Taylor Swift avrà dovrà sfidare un osso duro nella classifica album. Ecco con chi se la vedrà dalla seconda settimana d’uscita di Reputation

Novembre sarà un mese di grandissime uscite. Se il primo fine settimana sarà la volta di The Thrill Of It All, nuova fatica di Sam Smith, il 10/11 toccherà invece all’attesissimo Reputation, il disco che segna il ritorno di Taylor Swift in una data che ha fatto discutere, e non poco (QUI per scoprire il motivo).

A quanto pare, però, il progetto della popstar non sarà l’ultima big release del mese, anzi, a soli 7 giorni dal lancio potrebbe doversela vedere con un pilastro della musica rap, Eminem. Voci di corridoio dicono infatti che l’artista sia pronto a lanciare il suo nono lavoro, follow-up di The Marshall Mathers LP 2 (2013), venerdì 17 novembre, in barba alla scaramanzia. Se così fosse sarà una vera lotta all’ultima copia in classifica, visto che entrambi sono soliti fare numeroni nelle prime settimane, mantenendosi poi costanti nel tempo (specialmente la ragazza).

In questo caso sarebbe veramente interessante vedere se Eminem sarà in grado di bloccare la potenza commerciale della Swift in Billboard 200, o se invece quest’ultima manterrà il dominio con facilità. Sicuramente Taylor Swift in America è un’avversaria difficile da battere, ma anche il rapper del Missouri non scherza, anzi. Secondo voi, se dovesse davvero uscire il disco, chi avrà la meglio a lungo andare?

25 Commenti

  1. Guardate, è come quando da noi esce un film di Checco Zalone, non importa se è brutto, se è bello, importa solo che incassa decine di milioni di euro..per la Swift in Usa è uguale, senza la concorrenza di Adele qualunque altro album esca sotto il profilo vendite sarà chilometricamente dietro; Reputation non avrà problemi ad essere l’album più venduto al mondo nel 2017

  2. Buongiorno a tutti. Taylor Swift nel nostro paese è praticamente sconosciuta e questo è un dato di fatto. Vorrei dire una cosa come Fantozzi nella Corazzata Potemkin: Taylor Swift è una C…..pazzesca. E’ una cantante mediocre, pessima ballerina e diciamolo francamente: non è nemmeno carina. E’ vero che dall’America dobbiamo copiare ed importare tutto, ma quando è troppo è troppo…

    • Proprio sconosciuta non è, con gli ultimi due album si è fatta conoscere anche qua. Definirla mediocre come cantante è un eufemismo, discreta musicista ma in quanto a canto meglio sorvolare. Che sia una pessima ballerina è irrilevante, non è quella la sua professione.
      The most influential artist of this generation? Ma seriamente? Al massimo può essere definita the most INFLUENCED artist of this generation.
      P.S. è bona, ma proprio tanto.

      • Sfido chiunque a citare cinque successi a memoria di questa artista. Confermo che in Italia non la conosce praticamente nessuno. E’ vero che le grandi radio nazionali la boicottano… Forse esiste qualche remoto passaggio su alcune radio web di genere country, ma per il resto…. lasciamo perdere. Io continuo a sostenere che il talento è molto scarso, paragonarla ad Adele poi..

      • E allora??? LOL Non è perchè qui è poco famosa(anche se forse sei rimaso a 7 anni fa, ma va beh…) allora è mediocre.. L’italia mica è il mondo LOL
        E prima di dire che mediocre ascoltati i suoi album, stai parlando di una che scrive, produce, suona…tutte cose che Adele non fa, a parte scrive..anzi al massimo CO-SCRIVERE.

        Ah e prima di dire che non è influente, parliamo di come grazie a lei sia Apple che Spotify hanno cambiato le loro politiche…parliamo anche di come Adele abbia lavorato con Max Martin dopo aver sentito I Knew You Were Trouble,

        OPS.

        Ciao Pippo

  3. Ma non sto capendo, se eminem dovesse tornare ad una settimana di distanza in che modo dovrebbe essere a rischio la 1 di swift? Al massimo non sarà prima per 2 settimane consecutive

  4. Ma sbaglio o LWUMD è stato un fuoco di paglia? Parlo per me.. La prima settimana l’ho ascoltata molto spesso, l’avevo anche scaricata su Apple Music, ora l’ho proprio eliminata dalla libreria.. Ha fatto scalpore come comeback ma è bruciata in fretta

    • In realtà è prima da 5 settimane nella classifica mondiale e quando l’ho visto mi sono stupito, io me l’ero quasi dimenticata 😂 starà avendo successo solo in america come i suoi vecchi singoli e in qualche altro paese, in italia sicuramente è sparita

      • No ma veramente, penso sia prima perché non c’è concorrenza, Bodak va solo in America e TGAG sta iniziando ad ingranare adesso… Vedremo più avanti, ma io che ero rimasto colpito dal pezzo me ne sono dimenticato in pochi giorni..

      • Ma questo perché taylor non ha fatto uno stralcio di promozione. Infatti fino a metà settembre è stata alla vetta di billboard hot 100, di spotify globale e ora ha iniziato a barcollare. Se taylor volesse, le basterebbe una minima apparizione pubblica e il singolo scalerebbe la classifica nuovamente. Solo che se ne sta fregando, si sta prendendo il suo tempo. Poi che magari in Italia non abbia tanto successo ok, ma nel resto nel mondo continua ad averlo

    • Nulla di strano. E’ l’effetto che fanno le finte canzoni,quelle che vanno di moda ora,io le chiamo usa e getta.
      Brani costruiti al computer senza nemmeno uno strumento uno che si senta. Ma quanto vuoi farla durare? mi stupisco che hai resistito una settimana…
      io sarei impazzita dopo due ore :-)

      • Ma poi perchè ora sussurrano nelle canzoni?! Che nervi a volte sembra che parlino ma dov’è la voce , e non parlo solo di lei

      • Non ce, è creata al computer anche quella. Capito come stiamo messi? Anzi come STANNO,io per fortuna sta roba la ignoro senza rimorsi.

      • codesto è l’obbiettivo del Lead single di ogni disco, attirare l’attenzione. Io personalmente l’ascolto ogni tanto ancora, ma è il tipo di brano che a causa dell’elevata ripetitività dei contenuti tende a diventare nauseante in poco tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here