation Tour, che per ora però non ha ancora delle date in Europa, che probabilmente arriveranno nel 2018.

La cantante può contare sull’album più di successo di questo 2017 se si tengono conto solo delle prime settimane di vendita, per lei l’ennesima esplosione commerciale che oramai non si limita solo al territorio americano.

Ecco qua tutte le esibizioni

Anche Ed Sheeran é sicuramente uno dei protagonisti assoluti del 2017 appena passato, nonostante sia il più grande nome snobbato dai Grammy che si terranno ad inizio del 2018. Il cantante giocando in casa, ha offerto un concerto proponendo i suoi grandi successi più recenti, e non.

Tra gli altri protagonisti delle serate anche Rak-Su, neo vincitori di X-Factor UK, ma anche Rita Ora, Dua Lipa, Anne-Marie, e tanti altri!

Un evento davvero importante che segna l’inizio dei concerti di fine anno che si terranno un po’ in tutto il mondo.

3 Commenti

  1. Taylor Swift live è peggio di quanto ricordassi. Si continui pure a lodarla, tanto bastano esibizioni come queste a confermare quanto sia sopravvalutata.

  2. La Swift brava quanto volete, ma live improponibile. Più che altro questa veste da puttanpop non le si addice proprio. Forzatissima ogni santa volta. Potrebbe sfruttare le esibizioni in tanti modi e invece per quanto mi riguarda lo fa nel peggiore dei modi. Sotto questo punto di vista la trovo deludente scusate. La coreografia di Gorgeous è imbarazzante. Io al posto suo licenzierei il coreografo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here